Psilocibina, tutto ha coscienza!
#1
Ciao di nuovo, questa terza esperienza è stata molto strana, cerco di spiegare come meglio posso, saltando tutte le cose non riguardanti l’esperienza, ma cercando di dettagliare con tutti i ricordi possibili, (collegandoci anche un altro pezzo di un'altra esperienza, la prima di quest’anno) .


Pezzo della prima esperienza di quest’anno: Maggio 2014, setting, sorgente nel bosco, assunzione 7,5gr. di tartufi freschi, Psilocybe Tampanensis. Ci siamo io e mio cugino A, la giornata non era delle migliori, pioveva a tratti, ma per caso, nel pomeriggio il cielo ha cominciato ad aprirsi e chiudersi. Mentre facevano effetto, stavamo parlando che esistono bioindicatori in quest’acqua. Le sanguisughe che popolano l’acqua di questa sorgente. Mentre continuano a salire ci incamminiamo nel bosco dove c’è anche un metato abbandonato, ma in piedi. Qui gli effetti aumentano e li incontriamo a caso tre alberi e io sento di doverli accarezzare perché troppo attratto, mentre accarezzo il primo sento un empatia molto intensa, mi cominciano a scendere lacrime di gioia, passo al secondo e lo abbraccio intensamente e nello stesso istante allungo la mano per accarezzare il terzo. A mi dice: “Vado un attimo a pisciare!” e si allontana un po’. Mi son staccato dagli alberi, il cielo è variabile, vedo la luce intensificarsi e il cielo tendeva ad aprirsi proprio sulla nostra stella, i pensieri andavano velocissimi, sento qualcosa sull’indice della mia mano sinistra appena mi son staccato, li vedo una specie di lumaca, tutta nera, lunga circa 3/4 cm. con un disegno geometrico sulla schiena. Mi sembrava una sanguisuga, visto che ne parlavamo prima. Credo che stesse dormendo, me la avvicino al volto per guardarla meglio e vedo che muove leggermente le labbra o quello che sono. La lascio li senza pensarci più. Osservo intorno a me e dove fosse mio cugino, noto che la luce inizia a intensificarsi maggiormente. Adesso non so quanto sia passato, 30/40 secondi forse, percepisco come se la lumaca sopra la mano si stesse e si fosse risvegliata. Ritiro su la mano verso il mio volto molto velocemente e li appena ci incrociamo lo sguardo io e la lumaca, sta qua prende paura, come una emotiva paura umana di soprassalto, come è capitato e o può capitare a noi, si nasconde nell’istante stesso restringendosi e sgrano gli occhi. Io con voce pacata e docile: “Scusa piccola, non volevo, non avere paura!” E li vedo come non riuscirei mai nell’ordinario, che tira fuori un occhio, sbattendo la palpebra, se cosi si può chiamare, un paio di volte! La mia mente si è fermata all’istante senza volerlo, e li fioco ma chiaro e tondo, dentro la mente ho sentito: “Tutto ha coscienza!” La lumaca brillava dall’intensità della luce, lacrime mi scendevano dalla gioia e dall’estasi. Ho continuato a parlarci dolcemente e pian piano la lumaca esce e mi osserva in volto curiosa, io continuo a parlarci e inizia a muoversi verso il palmo della mano salivando, con un occhio guardava me in volto e con l’altro guardava dove andava, io sogghignavo in modo felice, perché percepivo ogni suo muscolo, ogni suo movimento, ogni sua decisione e coscienza di: “Ci sono anche io, sopratutto capisco.” Arriva mio cugino e all’istante mi avvicino anche io a lui, sorridendo. Non dico niente, solo mostrandogliela: “Una lumaca!” Mi chino e sulle radici muschiate di un albero, accosto la mano, lei si gira capendo e pian piano sempre salivandomi, scende…A ridendo mi fa: “Ahahahah è un animale lentissimo!” Ridiamo. L’esperienza è andata avanti…ma questo pezzo lo voluto scrivere, perché in questa ultima esperienza che scrivo sotto è successo qualcosa di analogo!



