S’enregistrer Bienvenue sur le forum de Psychonaut, un espace de discussion autour des produits psychoactifs et de l’exploration de l’esprit.

Pour prendre part aux discussions, n'hésitez pas à vous inscrire. Nous serions heureux de vous compter parmi nous !

S’enregistrer


[Thread Ufficiale] Esperienze e curiosità sui Nootropi

#1
Salve, sono quasi nuovo al forum, la mia intenzione è arrivare a 20 post, quindi apro questo thread che mi sembra un buon argomento, oltre a interessarmi personalmente.
So che la prima impressione circa la persona che cerca sostanze per studiare può essere quella dell'irresponsabile che non ha voglia di faticare. Bene, questo non sono io. Visto che studio filosofia all'università, cerco delle sostanze (integratori, non illegali) che mi aiutino a reggere diciamo 4-6 ore di studio al giorno. Spero di sollevare un argomento che anche ad altri possa interessare.
#2
Prova con sostanze nootrope
#3
La cosa migliore sarebbero le anfetamine che sono l'ideale per lavoro e studio aumentano molto la concentrazione e ti fanno stare bello sveglio e reattivo, però ovviamente sono illegali...
Troppo a pezzi per dormire, troppo stanco per stare sveglio.

ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
#4
Sì infatti ho preso la sulbutiamina e la rhodiola. Era quello il topic in sintetici a cui avrei voluto rispondere se non ci fosse questa limitazione. Vediamo di arrivare a 20 messaggi.

Con le anfetamine a lungo andare ti distruggi tutte le facoltà cognitive sopratutto la memoria. Lo stress psicofisico che ne deriva di distrugge la memoria. In più il sonno alterato non fissa i i ricordi.

Si parla tanto di sostanze che incrementano la plasticità sinaptica. Lessi un articolo interessante su Mente & Cervello che mi stupì. Magari se lo recupero lo posto.
#5
Free Energy a écrit :
la mia intenzione è arrivare a 20 post

Free Energy a écrit :
Vediamo di arrivare a 20 messaggi.

Per cortesia no.
Non è che questa regola è messa per gioco e si deve spammare come se non ci fosse un domani sentendosi legittimati a farlo.
Questi venti messaggi che separano un nuovo utente dall'accesso completo sono la salvezza, perchè poi gli errori sono perdonati meno facilmente.
Non so se mi sto spiegando, sono un po' così ora Rolleyes . Boh spero di esser riuscito a dire quel che vorrei dire, buon proseguimento
La sezione italiana del forum si è spostata all'indirizzo http://forum.psiconauti.net/
#6
Free Energy a écrit :
Salve, sono quasi nuovo al forum, la mia intenzione è arrivare a 20 post, quindi apro questo thread che mi sembra un buon argomento, oltre a interessarmi personalmente.
So che la prima impressione circa la persona che cerca sostanze per studiare può essere quella dell'irresponsabile che non ha voglia di faticare. Bene, questo non sono io. Visto che studio filosofia all'università, cerco delle sostanze (integratori, non illegali) che mi aiutino a reggere diciamo 4-6 ore di studio al giorno. Spero di sollevare un argomento che anche ad altri possa interessare.

Una cosa sacrosanta, in situazioni di surmenage psichico, è l' integrazione di l-glutammina, come anche vitamina b6.
E' molto utile anche quando il sistema nervoso è stressatissimo sul piano prettamente motorio, vedi powerlifting e pesistica olimpionica.

In virtù di ciò, è ottimo il caro vecchio Glutaven 250.

A livello di fitoterapici, potresti farti preparare in farmacia una tintura madre di guaranà misto a ginseng per uso sublinguale, con doppia funzione di psicostimolante e antiossidante.
#7
magari oltre alle sostanze puoi influire sulla tua produttività di studio prendendo provvedimenti su altri fronti

io h avuto molte difficoltà a laurearmi - e facevo una facoltà molto facile - i problemi erano irrisolvibili per via chimica e le sostanze mi hanno solo fatto fare un breve percorso di tunnel aggiuntivo. Ognuno fa una storia diversa il mio consiglio è quello di non rinunciare a giocare a tutto campo

ebuonavita
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
#8
Che significa facoltà molto facile? Che studiavi?
#9
mi vergogno... i miei amici dicono che mi son laureato in storia del velluto.



