coltivatori tartufi magici
#1
La scelta del coltivatore o rivenditore può influire sulla qualità dei tartufi??c'è lo stesso tipo di tartufo da un venditore ad un altro potrebbe essere di qualità differente??
  Répondre
#2
Si, potrebbe essere. La qualità e quindi la % di alcaloidi che interessano a noi, dipende in principio da che tipo di substrato hanno fatto per perli crescere (farina di riso, casing,straw ecc..); ho letto un articolo dove era spiegato che iniettando della triptamina hcl nel substrato si aumenti la concentrazione di psilocina e psilocibina e non di poco. So che questo vale sicuramente per i cubensis, ma chissà che non valga pure per le altre razze, dopotutto credo che il micelio usi la triptamina per lo scheletro indolico e costruire la psilocibina. Inoltre i parametri durante la crescita: temperatura umidità e luce. Qualcuno sa se è vero che facendo avvenire la colonizzazione ad una temperatura bassa ci impiega più tempo (ovviamente) e darà un prodotto con concentrazione di alcaloidi elevata? Non so chi me lo ha detto questo... Poi c'è la raccolta l'e essiccamento (ma di solito li vendono freschi) e la conservazione. Insomma per come la vedo io ognuna delle fasi può essere importante per un prodotto di prima qualità =)
Temporary states of spiritual conversion, interpersonal closeness and psychological insight [Image: image.jpg] [Image: image.jpg]
  Répondre
#3
Allora dopo lunga assenza dico la mia sui tartufi allucinogeni...

Nella fattispecie sulla varietà psiloci galindoi...

Beh posso solo dire che sono i funghi piu produttivi che io abbia mai visto...

Le tecniche sono esattamente le stesse del casing con granaglie, ma i migliori risultati credo si ottengano con pop corn sottoposto a una lunghissima spugnatura, e nel casing al posto della fibra di cocco usare terriccio per cactus...

I tartufi sono pronti in due mesi, ma piu tempo passa piu acquistano "potere". Tartufi lasciati nei barattoli per un anno hanno un X3 di psilocina,forse anche di piu dicono...

Al momento di prenderei tartufi arriva il bello, perchè il barattolo avrà un bel po di tartufi e un bel po di mais colonizzato... Si può mettere a fruttificare quel mais come se fossero cubensins, col casing, e si avrà una copiosa serie di flush di un fungo molto potente, una via di mezzo tra il copelandia e il cyanescens... E dulcius in fundo, tenetevi forte, quando andrete a pulire la vaschette alla fine di tutta sta storia, troverete dei grossi tartufi extra nella vaschetta, infatti durante la fruttificazione la velocità di crescita e formazione dei tartufi aumenta enormemente...


La stessa fruttificazione dura molto di piu dei cubensins, facendone un fungo molto, molto produttivo...


Se si ha dimestischezza con le tecniche con pentola a pressione, casing e vaschette di alluminio si hanno tutte le competenze per fare questi funghi. Se ancora state facendo i kit e le tortine di farina di vermiculite, beh è ora di uscire dalla caverna e cercare di capire le infinite possibilità della micofilia fai da te...


Il viaggio dei galindoi è incredibilmente pulito, contengono quasi totalmente psilocina, e ci sono pochissimi effetti fisici, se non nulli. sembrano meno visuali ma in realtà è un viaggio piu introspettivo, ma aumentando leggermente le dosi gli effetti visivi si manifestano in bellissimi incanti...

Questo è cio che ne penso...
Nei miei post non voglio incitare l'uso di alcuna sostanza, ma ritengo doveroso condividere le informazioni che ho raccolto con l'esperienza per ridurre al massimo i danni di tali condotte. Sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza psicoattiva.
  Répondre
#4
Nullè a écrit :Se si ha dimestischezza con le tecniche con pentola a pressione, casing e vaschette di alluminio si hanno tutte le competenze per fare questi funghi. Se ancora state facendo i kit e le tortine di farina di vermiculite, beh è ora di uscire dalla caverna e cercare di capire le infinite possibilità della micofilia fai da te...


