Psychonaut

Version complète : Onironautica
Vous consultez actuellement la version basse qualité d’un document. Voir la version complète avec le bon formatage.
Pages : 1 2 3 4
Lo scopo di questo topic sarebbe quello di "riunire" un po' tutti i vari argomenti riguardanti l'onironautica e il sonno in generale sparsi per tutto il forum in modo da facilitare la ricerca di informazioni al riguardo. Quindi se volete raccontare qualche esperienza o avete delle domande su QUALUNQUE cosa che riguarda il sonno non dovete fare altro che scrivere qui.
Il topic verrà messo in evidenza come stickytopic e se ci saranno un buon numero di interessati forse verrà creata una sottosezione.

http://www.psychonaut.com/endonautica-e-...-oobe.html

esperienza extracorporea
, nota anche con gli acronimi O.B.E e talvolta O.O.B.E. (dall'inglese out-of-body experience), sta ad indicare tutte quelle esperienze, la cui interpretazione rimane controversa, nelle quali una persona percepisce di "uscire" dal proprio corpo fisico, cioè di proiettare la propria coscienza oltre i confini corporei.

Più stringatamente, sta ad indicare quella sensazione che taluni provano come se stessero fluttuando all'esterno del proprio corpo e, in taluni casi, percependo la presenza del proprio corpo da un punto esterno ad esso (autoscopia).

I
http://www.psychonaut.com/endonautica-e-...ucidi.html
[URL="http://www.sognilucidi.it/mediawiki/index.php?title=Sogno_lucido"]
sogni lucidi[/URL] sono quei sogni in cui ci accorgiamo di star sognando. Grazie a questa [I]consapevolezza, i sognatori possono arrivare a fare [I]qualsiasi cosa durante il loro sogno, come [I]volare, utilizzare poteri sovrannaturali, e [I]qualsiasi cosa passi per la testa. I sogni lucidi non sono materia misteriosa e riservata a pochi: sono provati scientificamente, e con impegno [I]possono essere fatti da tutti.
[/I][/I][/I][/I][/I]

http://www.psychonaut.com/endonautica-e-...piche.html

Le illusioni o [B]allucinazioni ipnagogiche sono esperienze intense e vivide che si verificano all'inizio di un periodo di sonno e avvengono spesso in aggiunta delle paralisi ipnagogiche.
[/B]
Questa fase dura da qualche secondo a diversi minuti in cui alcuni o tutti i sensi, ma in particolar modo vista, udito e tatto, possono risultare coinvolti e frequentemente è molto difficoltoso per il soggetto distinguere l'allucinazione dalla realtà. Alcune volte le allucinazioni ipnagogiche possono costituire un’esperienza piuttosto spaventosa, specialmente perché l'illusione consiste in soggetti terrificanti; nel momento in cui si vive l'esperienza l'approccio migliore consiste nel riflettere che tutto ciò che si sta manifestando non è reale e calmare il proprio panico di fronte a queste illusioni (visive, tattili e uditive) in quanto si alimentano dalle stesse paure del soggetto dormiente, poi scompaiono lasciando il posto ad un sonno ristoratore.
Va aggiunto, tuttavia, che proprio in virtù dello stato di coscienza del cervello durante una paralisi, il soggetto che sperimenta questo genere di disturbo, può 'imparare' col tempo a riconoscere l'allucinazione come parte integrante della paralisi. La 'familiarità' con la paralisi permetterà al 'disturbato' di affrontare nel tempo il disturbo con un maggior senso di serenità.

Sostanze che aiutano a rendere i sogni più vividi e che hanno a che fare con il sonno:

http://www.psychonaut.com/endonautica-e-...ogene.html

Ecco alcune pagine con descrizione ancora più chiara di tutti i vari fenomeni e disturbi del sonno descritti prima.

http://fantasmiinfuga.blogspot.it/2013/0...o-che.html

http://www.sonnomed.it/parasonnie/

http://www.onirolandia.com/index.html
Intanto magari puoi aggiungere al primo post i link a quelli già scritti Happywide
Edit
nooberto a écrit :Qualcuno mi può dare qualche delucidazione sugli esercizi sulla memoria prospettica? Cioè, cambia qualcosa se faccio i test di realtà più volte al giorno quando mi pare o se li faccio seguendo quegli esercizi?
L'importante è farli con regolarità.
Lo scopo dei test della realtà è di fare in modo che il tuo cervello li assimili come una cosa quotidiana e che te li faccia eseguire nel sogno così da capire se si è nella realtà o nel mondo onirico.
Poi lessi in un altro link di Renton che allenarsi a farli consapevolmente può essere meglio perché se uno li fa senza pensarci rischia di farli pure nel sogno e non rendersene conto
Sì, bisogna prendersi quei 10-20 secondi di tempo per fermarsi un attimo da tutto il resto guardarsi intorno e pensare: allora, analizziamo l'ambiente, vediamo se ci sono cose insolite (nei sogni c'è sempre qualcosa di insolito) e quindi eseguiamo un test per avere la certezza totale.
http://www.psychonaut.com/psichedelia-e-...ogene.html