vabbe', sociologia (la storia del velluto non l'ho studiata ma ci son andato vicino)
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
#10
Vergogna un corno, al pari - un pò meno - di psicologia, è una interessantissima materia.
Certo, l' insegnamento all' italiana è un pò quello che è, rischiando - proprio come psicologia - di avere solo la testa stracolma di teorie che vanno pure a cozzare tra loro ma, di per sè stesso, è un bell' ambito: cosa c'è di più complesso e affascinante delle scimmie senza pelo e dei loro comportamenti?
#11
E no! a fronte di filosofia ogni scienza si deve inchinare. Al di là delle persone, scientia scientiarum

E fammi aggiungere, che un po' ci lavoro, che la quantità di cazzate che ho letto dai sociologi mi fa essere cauto nel dirlo troppo. Credo nelle scienze umane, ma questa tassonomia ha portato a figure che spesso non sanno che ruolo trovarsi. Nel lavoro, soprattutto nel pubblico, la maggior parte dei sociologi sono degli statistici o degli informatici di basso livello

Alla larga, evito di parlarci

Ma a che punto stai?
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
#12
man from Armenia a écrit :
Ma a che punto stai?

Sono una matricola. Sto studiando tantissimo, e alle volte mi sento soddisfatto per quello che riesco ad apprendere, solo che ogni settimana mi ritrovo al punto di partenza: e quindi? che lavoro vado a fare?

man from Armenia a écrit :
magari oltre alle sostanze puoi influire sulla tua produttività di studio prendendo provvedimenti su altri fronti

io h avuto molte difficoltà a laurearmi - e facevo una facoltà molto facile - i problemi erano irrisolvibili per via chimica e le sostanze mi hanno solo fatto fare un breve percorso di tunnel aggiuntivo. Ognuno fa una storia diversa il mio consiglio è quello di non rinunciare a giocare a tutto campo

ebuonavita

Sì già faccio palestra per tenermi in forma se è quello che intendevi.
#13
Mio parere personale. Il sociologo è un po' come un jolly, nel senso che lo puoi inserire negli ambiti più disparati. Può entrare nelle imprese private per far parte di un team di marketing oppure negli archivi per analizzare determinati comportamenti. Se sei un tipo abbastanza intraprendente potresti anche far parte di un team di antropologi per studiare una determinata popolazione autoctona. La figura del sociologo come per molte altre scienze umane è una materia che ti apre la mente in un modo veramente interessante. Ti fa capire i meccanismi della società e ti stimola a proseguire con ricerche personali, però bisogna fare tanta gavetta con l'alta probabilità di ritrovarti con un pugno di mosche in mano. Un po' come filosofia, la regina delle scienze a mio avviso che però una volta laureato (magari anche con un Phd) farai un interessantissimo tirocinio al McDonald oppure nella selezione del personale...
Un Dio che è onnisciente e onnipotente, e che non si cura nemmeno di far sì che le sue intenzioni vengano intese dalle sue creature: e questo sarebbe un Dio di bontà? Un Dio che lascia sussistere gli innumerevoli dubbi e obiezioni per migliaia di anni, come se non fossero di alcun pregiudizio per la salvezza dell'umanità, e che però prospetta le conseguenze più terribili in caso di trasgressione della verità? Non sarebbe crudele un Dio che fosse in possesso della verità, e se ne stesse a guardare l'umanità che si tormenta penosamente per raggiungerla?
#14
Freddy Nietzsche a écrit :
Un po' come filosofia, la regina delle scienze a mio avviso che però una volta laureato (magari anche con un Phd) farai un interessantissimo tirocinio al McDonald oppure nella selezione del personale...

Dio, spero di trovare come perito chimico almeno.
#15
Free Energy a écrit :
Sono una matricola. Sto studiando tantissimo, e alle volte mi sento soddisfatto per quello che riesco ad apprendere, solo che ogni settimana mi ritrovo al punto di partenza: e quindi? che lavoro vado a fare?

Sì già faccio palestra per tenermi in forma se è quello che intendevi.


No, intendevo "qual'è il problema con il tuo corso di studi per il quale sei venuto qui"

Free Energy a écrit :
e quindi? che lavoro vado a fare?