c'è da dire che le granaglie contaminano molto più facilmente da quello che ho visto
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
  Répondre
#5
ma non so, ora come ora farei contaminare piu facilmente una tortina che una barattolo di granaglie, perchè non le faccio da una vita. Se segui la procedura alla lettera e fai tutto come si deve il successo è sul 100% dei barattoli (vabbhe diciamo 99%, contando che uno magari ti cade di mano mentre li sposti e si rompe, ormai li perdo solo cosi)
Nei miei post non voglio incitare l'uso di alcuna sostanza, ma ritengo doveroso condividere le informazioni che ho raccolto con l'esperienza per ridurre al massimo i danni di tali condotte. Sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza psicoattiva.
  Répondre
#6
quindi riassumento, mais da popcorn secco lasciato a reidratare per un 12 ore? bastano?
come casing andrebbe bene terriccio da cactus + vermiculite? che proporzioni piu o meno?
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
  Répondre
#7
no molto di piu di 12 ore.... Dopo molte prove ho capito che il miglior risultato si ottiene aspettando fino a quando tutto il chicco è diventato morbido. Ne devi prendere uno e spiacciarlo tra le dita, di solito c'è una parte interna dura e secca, anche dopo molte ore di ammollo. Per ovviare a questoli metto a mollo in una pentola e ogni tanto scaldo il tutto, quasi fino a farlo bollire, e poi metto il coperchio, cosi conserva il calore meglio.

I truffle usano molta acqua durante i tre mesi iniziali, se piu acqua hanno piu crescono veloci e bene, ovviamente non deve essere troppa che fa il laghetto su fondo, ma il tuo interesse è che DENTRO i semi ci sia piu acqua possibile.



Per il casing un semplicissimo 50-50 va benissimo.

Altra cosa importante, partendo da spore, anche molto molto poche, il risultato è molto piu lento e meno produttivo che usando micelio liquido di terz-quarta generazione.

Questo perchè penso che a differenza del cubensins tanti miceli insieme nello stesso barattolo non cooperano molto... Mi hanno dato questa sensazione.

Se parti da spore decisamente con questi fungi ti conviene avviare una LC e selezionarla un prendendo piccolissimi frammenti per fare la seconda generazione di LC e cosi via per un paio di volte. Facendo cosi la resa migliora di molto....
Nei miei post non voglio incitare l'uso di alcuna sostanza, ma ritengo doveroso condividere le informazioni che ho raccolto con l'esperienza per ridurre al massimo i danni di tali condotte. Sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza psicoattiva.
  Répondre
#8
è possibile eventualmente subito dopo la colonizzazione del mais mettere a fruttificare per i funghi senza aspettare i tartufi? ha senso?
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
  Répondre
#9
è possibile anche usare il micelio come spawn per qualche altro substrato?
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
  Répondre
#10
la risposta è affermativa a tutte e due le domande.
SI possono far fruttificare direttamente e alla fine comunque prelevare i tartufi dalle vaschette di fruttificazione, ma penso sia molto piu efficiente fare i tre raccolti, cioè tartufi---corpi fruttiferi---tartufi. Lavorando con micelio liquido è molto facile avviare barattoli e dopo 3-4 mesi trovarsi con il ciclo continuo, mentre fruttificano i vecchi i nuovi colonizzano... Comunque gli esperimenti in corso d'opera sono la migliore soluzione, un paio di barattoli li metti a fruttificare, un altro paio li lasci a fare i tartufi, e quando finisci con i primi attacchi con i secondi...

seconda domanda;
certo, amano molto il letame pastorizzato... Mi sono sembrati piu resistenti alle contaminazioni dei cubensins...
Nei miei post non voglio incitare l'uso di alcuna sostanza, ma ritengo doveroso condividere le informazioni che ho raccolto con l'esperienza per ridurre al massimo i danni di tali condotte. Sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza psicoattiva.
  Répondre


Sujets apparemment similaires...
Sujet Auteur Réponses Affichages Dernier message
  Sclerozi (Magic Truffles/Tartufi) 86 23,225 21/07/2015 16:12
Dernier message: lambia
  Consiglio assunzione Tartufi (per i non amanti del gusto muffoso!) PartyCrasher 0 588 29/10/2014 15:45
Dernier message: PartyCrasher
  differenze tra funghi, tartufi, ecc. Cagliostro 57 24,662 27/02/2014 17:09
Dernier message: Pluteus
  Funghi magici per l'autoanalisi ? Molto Lontano 9 2,033 13/11/2012 22:41
Dernier message: Headache

Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)