Ci siamo io, T un ragazzo magro, B un ragazzo di 110kg e S che farà solo da sitter. Da tener presente che siamo in 4. Agosto 2014, Setting 5 giorni in tenda in una faggeta al Lago Verdarolo, presso i Cento Laghi nell’Appennino, non vorrei sbagliarmi ma dovrebbe essere sui 1600 circa s.l.d.m., con solo dietro cibo, anche cibo spazzatura, acqua, attrezzature e tanta erba e fumo, canne al posto delle paglie praticamente, immaginatevi la fame chimica che può avvinghiare. Una pseudo mezza sopravvivenza a staccare risparmiando, per le nostre ferie e approfittare per una bella esperienza. T e B era la prima volta che assumevano funghi, ma non estranei alle sostanze come mdma, lsd, ma credo piu nbome visto i cartoni che girano, anche se non me ne intendo molto, a parte il sapore! Ho preso dietro il vasetto con gli Psilocybe Cubensis Golden teacher, mi sapeva fatica pesare prima, ho deciso di farlo lassù, credo che ci fossero circa 4/5 gr. secchi, ma l’intenzione era di sperimentare con 0,5 gr. totalmente a stomaco vuoto, T preferiva con pochi, decido anche io di restare con il suo dosaggio. Abbiamo costruito un forno a falò, con la massima serietà, per cucinare, fare tisane alla sera e caffè la mattina, con la terra umida come cemento precario, ma molto efficiente, teli posizionati per il vento estremamente forte. Gli altri hanno ideato e costruito una specie di recinzione con cancelletto per entrare, con frasche e quant’altro! Preciso qui con “Libero Arbitrio” che B gia da prima di partire, aveva intenzione di tirare giu alberi, per questa recinzione e per altro.


Arrivati là il 1° giorno, dopo esserci organizzati, B insiste sul volerli mangiare, pesa 110kg. e mangia come un maiale, poi in chimica ciao! Gli dico già che è inutile che mangia schifezze prima di assumerli. Comunque gli dico: “Sono li in tenda, prendi quel che vuoi!” 0,4 il primo giorno a stomaco pieno di schifezze, in fame chimica. Dice che non ha sentito niente. Il 2° giorno ha voluto prenderne ancora un pezzo a caso, gli ridico: “E inutile che li mangi tutti i giorni a stomaco pieno di merda, perchè uno non senti niente o poco e due sviluppi tolleranza molto in fretta e devi raddoppiare se non triplicare la dose!” Ma si ciao!!!! Alla sera l’acqua potabile era finita, e abbiamo deciso di prendere quella del lago per cucinare e fare la tisana serale, poi siamo scesi a fumare sul lago due cannette, totalmente soli a parte le rane e tutte le creature, c’era la luna quasi piena e li io e T abbiamo visto una stella cadente passarci in mezzo. Spettacolo!! B trova una rana adulta, la piglia per la zampa e la fa volare in mezzo al lago, dicendo piu o meno: “Sai come nuota!” Io mi rifiutavo di berla, l’acqua del lago, per non so che svariati motivi, igienici penso! Avevamo deciso la mattina del 3° giorno di andare a fare scorta d’acqua ad una sorgente a un paio di km. da dove eravamo.