Stavo giusto cercando del buon materiale per darvi una mano,

In america sono molto di moda integratori di ogni sorta per sognare lucido, ma oltre a tutto ciò una sana alimentazione, niente alcol e sostanza prima di dormire, no cena pesante con 5kg di maiale fritto, assumere vitamine del gruppo B, e su internet cioccolata più pura possibile, latticini, banane, yogurt, e (su un forum di sognilucidi) pure i fagioli aiutano.

Inoltre come la calea e altre sostanze possono contribuire, ma non devono essere un deterrente per fare mangiare una manza intera e poi lamentarsi se non si sogna ahahahah
SaulSilver a écrit :http://www.psychonaut.com/psichedelia-e-...ogene.html

Stavo giusto cercando del buon materiale per darvi una mano,

In america sono molto di moda integratori di ogni sorta per sognare lucido, ma oltre a tutto ciò una sana alimentazione, niente alcol e sostanza prima di dormire, no cena pesante con 5kg di maiale fritto, assumere vitamine del gruppo B, e su internet cioccolata più pura possibile, latticini, banane, yogurt, e (su un forum di sognilucidi) pure i fagioli aiutano.

Inoltre come la calea e altre sostanze possono contribuire, ma non devono essere un deterrente per fare mangiare una manza intera e poi lamentarsi se non si sogna ahahahah
Grazie del materiale Saul, io sinceramente preferisco che avvenga in modo naturale quindi non mi interessa nessun integratore, poi se uno utilizza degli aiuti non lo condanno di certo, sulle vitamine B e la dieta dettagliata non sono convintissimo, il sogno lucido è soprattutto predisposizione, allenamento e pazienza, non credo esistano particolari diete. D'accordo invece sul fatto di non abbuffarsi, che oltre a non aiutare coi sogni lucidi potrebbe anche provocare degli incubi.
Edit
ad esempio i sogni possono far prendere coscienza.
sognavo che avevo una bella piantina di heimia, e ora che l'avevo, ero titubante ad usarla...
nooberto a écrit :Nei miei sogni le cose insolite sono pure troppe e ogni mattina mi sveglio pensando a come ho fatto a non diventare cosciente con tutte quelle stranezze attorno. Oggi ho sognato di essere in un pullman che guidava in acqua, si ribalta e io lo alzavo con la mia forza e poi magicamente diventava un aereo e aveva un incidente e poi nuovamente diventava una navicella spaziale che raggiungeva un pianeta di Kingdom Hearts. E il bello è che durante tutto il sogno non ho dubitato nemmeno per un secondo di trovarmi nella realtà.
Quale? Quale??? QUALE????[SIZE=2]
Non posso andare a dormire senza saperlo! Devi dirmelo! I o II? Adoravo quel gioco!

Io se stessi a contare tutte le volte che avrei "dovuto" capire che era un sogno otterrei solo che non ho praticamente mai sognato cose anche vagamente riconducibili alla realtà... Alla faccia degli iperrazionali che affermano che di notte rielaboriamo le cose viste/sentite di giorno (io? attinenza 0) o agli psicologi che pretendono di analizzarne il significato (in qualsiasi modo possano essere interpretarmi verrebbe fuori solo che sono uno psicopatico [SIZE=1]-cosa che effettivamente sono, ma sorvoliamo-
) [/SIZE][/SIZE]:lol:[SIZE=2]

[/SIZE]
nooberto a écrit :Nei miei sogni le cose insolite sono pure troppe e ogni mattina mi sveglio pensando a come ho fatto a non diventare cosciente con tutte quelle stranezze attorno. Oggi ho sognato di essere in un pullman che guidava in acqua, si ribalta e io lo alzavo con la mia forza e poi magicamente diventava un aereo e aveva un incidente e poi nuovamente diventava una navicella spaziale che raggiungeva un pianeta di Kingdom Hearts. E il bello è che durante tutto il sogno non ho dubitato nemmeno per un secondo di trovarmi nella realtà.
Ahahah anch'io la mattina mi chiedo sempre "ma come ho fatto a non accorgermi che era un sogno?!"
Comunque anche le volte che divento lucido non è che sono così stranito da quello che vedo, solo che riesco a cambiarlo.
Sotto le definizioni all'inizio ho aggiornato con una pagina piena di descrizioni chiarissime su quasi tutto ciò che tratta questo topic.
BlueFire a écrit :Quale? Quale??? QUALE????[SIZE=2]
Non posso andare a dormire senza saperlo! Devi dirmelo! I o II? Adoravo quel gioco!

