Vermiculite
#1
Hola a todos.
Qui dalle mie parti riesco a reperire solo la vermiculite a grana media nata per l'edilizia per capirci. Se prendessi il frullatore e la polverizzassi un po' potrebbe andare bene secondo voi? L'ultima spiaggia é prenderla su internet ma se devo prendere solo due o tre litri tra spese di spedizione non conviene molto
  Répondre
#2
su e-bay ci sono delle offerte niente male, tipo 15 litri con tutte le spese ti viene a fare 15 euro. Sono tanti ma ti durano praticamente in eterno e se fai il bilancio costo-sbattimenti-risultato alla fine ti conviene!
  Répondre
#3
Io una volta l'ho presa di grana media per sbaglio ma basta che la stritoli con le mani e si sgretola subito, quindi vai tranquillo Wink
  Répondre
#4
Nullè a écrit :su e-bay ci sono delle offerte niente male, tipo 15 litri con tutte le spese ti viene a fare 15 euro. Sono tanti ma ti durano praticamente in eterno e se fai il bilancio costo-sbattimenti-risultato alla fine ti conviene!


azz... averlo saputo prima. ho pagato per 2 litri 7 euri. Ora che lo so non me lo mettono più li....
  Répondre
#5
eh si in effetti in italia costa molto perchè è poco usata in giardinaggio, credo che per il terreno che abbiamo qui non ne abbiamo bisogno, in inghilterra ad esempio va forte perchè hanno dei terreni peggiori e si usa molto per la semina...
  Répondre
#6
Perché la vermiculite è consigliabile a grana fine vero? Scusate se sto scrivendo un sacco ma ora che ho un po' di vacanza dagli esami sto leggendo tutto il forum...
Can you feel the spirit in the night?
  Répondre
#7
UP. media o fine, potendo scegliere?
  Répondre
#8
Sono andata da tutti i vivai della mia zona e oltre... questa vermiculite è introvabile! alcuni di loro non sapevano nemmeno cosa fosse, mi volevano dare degli insetticidi!!!! Sad
  Répondre
#9
io l'ho trovata in un negozio per animali, la usano per i rettilari
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
  Répondre
#10
Se no, internet e via Wink
  Répondre
#11
mmm proverò in un negozio di animali...
internet è complicato non posso farmela arrivare a casa...
  Répondre
#12
oppure la fai arrivare a casa di un amico... nei negozi di animali costa tantissimo! su e-bay tela tirano dietro!
  Répondre
#13
Io la prendo da un corsozio agrario neanche troppo grande... sacconi da 50 kg a poco più di 20 euro, mi durano una vita
  Répondre
#14
Quoto lalocomotiva... Nei negozi di animali esotici è facile che l' abbiano: ti conviene cercare un posto del genere, dovresti andare quasi sul sicuro...
ATTENZIONE: TUTTO CIÒ CHE SCRIVO E' FRUTTO DI FANTASIA, ALLO SCOPO DI DIVERTIRE.

[SIZE=4]COLTIVO CACTUS.

[/SIZE]
  Répondre
#15
volpe sei fortunato, nelle mie zone ho cercato davvero in lungo e in largo e nessuno ne sapeva nemmeno dell'esistenza...

lo comprerei anche io un saccone da 50 litri! Smile
  Répondre
#16
VolpeGrigia a écrit :Io la prendo da un corsozio agrario neanche troppo grande... sacconi da 50 kg a poco più di 20 euro, mi durano una vita


Secondo me hai sbagliato qualcosa. 50 Kg di vermiculite ci vuole un container xD
  Répondre
#17
forse litri
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
  Répondre
#18
Anche 50 litri non sono pochi.
E. poi, trattandosi di consorzio agrario, magari mirano direttamente ad utilizzo su larga scala, tipo coltivazione in serra di cardoncelli.
  Répondre
#19
Lalocomotiva a écrit :forse litri


Errore mio Wink
  Répondre
#20
Leary-Huxley a écrit :Anche 50 litri non sono pochi.
E. poi, trattandosi di consorzio agrario, magari mirano direttamente ad utilizzo su larga scala, tipo coltivazione in serra di cardoncelli.