La mattina del 3° giorno, decidiamo di andare io e B a prendere l’acqua, era il giorno dell’esperienza e nonostante io il cibo spazzatura da anni lo eliminato, abbiamo fatto colazione, io due biscotti contati e un po di miele di castagno da arnie di amici. B lascio perdere di quello che mangiava e della quantità. Dopo un caffe e due cannette, partiamo. Durante questo spostamento, mi ha detto che qualcosa aveva sentito il primo giorno! Tornati all’accampamento, nel mezzogiorno gli altri pranzano, T rimane molto leggero, B si ingozza, io decido di rimanere a stomaco vuoto, solo con un paio di cucchiai di miele e succo di frutta. Verso le 15 circa decidiamo di assumerli, 0,5 gr. a testa sia io che T, e anche B, nonostante avesse finito da poco di spulciare cibo in chimica. Mi dice: “Oggi ho mangiato poco, mi fanno?” Io: “Non saprei, non mi sembra che hai mangiato poco!” Sorridendogli! Partiamo per andare verso il lago e B propone un bel posto che avevamo visto la mattina, su un lato del lago dove c’era un tavolo in legno con le panchine, ci dirigiamo li e sento i primi effetti soglia, rimango abbagliato dalle libellule colorate che ci girano attorno, e da tutto il resto, immaginatevi il setting ovunque nell'arco di km. era perfetto, per chi preferisce questi setting. Arrivati quasi al posto, B vediamo che si intrufola verso il lago e vediamo che ci fa segno di seguirlo, scendo anche io, e poi T dietro, poi S, arriviamo in un posto dove cera una sola pietra al centro che dava sul lago dove ci poteva stare solo una persona, mi è venuta l'immagine di uno sul podio piu alto del vincitore, immerso nella gloria guardando B e nello stesso istante dietro di me T esclama in modo netto mezzo serio: “ Coglione li ci stai solo tu!” Subito non me ne rendevo conto e seguivo B con tutto il mio buon senso, ma dopo che T ha esclamato questo, credo di avere insinuato anche io qualcosa, ridendo. Siamo usciti subito da li e siamo andati al posto deciso in precedenza, li ci sediamo sulla panchina a fare “su”, gli effetti aumentano, non riesco a stare fermo, mi alzo e mi risiedo camminando e guardando il lago e tutt’intorno, wow! Ad un certo sento agire a livello dello stomaco, mi risiedo e come Peter Griffin sul divano….haaaaa il tavolino, il tavolino era soave cioé lo accarezzavo e abbracciavo dalla morbidezza e dalla vitalità materiale, poi sono sceso in terra, dopo un po che saliva, wow il sole le piante wow, accarezzavo l'erba, sento di fianco a me dopo poco T dirmi: “Buona idea!”, e si sdraia anche lui, B guardandolo, era un pò agitato che smanettava il tavolino con il coltello. Passa un aereo e sentiamo io e T, che rompe la barriera del suono come se fosse sopra agli alberi, ci guardiamo sorridendo, T: “L’aereo”! Guardando gli alberi in lontananza di là dal lago, avevo una messa a fuoco e una percezione incredibile, distinguevo ogni singolo ramo che si muoveva dalle correnti d’aria e riuscivo a mettere a fuoco in un modo indescrivibile. A occhi chiusi mentre saliva sentivo come se il mio corpo lavorava dentro di me, il cuore mi sembrava di sentirlo stile cartone animato, giochi di luce, oltre hai pensieri che trasportavano.