Io se stessi a contare tutte le volte che avrei "dovuto" capire che era un sogno otterrei solo che non ho praticamente mai sognato cose anche vagamente riconducibili alla realtà... Alla faccia degli iperrazionali che affermano che di notte rielaboriamo le cose viste/sentite di giorno (io? attinenza 0) o agli psicologi che pretendono di analizzarne il significato (in qualsiasi modo possano essere interpretarmi verrebbe fuori solo che sono uno psicopatico [SIZE=1]-cosa che effettivamente sono, ma sorvoliamo-
) [/SIZE][/SIZE]:lol:[SIZE=2]

[/SIZE]
Il primo. Al secondo non ci ho giocato. Era la città di mezzo
Renton a écrit :Ahahah anch'io la mattina mi chiedo sempre "ma come ho fatto a non accorgermi che era un sogno?!"
Comunque anche le volte che divento lucido non è che sono così stranito da quello che vedo, solo che riesco a cambiarlo.

Correggimi se sbaglio, ma il fatto di riconoscere la realtà non dipendeva da una reazione chimica nel cervello? Non ricordo dove aver letto questa cosa, che praticamente durante il sonno avveniva una reazione tale che qualsiasi cosa, anche strambissima, appare poi totalmente sensata! Però forse non è così, non sono un pioniere dei sogni

Come ho già scritto sono riuscito a fare un sogno lucido qualche giorno fa dopo un sacco di tempo, e non mi sono soffermato sui dettagli, ne pensavo che tutto intorno a me fosse strano,anzi, pensavo che fosse stranissimo dato che tutto mi faceva pensare fossi nella veglia, semplicemente capii di stare sognando. Può darsi che ho sognato di aver fatto un sogno lucido?
toti a écrit :Correggimi se sbaglio, ma il fatto di riconoscere la realtà non dipendeva da una reazione chimica nel cervello? Non ricordo dove aver letto questa cosa, che praticamente durante il sonno avveniva una reazione tale che qualsiasi cosa, anche strambissima, appare poi totalmente sensata! Però forse non è così, non sono un pioniere dei sogni

Come ho già scritto sono riuscito a fare un sogno lucido qualche giorno fa dopo un sacco di tempo, e non mi sono soffermato sui dettagli, ne pensavo che tutto intorno a me fosse strano,anzi, pensavo che fosse stranissimo dato che tutto mi faceva pensare fossi nella veglia, semplicemente capii di stare sognando. Può darsi che ho sognato di aver fatto un sogno lucido?
Di questa reazione chimica non ne ho mai sentito parlare, se hai del materiale mi piacerebbe darci un'occhiata.
Non credo che si possa sognare di fare un lucido, ma neanch'io come ho già detto rimango molto stranito da quello che vedo, sono troppo emozionato per soffermarmi sui dettagli, mi metto subito a svolazzare in giro.
Ciao ragazzi,
da circa 20 giorni sto bevendo ogni sera un miscuglio di latte, sillene capensis e artemisia vulgaris.
L'attività onirica è cominciata dopo qualche giorno che assumevo l'intruglio.
Poi studiando altre piante sono finito sul biancospino, che dona chiarezza mentale e spesso si usa contro l'insomnia, ho cominciato a farmi una tisana ogni sera(oltre a l'altro intruglio) ed ho cominciato a ricordare a pieno tutti i miei sogni, ma ieri è arrivato il primo attimo di lucidità...
Lo ricordo perfettamente...
amsterdam, entro in una vetrina e la tipa cominciava subito ad avvicinarsi...
ma all'improvviso mi sono ricordato che qualcuno mi disse di non fare a botte, non fare sesso e non essere molesto nei sogni, così ho preso il controllo, il posto è diventato un coffee shop e mia moglie è entrata dalla porta per raggiungermi.
Ricordo perfettamente ogni singola immagine.
Erano anni che non ci riuscivo.
illogic a écrit :ciao ragazzi,
da circa 20 giorni sto bevendo ogni sera un miscuglio di latte, sillene capensis e artemisia vulgaris.
L'attività onirica è cominciata dopo qualche giorno che assumevo l'intruglio.
Poi studiando altre piante sono finito sul biancospino, che dona chiarezza mentale e spesso si usa contro l'insomnia, ho cominciato a farmi una tisana ogni sera(oltre a l'altro intruglio) ed ho cominciato a ricordare a pieno tutti i miei sogni, ma ieri è arrivato il primo attimo di lucidità...
Lo ricordo perfettamente...
Amsterdam, entro in una vetrina e la tipa cominciava subito ad avvicinarsi...
Ma all'improvviso mi sono ricordato che qualcuno mi disse di non fare a botte, non fare sesso e non essere molesto nei sogni, così ho preso il controllo, il posto è diventato un coffee shop e mia moglie è entrata dalla porta per raggiungermi.
Ricordo perfettamente ogni singola immagine.
Erano anni che non ci riuscivo.