Il problema è che ti fai dei film. Hai scelto questa strada, falla. Tanto non l'avrai scelta per fare "il filosofo"... Studia, fai gli esami, laureati. Se ci sono problemi in transito affrontali non te li creare da solo
A) hai la fortuna di poter tentare la preparazione superiore non tutti ce l'hanno (approccio morale - preparatio)
B) poche persone sanno cosa faranno dopo la laurea - sei come gli altri: affronterai il problema al momento se si presenterà (approccio pragmatico - enunciatio)
C) non avevo idea di cosa averi fatto da grande per tutti gli studi, dopo la laurea tutto quello che ho fatto professionalmente mi era permesso anche dal "pezzo di carta" e da frammenti di preparazione universitaria che riciclavo sul lavoro, tipo piccoli jolly (approccio personale - exemplum)

Vai tranquillo
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
#16
So già tutto questo, ma infatti io la laurea me la piglio. Solo che vorrei anche crearmi le probabilità di avere non solo un lavoro ma anche uno dignitoso. Infatti non so se fare quest'anno e poi cambiare facoltà. Sarebbe interessante chiedere qui, secondo voi, quale sia la laurea che dà più lavoro (perchè ci sono siti su internet, ad esempio chimica lo danno un buon settore per il lavoro, poi parli con i miei ex professori e dicono che forse è meglio filosofia...).
#17
Hai provato, per lo stress, con dei semplici infusi di passiflora, tiglio, melissa, camomilla et similia?
mrgreen
#18
Scegliere il corso di laurea da intraprendere solo perchè c'è molto lavoro per me è una gran cazzata, rischi di passare anni a studiare cose di cui non ti frega assolutamente niente e alla fine trovare un lavoro che non ti piace...forse tra qualche anno quando sarò laureato e disoccupato cambierò idea ma ora come ora la penso così..anche perchè prendere una facolta di media-alta difficoltà è impegnativo, ma se quello che studi ti piace lo fai con piacere, ma se studi cose che non ti piaciono diventa uno strazio...non so come fanno certi a farsi 5 anni di ingegneria meccanica controvoglia

comunque chimica è un buon settore, poi dipende che corso di laurea fai, chimica pura, ingegneria chimica, o chimica industriale...l'unica cosa è che il lavoro c'è, ma solo in determinati posti, perchè il settore chimico non è sviluppato in tutte le regioni...

Facoltà con cui trovi lavoro facile, sono le varie ingegnerie, meccanica e edile in primis, e medicina e odontoriatria con le altre varie professioni sanitarie..
#19
Le due cose, probabilità nel trovare lavoro e facoltà interessante possono stare assieme. Ad esempio la facoltà di agraria la trovo affine a questo connubio ma vorrei opinioni al riguardo. Chimica non è un buon settore da quanto dicono i miei ex professori: uno è ingegnere chimico, ha lavorato come pezzo relativamente grosso all'Eni e ha detto precisamente che forse con filosofia trovo più lavoro. Ok, un po' magari stava ironizzando, ma non troppo.

Tu che corso fai?
#20
Scusa Free Energy, perdonami se te lo dico, ma secondo me il tuo stress non è tanto dipeso dallo studio intenso in per sé quanto per lo stress psicologico accumulato da una tua insicurezza e soprattutto per la paura del tuo futuro e di cosa sarai domani. Guarda, ci sono passato anch'io. L'anno scorso mi iscrissi a economia per poi cambiare e fare lettere e filosofia per poi cambiare ulteriormente e fare medicina. Successivamente, alla fine mi sono re-iscritto a economia qualche mese fa. Ho capito che per fare chiarezza nella mia mente ho dovuto provare e fare esperienza diretta. Anche se ci sto andando off topic pesante (e credo che prima o poi questo 3d verrà postato nel "baretto"), voglio dirti solo che alla fine potranno rimproverarti quando vuoi per le scelte sbagliate che hai fatto, però poi se seguirai i consigli altrui, potrai ricevere la loro accettazione, ma dopo sarai tu a pentirtene. Scusami in anticipo per i consigli da me dati senza che nessuno li abbia chiesti... =)