Ci alziamo e decidiamo di andare sul lago, camminando la percezione della realtà era a mondo magico, addentrarsi in un sentierino che portava sul lago e stato bellissimo, sono arrivato sul lago per ultimo, il lago brillava, e un estasi gioiosa mi pervase. S prende una pietra la lancia nel lago e vi giuro, wow, distinguevo in modo quasi indescrivibile l'acqua della pietra che brillava su si essa e la sua rotazione, e ha curvato/dilatato lo spazio-tempo, (l'avrei vista arrivare verso di me a rallentatore distinguendo la traiettoria perfetta) pluff,morbido nell'acqua, wow a bocca aperta son rimasto. (I giorni dopo ho provato a descrivere, anche gesticolando, questa percezione della pietra, e anche T mi ha confermato che ha visto.) T ad un certo punto si sofferma in terra e trova pelo animale, poi comincia a fare domande sul luogo, sul abbevera mento degli animali che popolano il luogo, su quali animali siano, ecc. ecc. B era dentro al lago fino sopra le caviglie, e insiste con tutti di andare dentro con lui. Poco dopo S trova una rana giovane, di circa 5/6cm., la prende in mano e la mostra a noi, io la guardo e percepisco le espressioni della sua coscienza, ci guardava come per dire: “Che cazzo volete?” Salta via, noi ci giriamo senza più pensarci. Poco dopo S la riprende in mano e si gira da noi esclamando: “Guardate e morta!” Noi: “L'hai schiacciata?” S: “No, no!” Ci giriamo e vediamo che aveva una posizione strana sulla mano, stava simulando la morte prendendoci per il culo, in un modo che non avevo mai visto in vita mia se non in un film fantastico, (se razionalizzo è autodifesa o istinto) comunque abbastanza incredibile. Ho guardato T sgranando gli occhi, toccandola non si muoveva, S la posa giu, si mette dritta e se ne và veloce. Il mio primo pensiero su questa rana è stato: “Come fa a conoscere la morte? Come fa a sapere e conoscere?” Tira un bel vento e T apre le braccia sorridendo e esclamando estasiato: “Wow potrei lasciarmi volare via!!” Poco dopo mi allontano un pò da solo e mi avvicino all’acqua, qui avevo pensieri bizzarri sull’acqua: “Perché non vuoi berla? Di cosa hai paura di quest’acqua? Bevila! Non ti succede niente e solo una tua auto-convinzione! Bevila!” mi chino sorridendo e raccolgo un poco d’acqua con un dito e la assaggio, non volevo berla insensatamente, ma ho avuto pensieri di quando ero piccolo e queste auto costrizioni del tipo; “Non farlo!” Non le ho mai avute. Mi giro e vedo S che si era avvicinato, mi stava tenendo d’occhio con pace, come un grande sitter. Gli dico: “Tranquillo, ma grande e grazie per far da sitter!” Mi sorride annuendo.



B insiste su andare a mangiare ancora i funghi. Ci spostiamo verso le tende, B quasi di corsa io e T con molta calma, li entrando nel faggeto, non mi fregava se aveva avuto effetto concreto su T o su B, ho solo detto mentre camminavo e mi guardavo intorno: “Eppure ho la percezione cambiata e come vedere in alta definizione e gli alberi sembrano entità a se, come le pietre e il restante sottobosco!” T davanti a me mi dice: “Anche io ho quella percezione!” Mi metto in pace, dicendomi allora non sono solo io! Arrivati alla tenda mi guardo intorno, i colori e la percezione visiva ha una amplificazione molto interessante, cioè li oltre ha avere una calma totale, intrisa da una iper-attenzione, riuscivo a mettere a fuoco come la vista di un aquila, guardavo in mezzo tra due alberi e in qualsiasi punto riuscivo a vedere attraverso tutti gli altri alberi, e in fondo, sarei riuscito a vedere un topolino di 10 cm. a metri, metri e metri di distanza, sull’erbetta fosforescente. Cerco di comunicarlo e T mi dice più o meno: “Si e come poter guardare mettendo a fuoco in lontananza infinita, qualsiasi punto in cui si guarda!” B appena arrivato comincia a mangiare ancora schifezze, non ci facevo piu caso su come, quando e quanto mangiava, perchè pensavo che non gli facevano piu effetto se non prendendo una dose tripla, e poi sinceramente non mi fregava. Poi si mangia un altro 0,5, e mi fa mangiali anche te, io ne mangio un altro pezzettino, circa 0,1/0,2. Adesso arriva l’inaspettato; B esce dalla tenda e si mette su una pietra sgabello, li inizia a mangiare ancora. Io faccio “su” chiacchierando con T e S. Dopo circa 10/15 min., B sembrava un bimbo automa, che ingurgitava come un porco e stava accelerando, aveva posizionato tutto intorno a lui, barattolo del miele, barattolo di marmellata, biscotti pan di stelle, cracker ecc. ecc. Nelle mani aveva, cucchiaio, coltello, biscotto pan di stelle con spalmato miele e marmellata, e una canna. Cioè, fumava, mangiava, spalmava, pucciava i biscotti nella marmellata e nel miele, ecc. ecc. Gli colava tutto ovunque, dalla bocca dalle mani e dalle cose che aveva in mano e fissava il vuoto, seriamente, come se avesse pensieri, accelerando il tutto. Non so che cosa gli stava accadendo nella sua mente, forse non sentiva niente, ma era davvero strano! Merda, mi facevo mille pensieri su questo, mi chiedevo “Perchè? Perché non ha effetti come noi?” Ma mi facevano ridere, ahahahaah. I funghi sono magici per davvero. Un intuito mi è arrivato, che se la dose era maggiore, forse avremo dovuto fermarlo, perchè sarebbe arrivato a farsi male. Ad un certo punto lo guardo, e vedo che non sapeva piu cosa scegliere di quello che aveva in mano, gli ho detto ridendo di peso: “Ahahahah B mangiati anche la canna!!!!!” Scoppiamo tutti a ridere, e lui sbrodola, ridendo. Tutto questo circa dopo un ora la sua seconda assunzione. Poi sta su poco dopo e si butta in tenda a dormire. Lo 0,1 lo sentito rimanendo a stomaco vuoto, e in introspezione mi sono garbati molto, tutto molto cauto, ma dialogavo in me con il Logos credo, osservando intorno, sentivo una cosa strana, forse mai provata prima;” fibrillare il mio petto”, dicendomi cose tipo: “Tutto quello che è fuori è in te, è la voce del tuo cuore, devi ascoltarla, perché il tuo cuore è connesso a tutti i cuori di tutti gli altri organismi, al cuore della terra, al cuore della vostra stella, al cuore del vostro sistema stellare, alla vostra galassia, alle altre galassie, a tutto l’universo, e all’infinito….” Mi scendevano lacrime trattenute volontariamente per non turbare gli altri. Durata del viaggio 3,5/4 ore e quando sono scesi T a detto: “Ti lasciano un vuoto quando se ne vanno!” Quando B e stato su dalla tenda ci ha detto con un sorriso, voglio mangiarne un altro grammo. Gli dico: “Basta, ormai non ti serve piu a niente, li consumeresti senza senso!”