grande illogic, festeggia!
illogic a écrit :non fare a botte, non fare sesso e non essere molesto nei sogni

lo si dovrebbe scrivere sui muri
Abej^a G. a écrit :lo si dovrebbe scrivere sui muri

Come niente sesso? nemmeno per chi è allenato?
niente sesso significa governare gli istinti

allenato in che senso?!
(poi cmq se si parlasse di amore, non so...)
Saul a me anni fa spiegarono che approfittando dei sogni per scopi come quelli descritti prima piano piano si perde la possibilità di controllo.
Non so se possa essere vero, ma io considero il mondo dei sogni come un altra dimensione,dove sicuramente non sono solo.

Ricordo di un report letto in giro dove il tipo diceva di aver spiato una ragazza nuda mentre si spazzolava davanti ad uno specchio, lei si accorse della sua presenza e il sogno svanì e da allora è come se sognasse in isolamento, non sogna più altre persone.
illogic a écrit :Saul a me anni fa spiegarono che approfittando dei sogni per scopi come quelli descritti prima piano piano si perde la possibilità di controllo.
Non so se possa essere vero, ma io considero il mondo dei sogni come un altra dimensione,dove sicuramente non sono solo.

Ricordo di un report letto in giro dove il tipo diceva di aver spiato una ragazza nuda mentre si spazzolava davanti ad uno specchio, lei si accorse della sua presenza e il sogno svanì e da allora è come se sognasse in isolamento, non sogna più altre persone.
Quel report l'ho letto anch'io, però era su una OOBE non sogno lucido.
Però potrebbe valere anche per i sogni, in effetti io ne sto facendo sempre meno...
io credo che la cosa piu utile dei sogni lucidi sia imparare a essere lucido. Il sogno non è un altra dimensione secondo me, come la realtà non lo è. Cioè, è troppo facile riportare gli errori percettivi che abbiamo nello stato di veglia nel sogno, io credo che invece è molto piu interessante capire cosa hanno in comune sogno e realtà e alla fine, quella è veramente la realtà...

Cioè...

Quando siamo svegli la nostra mente è stimolata dai sensi, e noi chiamiamo questa cosa realtà, ma questa "realtà" si crea continuamente sotto di noi, e noi gli diamo forma, e la interpetiamo, e agiamo in essa...

Quando dormiamo la memoria dei nostri sensi stimola la mente, e noi chiamiamo questa cosa sogno, una realtà che si crea continuamente sotto di noi, e noi gli diamo forma, e la interpetiamo, e agiamo in essa...

In tutti e due i casi crediamo che sia qualcosa di esterno a noi, e crediamo che queiposti, quelle persone, quelle sensazioni, esistao indipentemente all'esterno di noi, e non ci rendiamo conto che invece siamo noi a crearli esattamente cosi come li vediamo.

E ora, se quando nel sogno nel sogno lucido prendiamo coscienza, e diventiamo capaci di volare, muovere la materia, sapere cosa pensano altre persone, addirittura sconfiggere il male, cosa potrebbe succedere se ci risvegliassimo nella veglia? Smile
Nullè a écrit :In tutti e due i casi crediamo che sia qualcosa di esterno a noi, e crediamo che queiposti, quelle persone, quelle sensazioni, esistao indipentemente all'esterno di noi, e non ci rendiamo conto che invece siamo noi a crearli esattamente cosi come li vediamo.
Questo è quello che avviene nel sogno, creiamo una persona che ha un determinato viso e un colore degli occhi creato da noi, ma nella realtà non siamo noi a creare quel determinato viso e quel colore degli occhi.
Cosa intendi per risveglio nella veglia?
un processo simile al sogno lucido pero che avviene quando si è svegli.