Comunque per rilassarmi io uso radici di valeriana. metto in un pentolino 250 ml di acqua finché non bolle. Poi ci metto 400 mg (radice sbriciolata) e lascio nell'acqua bollente per 20 minuti circa. Prendo una tazza e ci metto sopra un setaccio finissimo e filtro tutto. Aggiungo un pizzico di zucchero o un po' di cannella. Di solito faccio questo procedimento la mattina e la sera. Anche se a dire la verità la uso pochissimo.
Un Dio che è onnisciente e onnipotente, e che non si cura nemmeno di far sì che le sue intenzioni vengano intese dalle sue creature: e questo sarebbe un Dio di bontà? Un Dio che lascia sussistere gli innumerevoli dubbi e obiezioni per migliaia di anni, come se non fossero di alcun pregiudizio per la salvezza dell'umanità, e che però prospetta le conseguenze più terribili in caso di trasgressione della verità? Non sarebbe crudele un Dio che fosse in possesso della verità, e se ne stesse a guardare l'umanità che si tormenta penosamente per raggiungerla?
#21
Alla fine è una cosa un pò soggettiva quindi dovresti trovare tu per primo come aumentare la portata visto che tu per primo sai le tue carenze. Questo solo per dire che probabilmente il metodo che funziona con me non funziona con te !
Comunque io mi sono trovato piuttosto bene con i nootropi (piracetam). Qualche volta avevo provato con mdpv ma alla fine mi trovavo solo con tantissima energia ma tutta incasinata e che non portava a nessuna parte, quindi io boccio le anfetamine.
Con il piracetam non so se non c'era proprio lo zampino del placebo, ma ho notato una grande capacità di leggere per tempi piuttosto lunghi (almeno per me), e sopratutto ho notato che bastano pochi minuti di pausa per rigenerarsi completamente ed essere pronti a ricominciare a leggere - studiare. Così come bastano poche ore di sonno per svegliarsi carico d'energia. Non si è anfetaminizzati, si possiedono solo più intensamente le facoltà mentali. Non sono state poche le volte che ho ricordato senza motivo episodi (molti decisamente futili) accaduti nella mia infanzia o comunque tanto tempo fa, che avevo completamente rimosso.[ Notai questo fenomeno anche i primi tempi dopo la prima assunzione di psilocibina, che è annoverata tra i nootropi (giusto per dire che un viaggio di funghi non ti rovina il cervello ma anzi) ].
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
#22
Freddy Nietzsche a écrit :
Scusa Free Energy, perdonami se te lo dico, ma secondo me il tuo stress non è tanto dipeso dallo studio intenso in per sé quanto per lo stress psicologico accumulato da una tua insicurezza e soprattutto per la paura del tuo futuro e di cosa sarai domani. Guarda, ci sono passato anch'io. L'anno scorso mi iscrissi a economia per poi cambiare e fare lettere e filosofia per poi cambiare ulteriormente e fare medicina. Successivamente, alla fine mi sono re-iscritto a economia qualche mese fa. Ho capito che per fare chiarezza nella mia mente ho dovuto provare e fare esperienza diretta. Anche se ci sto andando off topic pesante (e credo che prima o poi questo 3d verrà postato nel "baretto"), voglio dirti solo che alla fine potranno rimproverarti quando vuoi per le scelte sbagliate che hai fatto, però poi se seguirai i consigli altrui, potrai ricevere la loro accettazione, ma dopo sarai tu a pentirtene. Scusami in anticipo per i consigli da me dati senza che nessuno li abbia chiesti... =)

Figurati, un consiglio amichevole è sempre meglio di qualsiasi sostanza antistress. Può essere vero. Il fatto che il fare altro da filosofia non è tanto voluto dagli altri ma proprio da me. E' una mia legittima constatazione fattuale: non voglio lavorare allo Spizzico. O quantomeno, il meno possibile prima di trovare un lavoro, diciamo così, che non faccia salire troppo lo stress, un lavoro stranquillo che dia oltre alla sicurezza economica qualcosa di più. Ho scelto filosofia perchè c'è sempre questa illusione che, mettiamola così, leggere dell'Edipo lo risolve. Purtroppo mi sono reso conto effettivamente che le teorie stanno solo sui libri e non servono a risolvere i problemi. La filosofia è interessante. Mi rende in un certo qual modo figo. Ma non è tutto. Vediamo come va.

Per quanto riguarda i nootropi proverò il piracetam.
#23
Metilfenidato - Wikipedia
edit: legale dietro prescrizione, potresti richiederlo per deficit di attenzione, starà al tuo medico decidere
dovrebbe giovare per lo studio... molto meno per lo stress.
#24
Oggi mi è arrivato la sulbutiamina, ora la provo con la caffeina, vediamo com'è. Sulbutiamina, rodiola, caffeina, tè verde, piracetam... in futuro provo pure l'huperzina a. Purtroppo la galantamina viene solo dagli usa e non vorrei che me la blocchino alla dogana. Mi piacerebbe provare anche l'idergina ma non so se è un integratore.

