Studi sulla Psilocibina
#31
Il diagramma di destra sembra una fitta tela di micelio...
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#32
Citation :Non è che debba essere costruito nulla fisicamente, semplicemente vengono messe in comunicazione tra loro, o semplicemente attivate, aree che solitamente non lo sono.

Veramente, se si parla di propiziare nuovi collegamenti tra varie regioni cerebrali precedentemente scollegate, è necessario, come minimo, creare nuove sinapsi. Il che non è niente di speciale, lo facciamo in continuazione, quindi mi pare plausibile che la psilocibina incrementi questa attività. Ma si sta perlando della creazione di sinapsi tra neuroni adiacenti. Da quella metafora sulle autostrade si pensa facilmente alla connessione diretta tra aree cerebrali distante e disconnesse. Per fare questo si dovrebbe inviare dei fasci di assoni da una parte all'altra dell'encefalo. Per quello che ne so non credo sia neppure possibile. Ho letto l'articolo, dice solo che, analizzando i pattern di attivazione cerebrale rilevati con risonanza magnetica funzionale, si può riconoscere, mediante complesse (almeno per me) analisi statistiche, una covarianza che suggerisce che quelle che sembrano attivazioni casuali siano invece delle sequenze. Non mi pare che si parli di creare nuove autostrade. Quello che dici tu è quindi giusto, ma è la solita faccenda di quanto possa essere disinformatrive la divulgazione scientifica.
  Répondre
#33
Ma io penso che a volte si tratti semplicemente di usare metafore per rendere un fenomeno comprensibile; cosa succeda da un punto di vista istologico, biochimico o altro nel cervello sarà a malapena comprensibile ai neuroscienziati.
La covarianza è un indice di correlazione e spesso i medici la interpretano erroneamente come causalità (non caSUalità), che è invece completamente sbagliato, quindi attenzione perché a volte anche in studi scientifici seri la sintesi statistica dei dati è presentata male. Per farsi un'idea delle più recenti osservazioni in merito, secondo me un bel punto di partenza è questo seminario dell'Imperial College:
[video=youtube;jT5dZDnJ6J4]http://www.youtube.com/watch?v=jT5dZDnJ6J4[/video]

Comunque penso sia impossibile che si creino fisicamente nuove sinapsi in così poco tempo, però è impossibile che ci siano vie di comunicazione intracerebrali che noi normalmente non usiamo, perché creano uno stato di coscienza inadatto alla vita nel nostro mondo, che possono essere attivate da sostanze psichedeliche (o privazioni sensoriali sia indotte volontariamente che causate da patologie, che "silenziano" alcune delle normali attività cerebrali)?
  Répondre
#34
Mah, a me non sembra che lo renda comprensibile, infatti finchè non ho letto l'articolo non ho capito per nulla il senso della ricerca e pensavo fosse una boiata.

Non saprei dire se una mezz'ora sia sufficiente a creare una nuova sinapsi, ma se pensi che l'apprendimento è datto propio da questo non può essere un processo troppo lungo. L'idea che esistano circuiti cerebrali inutili e non adattativi, che se ne stanno li, creati non si sa bene in quale contesto, che aspettano solo la psilocibina per attivarsi, mi pare un po' improbabile. Secondo me potrebbero avvenire entrambe le cose: si crea qualche sinapsi, che collega cicuiti già esistenti creando nuovi circuiti più ampi. Queste connessioni, al termine dell'effetto possono rimanere inutilizzate e quindi tendere all'atrofia, o possono rimanere attive, generando così un cambiamento stabile nella mente del soggetto. Mia speculazione personale.
  Répondre
#35
Penso che in realtà un esperto di neurologia ci saprebbe rispondere senza troppe difficoltà...
  Répondre
#36
la psilocibina stimola la neurogenesi ippocampale...ma non mi sembra assolutamente ciò che viene descritto in questo particolare studio
  Répondre
#37
Non sono assolutamente un esperto, ma queste cose le ho studiate. Ne so quel tanto che basta per sapere che a quasi tutte le domande interessanti non c'è ancora risposta. Dubito che un esperto possa andare oltre la speculazione, al massimo avrà elementi in più per speculare.
  Répondre
#38
'Magic Mushrooms' May Permanently Alter Personality | Hallucinogens and Mind-Altering Substances | Drug Use
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
  Répondre
#39
Spero che gli studi aumentino e che sempre piu' persone possano trarre aiuto da questi doni divini.
A Patient Speaks on Vimeo
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#40
A me sembra incredibile che rimangano ancora qualcosa di così limitato nel numero di studi e nel numero di pazienti trattati; ormai sono passati 60 anni da quando si è iniziato ad usare gli psichedelici per questo scopo, non credo siano rimasti molti dubbi sulle loro potenzialità, chissà quanti antidepressivi e altri farmaci per l'umore vengono messi in uso pensandoci su molto meno...non so cosa darei per poter fare io qualche seduta sotto psilocibina (o altro) col mio terapeuta.
  Répondre
#41
riassumendo..
Il supercervello potrebbe essere una realtà | Panorama
  Répondre
#42
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#43
Questo articolo mi è saltato all'occhio oggi, l'ha condiviso Oliver Sacks (neurologo e scrittore di cui ho sicuramente già parlato, che mi piace molto) sulla sua pagina fb: http://ht.ly/Fa8tj
  Répondre
#44
SICUREZZA, TOLLERABILITA' ED EFFICACIA DELLA PSILOCIBINA IN NOVE PAZIENTI CON DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO


Rapporti aneddotici suggeriscono che gli agenti psichedelici possono alleviare i sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo (OCD). Questo studio in doppio cieco modificato ha studiato la sicurezza, la tollerabilità e gli effetti clinici della psilocibina, un potente agonista 5-HT (1A) e 5-HT (2A/2C), in pazienti con disturbo ossessivo compulsivo.
Nove soggetti con OCD definito dal DSM-IV e nessun altro disturbo psichiatrico principale corrente hanno preso parte ad un massimo di 4 esposizioni monodose di psilocibina in dosi variabili da sub-allucinogene a decisamente allucinogene. Basse dosi (100 microg/kg), medie (200 microg/kg), e alte (300 microg/kg) sono state assegnate in questo ordine, e una dose molto bassa (25 microg/kg) è stato inserita in modo casuale e in doppio cieco dopo la prima dose.
I giorni in cui hanno avuoto luogo i test sono stati intervallati gli uni dagli altri da almeno 1 settimana di tempo. Ogni sessione è stata condotta per un periodo di 8 ore in un ambiente controllato in una clinica ambulatoriale; i soggetti sono stati poi trasferiti in un reparto di degenza psichiatrica per l'osservazione durante la notte.
Zero, quattro, otto e 24 ore dopo l'assunzione di psilocibina i soggetti sono stati valutati secondo la Yale-Brown Obsessive Compulsive Scale (YBOCS) e una scala analogica visiva per misurare in modo complessivo la gravità dei sintomi ossessivi-compulsivi. L'Hallucinogen Rating Scale è stata somministrato dopo 8 ore, e i segni vitali sono stati registrati 0, 1, 4, 8, e 24 ore dopo l'assunzione della psilocibina.
Lo studio è stato condotto dal novembre 2001 al novembre 2004.
Ai nove soggetti sono state somministrate un totale di 29 dosi psilocibina. Un soggetto ha sperimentato ipertensione transitoria, senza relazione con ansia o sintomi somatici, ma non sono stati osservati altri effetti negativi significativi. Marcate riduzioni nei sintomi OCD di gradi variabili sono stati osservati in tutti i soggetti durante una o più sessioni di test (23-100% di diminuzione del punteggio YBOCS). Misure ripetute della varianza per tutti i valori YBOCS hanno rivelato un significativo effetto principale del tempo sulla distribuzuione lambda di Wilks (F = 9.86, df = 3,3; p = 0,046), ma nessun effetto significativo della dose (F = 2.25, df = 3,3; p = 0,261) o interazione di tempo e dose (F = 0,923, df = 9,45; p = 0,515). Il miglioramento generale è durato oltre il timepoint di 24 ore.
In conclusione, in un ambiente clinico controllato, la psilocibina può essere utilizzata in modo sicuro nei soggetti con OCD, essendo associata a riduzioni acute dei sintomi OCD in diversi soggetti.


fonte: "Safety, tolerability, and efficacy of psilocybin in 9 patients with obsessive-compulsive disorder". Moreno FA, Wiegand CB, Taitano EK, Delgado PL. J Clin Psychiatry. 2006 Nov;67(11):1735-40.

Sicurezza, tollerabilità ed efficacia della psilocibina in nove pazienti con disturbo ossessivo-compulsivo
  Répondre
#45
Dall'articolo che hai postato Fractal

Psilocybin could have enormous impact on the lives of many Americans. But at the moment, its Schedule 1 status makes it a difficult drug to study,and only a handful of scientists are engaged in its research. This needs to change. Rescheduling psilocybin won’t make it legal; it will make it easier for research to be conducted, leading to more scientists exploring its potential, while reducing investor concern and allowing for compassionate use provisions.