Il giorno dopo, il 4°, dal nulla, appena svegli, B comincia a farfugliare con inquisizione, non salgono, meglio i trip, 100000 volte piu potenti, dice che vuole sentire la botta, bla bla ecc..! Gli dico: “Si hai ragione, ma li hai solo consumati, come le schifezze. Si vede che non è la tua sostanza.” Mi son chiesto: "Perchè? Perché a T gli hanno dato tanto come me e ha visto tutto come me solo con uno 0,5 e a lui no?” Dopo colazione, T parte per primo in una direzione ad andare di corpo, torna indietro mostrandoci un porcino, ci dice: “Dai che ci facciamo il riso con i funghi a mezzogiorno!” Mi viene da andare di corpo anche a me, parto in un'altra direzione, mentre torno indietro, non avevo pensieri, ero in perfetto vuoto… me ne trovo davanti hai miei piedi 3, porcini estivi, dico: “Grandi, grazie Gaia!” Li porto alla tenda, esclamo: “Dai con il risotto!” Nell’arco di tutta la mattinata, presi dall’eccitazione, giriamo ovunque, io ne trovo solo un altro, piccino, T e S ne trovano solo altri due o tre! E come se ci avesse fatto un regalo, il minimo indispensabile, per un super risotto sul fuoco..il minimo indispensabile perché alcuni erano già attaccati dalle larve! Verso sera, fumando e lavando il pentolame al lago, parlo con T per l’esperienza del giorno prima, mi dice ironicamente, piu o meno: “Non sappiamo cosa ha in testa B e poi non ascolta, chissà forse gli dicevano; Mangia, mangia, ingozzati, gnam gnam!!!” Ridiamo! Gli dico anche che potevamo assumere una dose maggiore, ma T mi dice contento che come prima volta, gli sta bene cosi. Poi tutti e 4 insieme, durante qualche chiacchiera, parliamo del bosco e della sua magia, B salta su dicendo: “Che ci vengo a fare in un bosco se non a tirare giu delle piante!!”