Il metilfenidato non posso perchè 1) non mi va di comprare niente di illegale, 2) prendo il citalopram per cui sicuramente non va bene, 3) dà dipendenza.
#25
Free Energy a écrit :
So già tutto questo, ma infatti io la laurea me la piglio. Solo che vorrei anche crearmi le probabilità di avere non solo un lavoro ma anche uno dignitoso.


Guarda, non voglio sembrare uno che fa discorsi da comunista, ma il lavoro sotto la specie della dignità è sempre dignitoso, o almeno quasi sempre. Non ci sarebbe mondo senza muratori, spazzini, maestre d'asilo, camerieri, donne delle pulizie
So che sei d'accordo quindi forse per dignitoso intendi "sicuro" e "ben pagato" la risposta è: ingegneria
Fammi spezzare un'altra lancia per la filosofia
Per motivi che non sto qui a dilungarmi ho conosciuto uno sbarego di persone anche importanti e quelle che mi pare abbiano capito qualcosa e non sono schiavi del denaro e la notte dormono tranquilli hanno fatto una materia umanistica e per lo più filosofia o giurisprudenza

Quindi se non l'ho detto chiaramente, sono fan della tua scelta di fare filosofia. Se finisci nel MacDonald ci finisci anche con matematica, fisica e scienze della comunicazione. Con filosofia ne esci pure.
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
#26
voi vi lamentate, cosa dovrebbe dire un biotecnologo vegetale?

A parte gli off-Topic, ci sono diversi prodotti in alcuni cosiddetti "smartshops"... tipo l'Atomic Herbal XTC, per dirtene uno. Ma non l'ho ancora testato!
#27
Lisergico a écrit :
voi vi lamentate, cosa dovrebbe dire un biotecnologo vegetale?

A parte gli off-Topic, ci sono diversi prodotti in alcuni cosiddetti "smartshops"... tipo l'Atomic Herbal XTC, per dirtene uno. Ma non l'ho ancora testato!


Hanno solo caffeina e cose del genere, sono soldi buttati.

Per quanto riguardala facoltà scusate se mi intrometto : secondo nessuna facoltà ti assicura un lavoro (meno che tutte filosofia), ma il discorso cambia anche all'interno di una stessa facoltà, se sei quello che prende tutti 30 è un conto, e se sei quello che arranca e quando gli va bene prende 18 è un altro conto. Detto questo, immagino che hai scelto filosofia consapevole del fatto che avresti lavorato da spizzico, ma è una facoltà che ti interessa abbastanza (non so quanto, visto che non riesci a studiare)...pensi di riuscire a dedicare le stesse se non più energie a una facoltà che ti itneressa di meno ma che ti da una probabilità in più di lavorare? Considera che filosofia ok sarà bella e tutto quello che vuoi, non lo metto in dubbio, ma è una delle facoltà che richiede meno tempo, al di là delle tue capacità. Quindi in sintesi, vuoi perdere un anno, andare a chimica a farti il culo contro voglia per fare tutti gli esami stentati e lavorare da spizzico ugualmente? Prima risolvi le cose che non ti fanno studiare almeno.
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
#28
Quando mi cerco le sostanze su internet vuol dire che le cose non mi stanno andando bene. Già ieri mi è arrivata la sulbutiamina, oggi l'ho buttata via. Non mi servono le sostanze per studiare, il problema è da un'altra parte. Sta in quello che sto facendo. Non voglio lavorare da Spizzico perchè sono trattati di merda, mi fanno pena cazzo. Ho visto una donna in un posto scura in volto, con un taglio sulla fronte e mi sono fatto storie del tipo: è stata picchiata dal marito e va a lavorare lo stesso perchè fa la fame.... e mi sono rabbrividito. Non ci voglio più prendere nulla da Spizzico, faticano a trattare bene i clienti. Uno entra lì e diventa scuro in volto. In un certo senso mi fa paura essere trattato di merda, non ho la personalità per reggerle certe cose.