Don’t get me wrong: I’m not suggesting 16-year-olds take magic mushrooms. I’m not suggesting they be used to party at all. What I am advocating for is a mind open to the possibilities of their use to help people in need. Because illiberality doesn’t cure disease; curiosity does.
ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo[SIZE=1] e/o di mia invenzione e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. Non svolgo attività di proselitismo e sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza illegale e qualsiasi sostanza psicoattiva.[/SIZE]

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente - Albert Einstein
  Répondre
#46
depressione salute psicologica a lungo termine cambi di personalità in positivo, ne parla anche il times: Magic Mushrooms Expand the Mind By Dampening Brain Activity, May Help Depression | TIME.com
' a écrit :dio balla / god dances

ed è felice / and he's happy


Albert Einstein:

«
Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c’è un’altra via. Questa non è filosofia. Questa è fisica.»

«Everything is energy and that’s all there is to it. Match the frequency of the reality you want and you cannot help but get that reality. It can be no other way. This is not philosophy. This is physics.»


  Répondre
#47
Molte evidenze suggeriscono che gli allucinogeni classici (agonisti 5HT2A) abbiano effetti clinicamente rilevanti nella dipendenza da alcol e da altre sostanze. A questo proposito è stato condotto uno studio su un singolo gruppo proof-of-concept per quantificare gli effetti acuti della psilocibina nei partecipanti alcol-dipendenti, allo scopo di fornire dati preliminari sull'esito e la sicurezza del trattamento. Dieci volontari con dipendenza da alcol (DSM-IV) hanno ricevuto psilocibina somministrata per via orale in una o due sedute di supervisione, oltre alla Motivational Enhancement Therapy e a sedute di terapia dedicate alla preparazione e al debriefing delle sessioni con psilocibina.
L'astinenza non è aumentata in modo significativo nelle prime 4 settimane di trattamento (quando i partecipanti non avevano ancora ricevuto psilocibina), ma è aumentata in modo significativo in seguito alla somministrazione di psilocibina (p <0.05). I risultati sono stati in gran parte mantenuti al follow-up a 36 settimane. L'intensità degli effetti nella prima sessione con psilocibina (alla settimana 4) hanno comportato un forte e previsto cambiamento durante le settimane 5-8 (da r=0.76 a r=0.89), e comportato una diminuzione del desiderio ed un aumento dell'astinenza durante la settimana 5. Non ci sono stati significativi eventi avversi correlati al trattamento.

fonte : Psilocybin-assisted treatment for alcohol dependence: A proof-of-concept study. Michael P Bogenschutz. Alyssa A Forcehimes. Jessica A Pommy. Claire E Wilcox. PCR Barbosa. Rick J Strassman. Journal Citation Reports. 2014
  Répondre
#48
Non ho capito...
Astinenza intesa come astensione dal bere alcol o come sindrome di astinenza?
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
  Répondre
#49
Video: Magic Mushrooms and the Healing Trip - The New Yorker
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#50
I disturbi dell'ego sono stati un argomento di ricerca sulla schizofrenia fin dalle prime descrizioni cliniche della malattia. Si manifestano come una sensazione che il proprio "Sè", "Ego" o "Io" si stia disintegrando e che il confine tra se stessi e il mondo esterno si dissolva.
"Disgregazione" o "dissoluzione" dell'ego è anche una caratteristica importante dell'esperienza psichedelica, ad esempio prodotta dalla psilocibina (un composto presente nei "funghi magici").
Quindici soggetti sani hanno partecipato ad uno studio controllato con placebo. Dodici minuti di risonanza magnetica funzionale sono stati acquisiti in due occasioni: i soggetti hanno ricevuto una infusione endovenosa di soluzione salina in una occasione (placebo) e 2 mg di psilocibina in un'altra occasione.
Ventidue analoghi visivi sono stati valutati con una scala e sono stati completati poco dopo la scansione, e la prima componente principale di questi, dominata da elementi che si riferiscono alla "dissoluzione dell'ego", è stata utilizzata come misura primaria di interesse per le analisi successive.
Utilizzando metodi di analisi della connettività e teoria dei grafi, una associazione è stata trovata tra la dissoluzione dell'ego indotta dalla psilocibina e una diminuzione della connettività funzionale tra il lobo temporale mediale e regioni corticali di alto livello.
La dissoluzione dell'ego è stata anche associata ad una "disgregazione" della rete di salienza e ad una ridotta comunicazione interemisferica.
Affrontando le dinamiche cerebrali di base come predittrici della risposta alla sostanza, gli individui con bassa diversità dei nodi di rete esecutivi sono stati più propensi a sperimentare la dissoluzione dell'ego sotto l'influsso della psilocibina.
Questi risultati implicano che il disaccoppiamento MTL-corticale, la riduzione dell'integrità della rete di salienza, e la riduzione della comunicazione inter-emisferica sotto l'influsso della psilocibina, inducano un disturbo dell'ego e suggeriscono che il mantenimento del "sé" o "ego", come fenomeno percettivo, possa poggiare sul funzionamento normale di questi sistemi.