Non prendo posizioni, ne giudizi, ne altro, seguo il “Libero Arbitrio”. Ognuno e responsabile delle proprie azioni, gli errori senza volontà, li vedo innocenti però… e credo che mio capite! Esempio: Ho amiche che per un ragnetto di mezzo cm. impazziscono e lo uccidono con arroganza e superiorità, se ci sono anche io, si girano verso me con grande autorità e dicono: “Scusa ma mi fa ribrezzo.” Io rispondo: “Libero arbitrio tesoro!” Non mi dileguo troppo, dico solo che in tutte le esperienze non ho mai avuto aspettative ne ho cercato di guidare le esperienze. E continuerò cosi se posso! Questa ultima sopra, mi ha interessato assai, su molti aspetti. E…niente penso che farò un ultima esperienza, rincarando la dose, con mio cugino prima dell’inverno, (per poi aspettare il prossimo anno) preparandoci alla probabile e totale dissoluzione dell’ego! Un paio di sabati fa ne abbiamo fatta una leggera, io 0,6 gr. mio cugino 1,2gr. Effetti ugual potenza, forse perchè assunti poco per volta. Qualche intuizione dal Logos in modo autoritario, in particolare sulla sostanza in sé, dicendomi, comparendo mentre salivano: “Non sono per gli sciocchi.” E stata interessante, perché da quello che il Logos mi ha detto, ho consolidato il pensiero: Non consiglio a nessuno l’assunzione di queste sostanze, come per errore ho fatto in passato, anzi gli direi da stronzo: “Lascia perdere non sono per gli sciocchi!” Sta volta abbiamo voluto sforzare la mente, cercando di capire e chiarire alcune cose e obbiettivi, filosofeggiando e alla sera eravamo provati e stanchi mentalmente! Almeno io lo ero. Ciao a tutti, fate belle esperienze e sempre connessione alla coscienza cosmica, con grinta, senza più paure. Anche se è difficile per me come per tutti credo! Un abbraccio.
  Répondre
#2
Mi piace molto lo stile con cui scrivi! Per mancanza di parole, lo definirei dolce... Caldo, come un ricordo del passato.

Poi sei stato molto bravo ad evocare certe sensazioni...

La vista potenziata l'ho avuta spesso anche io e mi sorprende ogni volta.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#3
Wow! Era tantissimo da leggere ma ce l'ho fatta Smile
Mi piace anche a me come hai descritto l'esperienza. Quasi un romanzo ahaha Smile mi ha convinto e rassicurato. Prima di fine anno vorrei provare anche io i magici frutti della terra, anche se devo studiare e prepararmi ancora un po Wink
  Répondre
#4
la parte piu bella che hai detto è "tutto ha coscienza" e tutto ha vita! ok?spero che oltre a sentire praticherai anche questo,io qunado sto male influenza mi reco nei boschi e abbraccio o accarezzo gli alberi,senza bisogno di niente! è una cosa semplicissima che puoi fare anche senza aver assunto niente! spero lo farai in seguito Smile
  Répondre
#5
Citation :Mi piace molto lo stile con cui scrivi! Per mancanza di parole, lo definirei dolce... Caldo, come un ricordo del passato.


Poi sei stato molto bravo ad evocare certe sensazioni...


La vista potenziata l'ho avuta spesso anche io e mi sorprende ogni volta.



Grazie, che dire, non so come scrivo, nonostante sia letteralmente incompetente, non avevo mai scritto, come non avevo mai letto qualsivoglia testo e a scuola ero il classico, con bella voglia di leggere o studiare si dai, ero piu il peggiore della classe! Sino a quelle travolgenti esperienze! Forse vorrei metterci l’emozione, quella verità, se vuoi, che ci accomuna!


Che sensazioni, wow!!!!! Dimmi! Quante parole di tutte le lingue possono descriverle? Forse tutte o forse nessuna! Forse queste?? “Amore universale” Non lo so voglio rimanere anche totalmente razionale, e importante! Ma sta diventando sempre piu forte quella consapevolezza!