La posizione di man of Armenia è interessante, se non è solo un caso allora sto facendo la cosa giusta. Locomotiva, però se faccio chimica da spizzico ci esco.
#29
Ma come l'hai buttata via? Se devi buttare altre cose del genere dalle a me !
Ma tu vuoi qualcosa che ti aiuti nel breve termine oppure nel lungo termine? I nootropi funzionano dopo un pò di tempo, che comunque devono essere usati come integratori (nel senso che comunque devi rispettare il tuo cervello e la tua salute)
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
#30
Lalocomotiva a écrit :
ma il discorso cambia anche all'interno di una stessa facoltà, se sei quello che prende tutti 30 è un conto, e se sei quello che arranca e quando gli va bene prende 18 è un altro conto. Quindi in sintesi, vuoi perdere un anno, andare a chimica a farti il culo contro voglia per fare tutti gli esami stentati e lavorare da spizzico ugualmente? Prima risolvi le cose che non ti fanno studiare almeno.


Lalocomotiva, non credo che il voto sia un metro di misura adeguato. Riguardo la consapevolezza ovviamente sono d'accordo con te, però non è detto neanche che quello che prende 30 abbia più possibilità di lavorare in un ambiente qualificato. Anzi, ti parlo per esperienza personale, ragazzi che prendono 27 e 30 in tutte le materie sono arrivate al terzo anno che non sanno nemmeno cos'è un trend (termine economico). La gente utilizza come formula la semplice equazione Studente + 110 e lode = sicuramente farai carriera. E ti voglio fare un altro esempio: Qualche settimana fa lessi un libro di Schopenhauer chiamato "la filosofia delle università" che parla proprio di come viene insegnata questa materia nelle università. Ebbene, lui disse semplicemente che nessun filosofo (eccetto casi sporadici) è mai stato un professore di università. I docenti che magari sanno a cantilena la pappardella non hanno magari proprietà tipiche dei filosofi di logica e astrazione mentale. Quindi il voto non centra assolutamente niente a mio avviso.
Un Dio che è onnisciente e onnipotente, e che non si cura nemmeno di far sì che le sue intenzioni vengano intese dalle sue creature: e questo sarebbe un Dio di bontà? Un Dio che lascia sussistere gli innumerevoli dubbi e obiezioni per migliaia di anni, come se non fossero di alcun pregiudizio per la salvezza dell'umanità, e che però prospetta le conseguenze più terribili in caso di trasgressione della verità? Non sarebbe crudele un Dio che fosse in possesso della verità, e se ne stesse a guardare l'umanità che si tormenta penosamente per raggiungerla?


Topics apparemment similaires...
  [Thread Ufficiale] Esperienze e curiosità sui funghetti andrea92 670 69,390 23/09/2015 15:08
Dernier message: Pab
  [Thread Ufficiale] Esperienze e curiosità sul 1p-LSD twisty 36 11,560 22/09/2015 16:37
Dernier message: mengu
  [Thread Ufficiale] Esperienze e curiosità sulla Datura toti 65 12,357 21/09/2015 12:32
Dernier message: arcanico
  [Thread Ufficiale] Esperienze e curiosità su cactus e mescalina Magicpsycho 336 34,595 21/09/2015 11:16
Dernier message: mengu
  [Thread Ufficiale] Esperienze e curiosità sull'LSD purplefabio 428 41,948 21/09/2015 10:51
Dernier message: mengu
  [Thread Ufficiale] Coltivazione Cannabis PersianWhite 204 27,248 16/09/2015 15:29
Dernier message: spinosauro
  [Thread Ufficiale] Metodi di estrazione DMT kyashan 28 12,156 15/09/2015 10:01
Dernier message: Znezello
  [Thread Ufficiale] Esperienze e curiosità sull'MDMA maan 59 7,566 13/09/2015 21:21
Dernier message: astraldream
  [Thread Ufficiale] Coltivazione funghetti LaPav 175 12,433 11/09/2015 14:34
Dernier message: tsunami666
  [Thread Ufficiale] Prime esperienze con la Cannabis LiberateMind 75 7,685 07/09/2015 12:30
Dernier message: ZioCane



Utilisateur(s) parcourant ce topic : 1 visiteur(s)

À propos de Psychonaut

Psychonaut.fr est une communauté d'auto-support francophone, dédiée à l'information et à la réduction des risques liés à l'usage des substances psychoactives.