Sono quasi certo che la vermiculite non trovi applicazione nella coltivazione di funghi su larga scala. Sicuramente non per i cardoncelli che necessitano di un substrato a base di paglia di cereali. E' invece utilizzata dai vivaisti per la preparazione di terriccio. E' inoltre utilizzata nell'edilizia come base per intonaci ed è venduta sempre in sacchi da 50 litri (magari nei vari negozi di hobbystica si trovano delle confezioni più piccole).
  Répondre
#21
Beh, ma ci sono anche prataioli ecc.
Vero è che sono stato un coglione a citare i cardoncelli, sebbene un casing sul panetto di paglia lo sperimenterei comunque.
  Répondre
#22
Leary-Huxley a écrit :Beh, ma ci sono anche prataioli ecc.
Vero è che sono stato un coglione a citare i cardoncelli, sebbene un casing sul panetto di paglia lo sperimenterei comunque.


No dai! Era solo per essere precisi... poi i cardoncelli fanno parte della tradizione culinaria della mia regione d'origine (Puglia) e quindi mi sono permesso questa pignoleria.
Comunque, meditavo sul fatto che nella produzione intensiva di funghi (anche i prataioli) non viene mensionato l'uso di vermiculite... e mi pare anche logico data la ricerca spasmodica di substrati a basso costo. Per i prataioli ad esempio in principio veniva utilizzato stallatico di cavallo ma adesso si prefererisce utilizzare una più economica miscela a base di pollina...
Da quello che ho capito la differenza sta proprio nel metodo di preparazione del substrato. I substrati per l'agricoltura professionale non vengono "sterilizzati" ma "pastorizzati" e questo porta, in parte, ad una diversa gestione del ciclo vitale del fungo o comunque a differenti esigenze dal punto di vista della sterilità delle operazioni.

Per quando riguarda i funghi che interessano questo forum, le tecniche che vengono descritte maggiormente sono state messe a punto per facilitare la produzione di funghi anche a coloro i quali non hanno il know-how o la pazienza per lavorare in modo da massimizzare la resa o minimizzare i costi di produzione. La vermiculite viene utilizzata allora come materiale biologicamente inerte in grado di fornire una riserva d'acqua (umidità) nelle tortine (cake) e, a volte, come materiale inerte nel casing.

Secondo me una tecnica (più delicata) da sperimentare potrebbe essere quella di preparare il solito spawn di cereali per poi seminare (inoculare) dello stallatico "pastorizzato" (come è d'obbligo fare per gli champignons (agaricus bisporus)). Ad avvenuta colonizzazione si potrebbe provare ad utilizzare della torba (o del carbone) pastorizzata o sterilizzata per lo strato di copertura (magari correggendone il ph con solfato di calcio (gesso) o carbonato di calcio). Tutto ciò potrebbe eliminare la necessità di utilizzare l'antipatica vemiculite (a favore di materiali a km zero dato che siamo pure ambientalisti!).

Ma, suggerisco un approccio pragmatico per i primi tempi cercando di acquisire le tecniche base per poi procedere secondo le proprie intuizioni o le proprie competenze tecnico-scientifiche.
Siccome sono a conoscenza delle tua curiosità anche per i funghi commestibili ti consiglio anche questa risorsa:
Coltivare funghi in casa e in giardino
Non è il blog più completo in materia ma descrive delle tecniche di base che spesso non vengono utilizzate dal coltivatore psiconauta "medio".

Edit: La pastorizzazione consiste nel portare il substrato ad una temperatura di 70°C per un tempo più o meno lungo. Non tutti i microrganismi verrano distrutti ma si selezioneranno soltanto quelli capaci di "proteggere" il substrato da quelli nocivi come le muffe... Tutto ciò comporta molte meno paranoie in termini di sterilità.
  Répondre
#23
Sì sì ma questo è il topic sulla vermiculite.
Teniamo i discorsi ben ordinati, o tocca cancellare.

Non bisogna per forza toccare tutti gli argomenti esistenti in ogni messaggio. Smile
[SIZE=4]se il forum è pieno di messaggi ripetitivi o fuori tema [SIZE=6]la colpa è tua che gli rispondi [/SIZE][/SIZE][Image: images?q=tbn:ANd9GcSgkdouuObGgMeLXTXTVC_...ajxNZkpXSA]
  Répondre
#24
Ciao gente, per un tortina da quello che ho capito sarebbe consigliabile vermiculite a grana fine? Perchè nella foto che si vedono nella classiche guide il preparato sembra compatto di quello che personalmente ho visto io...quella media non potrebbe avere dei vantaggi riguardanti il contenuto d'aria?
Can you feel the spirit in the night?
  Répondre


Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)