E sorprendente davvero, a volte mi chiedo perché noi umani non possiamo accedervi, a quei se vuoi, sensi amplificati! La prossima evoluzione, il superuomo, dopo aver imparato su questo piano, interconnesso ad ogni cosa, potrà accedervi! Vado di fantasia!




Citation :Wow! Era tantissimo da leggere ma ce l'ho fatta
Mi piace anche a me come hai descritto l'esperienza. Quasi un romanzo ahaha mi ha convinto e rassicurato. Prima di fine anno vorrei provare anche io i magici frutti della terra, anche se devo studiare e prepararmi ancora un po



Grazie, scusa per aver scritto troppo, quando i giorni dopo quell’esperienza, ho buttato giu gli appunti, ci ho messo un po a ripercorrere nel miglior modo possibile il tutto! Forse anche quella cosa che la psilocibina, ha anche il potere per totalizzare la memoria a lungo termine è vera!
Non consiglio niente, come tutti qui credo, solo una cosa per la preparazione, detta da matto se vuoi, ma non da prenderla seriamente, ognuno è a se, ma: CREDICI!!! Credi nella vita vecchia miliardi e miliardi di anni!




Citation :la parte piu bella che hai detto è "tutto ha coscienza" e tutto ha vita! ok?spero che oltre a sentire praticherai anche questo,io qunado sto male influenza mi reco nei boschi e abbraccio o accarezzo gli alberi,senza bisogno di niente! è una cosa semplicissima che puoi fare anche senza aver assunto niente! spero lo farai in seguito



Grande, grazie! Tutto ha coscienza di essere, di esistere, di sentire, di avere un anima ecc. ecc.… ma nell’ordinario non so perché non sia possibile constatarlo con totale fondatezza scientifica! Sinceramente non mi importa piu constatarlo, và oltre, oltre! Telepatia LaFou? Chissa…Sempre abbraccio gli alberi! Anche sdraiandomi, a stringere la terra e ogni volta,: Wow! Adesso sono infortunato e son fermo per non rischiare di piu, fino a che non sistemo, ma sono anni che da solo ho iniziato a pulire un bosco del nonno di castagni-faggi-querce ecc ecc. Ma vado con pazienza e calma, senza aspettative, forse il mio motivo è solo che la terra ha bisogno, a volte, di essere aiutata come lei aiuta noi. Ho fatto un buon lavoro ma sono solo all’inizi, ed erano 20 anni piu o meno che non veniva pulito, immaginati te!( C’è anche la malattia del castagno che è brutta brutta, sta mietendo sempre piu castagni, anche in tutta Italia, anche innesti millenari, e per colpa di chi? Di noi che vogliamo controllare tutto, ed è bastato un innesto dal’oriente portato anni fa su al nord, nonostante i nostri nonni o avi, avevano avvertito di lasciare stare, perché scettici! Avevano ragione.) Adesso nel corso dell’anno, primavera-estate-autunno, ci crescono, biodiversità incredibili. I funghi per esempio, anche l’amanita pantherina, la muscaria non lo ancora vista li, ma piu in alto c’è… e un sacco di altri, anche porcini, ma sempre pochi ho trovato in vita e qui mai! I parenti mi dicono: Cosi dopo raccogli i marroni e le castagne e li vendi! Capisco quello che mi vogliono trasmettere i parenti ma non è il mio scopo, proprio perché non ho lo scopo! Anche se, se mai dopo quel grande lavoro, potrei farlo per aiutare la mia sopravvivenza.
  Répondre
#6
Magic non ti conosco ma devi essere una persona magnifica! Il tuo modo di pensare e di considerare la natura mi piace moltissimo! Magari avere un amico come te per provare esperienze come quelle che racconti!!! Bellissima la descrizione di tutti i dettagli!!! Davvero una bellissima esperienza!!! Poi nei paesaggi incantevoli gia di per loro che descrivi deve essere proprio un'esperienza indimenticabile!!! Spero un giorno di farne una simile!!! Grazie Magicinfinity!!!
  Répondre
#7
EinSchonerTag a écrit :Magic non ti conosco ma devi essere una persona magnifica! Il tuo modo di pensare e di considerare la natura mi piace moltissimo! Magari avere un amico come te per provare esperienze come quelle che racconti!!! Bellissima la descrizione di tutti i dettagli!!! Davvero una bellissima esperienza!!! Poi nei paesaggi incantevoli gia di per loro che descrivi deve essere proprio un'esperienza indimenticabile!!! Spero un giorno di farne una simile!!! Grazie Magicinfinity!!!