fonte : Finding the self by losing the self: Neural correlates of ego-dissolution under psilocybin. Lebedev AV, Lövdén M, Rosenthal G, Feilding A, Nutt DJ, Carhart-Harris RL. Hum Brain Mapp. 2015 May.

http://medicinamoksha.blogspot.it/2015/0...zione.html
  Répondre
#51
Mi stavo chiedendo da un po di giorni ma non sono riuscito a trovare nulla al riguardo, Mi chiedevo se qualcuno ha mai fatto uno studio sulla psylocibina che non riguardi i suoi effetti. Nel senso: a cosa servirà la psylocibina e la psilocina a gli stessi funghi, e perchè le producono, per cosa le usano. Proverò a cercare la via biosintetica magari avrò una spiegazione ma non sono un esperto di chimica organica (non abbastanza)
  Répondre
#52
Serve per risvegliare un senso di appartenenza a un sistema piu' grande e complesso nei mammiferi di medio-grossa taglia.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#53
Monad a écrit :Serve per risvegliare un senso di appartenenza a un sistema piu' grande e complesso nei mammiferi di medio-grossa taglia.


Oppure sfruttano noi esseri umani per proliferare più facilmente, dandoci in cambio dello spargimento delle spore (e quindi del possibile allargamento dei loro domini) questa specie di risveglio "spirituale"?
  Répondre
#54
~Møgõrøs• a écrit :Oppure sfruttano noi esseri umani per proliferare più facilmente, dandoci in cambio dello spargimento delle spore (e quindi del possibile allargamento dei loro domini) questa specie di risveglio "spirituale"?

Mi piace questa teoria, il loro obbiettivo è tentare di conquistare il mondo hahaha Ho notato che dopo ogni raccolta la bluificazione è molto meno accentuata, o non presente del tutto. Il segnale che hanno prodotto meno psylocibina?
  Répondre
#55
La vedo piu' come una simbiosi, ci si aiuta a vicenda.

Mr Mojo, probabilmente li hai maltrattati meno negli ultimi flush.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#56
In un studio in doppio cieco, controllato con placebo, 50 volontari sani hanno ricevuto una dose moderata di psilocibina, ed è stato registrato l'elettroencefalogramma ad alta densità (EEG) durante gli stati di riposo ad occhi aperti e ad occhi chiusi.
La densità della generazione di corrente e la fase ritardata di sincronizzazione delle oscillazioni neuronali attraverso le regioni del cervello sono state calcolate e correlate con gli stati di coscienza alterati indotti dalla psilocibina.
La psilocibina ha diminuito la densità della generazione di corrente delle oscillazioni neuronali a 1.5-20 Hz all'interno di una rete neurale che comprende le cortecce cingolate anteriori e posteriori e le regioni paraippocampali.
I livelli di intensità dell'esperienza spirituale indotta dalla psilocibina sono risultati essere correlati con la fase ritardata di sincronizzazione delle oscillazioni delta (1.5-4 Hz) tra la corteccia retrospleniale, il paraippocampo, e la zona orbitofrontale laterale.
Questi risultati forniscono prove sistematiche per l'associazione diretta di uno specifico meccanismo neuronale spazio-temporale con le esperienze spirituali e una maggiore comprensione della vita e dell'esistenza. Il meccanismo individuato può costituire una via per modulare la salute mentale, in quanto le esperienze spirituali possono promuovere benessere sostenuto e resilienza psicologica.

fonte : Psilocybin-induced spiritual experiences and insightfulness are associated with synchronization of neuronal oscillations. Kometer M, Pokorny T, Seifritz E, Volleinweider FX. Psychopharmacology (Berl). 2015.

http://medicinamoksha.blogspot.it/2015/0...te-da.html
  Répondre


Sujets apparemment similaires...
Sujet Auteur Réponses Affichages Dernier message
  Psilocibina ed accrescimento della memoria sd&amp;m 10 2,904 04/09/2012 01:28
Dernier message: londoncity

Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)