Per esempio lo stesso volto ci puo apparire piu o meno brutto a seconda di cosa pensiamo della persona che lo ha...

Io credo che anche la realtà ognuno sela crea a modo suo, ma è possibile rendersene conto e finalnente vedere la vera realtà per quello che è, credo che questo sia possibile in linea teorica ma non lo posso dire con certezza, non credo nemmeno di aver mai conosciuto nessuna persona che è riuscita a portare a termine questo processo, però credo che sia corretto...
Renton a écrit :Questo è quello che avviene nel sogno, creiamo una persona che ha un determinato viso e un colore degli occhi creato da noi, ma nella realtà non siamo noi a creare quel determinato viso e quel colore degli occhi.
Cosa intendi per risveglio nella veglia?
In realtà molto spesso la nostra mente non crea alcun volto nuovo. Riporta solamente volti visti per strada che hai assimilato inconsciamente ma che non ricordi.
nooberto a écrit :In realtà molto spesso la nostra mente non crea alcun volto nuovo. Riporta solamente volti visti per strada che hai assimilato inconsciamente ma che non ricordi.
Sisi però quello che volevo dire è che nel sogno siamo noi a creare, poi sicuramente la nostra mente utilizza spesso i ricordi.
sulle onde theta ne parlava anche Pagan, per il Brainwawe

Sonno profondo. Il cervello vibra molto lentamente. Livello "theta" (circa 4-7 volte al secondo). Livello molto profondo di meditazione con profonda connessione con tutto l'Universo, calma e pace profonda ed assoluta, è il livello dell'estasi mistica, il livello delle guarigioni miracolose. In theta la connessione è molto profonda e si possono incontrare emozioni molto profonde. Si dice che i Kahuna hawaiani entrando in theta potevano camminare sulla lava bollente.

http://scienzasegreta.blogspot.it/2008/1...zioni.html


Quindi, qual'è il significato biologico e la funzione evoluzionistica del sonno REM? Si sa che il ritmo delle onde Theta del cervello è associato al sonno REM. La porzione d'ippocampo della parte più interna del cervello è la fonte delle onde Theta e sembra essere generato in tutti i mammiferi durante le fasi cruciali dell'apprendimento.
Un'altra osservazione interessante riguarda la quantità di tempo trascorso nel ciclo REM del sonno, nei neonati e nei bambini molto piccoli, suggerendo che l'attività del sogno è connessa all'apprendimento e all'immagazzinamento di informazioni.
I sogni lucidi si verificano nella fase di sonno REM.
Questo tipo di sogni sono caratterizzati da una più alta attività del Sistema Nervoso Centrale, rispetto al normale sonno REM.
Normalmente nel sonno REM la facoltà critica del cervello è disattivata; più specificamente i neuroni aminergici sono ai loro livelli più bassi in questo tipo di sonno.
I neurotrasmettitori, responsabili dell'attivazione dei neuroni aminergici sono in qualche modo inibiti, o più precisamente, messi da parte per il giorno successivo. Questi neurotrasmettitori sono associati all'attenzione critica e a scopi di apprendimento. La loro assenza, arresto o inibizione si trova in perfetto accordo con quello che accade nei sogni non lucidi: dove si accolgono ciecamente eventi bizzarri, strani ed inusuali. Normalmente, quando i neuroni aminergici sono inibiti durante la fase REM, anche il tono muscolare è inibito o paralizzato. Ma in qualche modo nei sogni lucidi, i neuroni aminergici durante la fase REM - e da qui la facoltà critica - sono attivi, mentre la paralisi muscolare permane.
Il Dr LaBerge ha messo in evidenza che i sognatori lucidi sono in grado di agire riflessivamente, sentendosi liberi dagli obblighi delle abitudini. Visto sotto questa luce, il sogno lucido non sembra essere per niente una semplice anormalità, ma forse rappresenta una più alta funzione adattiva, il prodotto più avanzato di milioni di anni di evoluzione biologica.

http://www.marcostefanelli.com/subliminale/oobe.htm#top
Pagina molto interessante che ho aggiunto all'inizio del topic: Onirolandia - I misteri del mondo onirico rivelati
Pages : 1 2 3 4