Grande Ein, grazie di cuore. Ho solo un problema adesso, faccio fatica ad integrare il concetto di "oggetto" nella natura..Esempio: per me un albero non è solo vivo, ma senteWink! Nell'ordinario mi è cambiato qualcosa ora, la percezione è molto e assai più bella in tutto, anche la nostra stella, mi colma di gioia con la lacrimuccia :tear:! Se non abiti troppo lontano dalla campagna, poi farle anche te quelle esperienze, in quel setting, quando vuoi! Ci sono anche i parchi! Ti dico la verità, non ho mai fatto esperienze totalmente in casa, anzi mai! Tutti noi arriviamo da qualcosa unanime, nonostante tutto, credo! Grazie a te Ein.
  Répondre
#8
L'ultima esperienza con la psilocibina mi ha fatto rivalutare il ruolo benigno della natura: ero in una pineta sul cucuzzolo della montagna e nel pieno del trip sono cominciate ad arrivare un sacco di vespe che hanno cominciato a ronzare intorno a me al mio amico che, per inciso, ha la fobia di api e affini.
E' stato un incubo.
La parte più brutta quando ci siamo rinchiusi in macchina (pieno agosto, caldo boia e finestrini alzati) e un calabrone ha cominciato a sbattere contro il vetro.
Per fortuna non ne siamo rimasti scottati ma è stata una cosa indescrivibile, ansia e frustrazione a livelli stratosferici, mi sentivo uno stupido per come stavamo sprecando l'esperienza...
Le vespe ci ronzavano attorno e non riuscivo a capire da che lato arrivassero, il mio amico non faceva altro che sbracciare e io pensavo solo che se una vespa lo pungeva sul collo erano cazzi amari per come stavamo intrappolati...ecco: trappola è la parola giusta, non affrontate mai queste esperienze senza un amico-salvagente che possa pararvi il culo ed anche dirvi se state sopravvalutando il pericolo.

Non smetterò con gli psichedelici e quest'ultimo trip mi ha ricordato che bisogna andarci sempre con i piedi di piombo, qualsiasi incoveniente non deve esistere perchè si rischia di sprecare un bel momento e di farlo diventare un incubo, porca paletta!!
  Répondre
#9
FrankBlack a écrit :L'ultima esperienza con la psilocibina mi ha fatto rivalutare il ruolo benigno della natura: ero in una pineta sul cucuzzolo della montagna e nel pieno del trip sono cominciate ad arrivare un sacco di vespe che hanno cominciato a ronzare intorno a me al mio amico che, per inciso, ha la fobia di api e affini.
E' stato un incubo.
La parte più brutta quando ci siamo rinchiusi in macchina (pieno agosto, caldo boia e finestrini alzati) e un calabrone ha cominciato a sbattere contro il vetro.
Per fortuna non ne siamo rimasti scottati ma è stata una cosa indescrivibile, ansia e frustrazione a livelli stratosferici, mi sentivo uno stupido per come stavamo sprecando l'esperienza...
Le vespe ci ronzavano attorno e non riuscivo a capire da che lato arrivassero, il mio amico non faceva altro che sbracciare e io pensavo solo che se una vespa lo pungeva sul collo erano cazzi amari per come stavamo intrappolati...ecco: trappola è la parola giusta, non affrontate mai queste esperienze senza un amico-salvagente che possa pararvi il culo ed anche dirvi se state sopravvalutando il pericolo.

Non smetterò con gli psichedelici e quest'ultimo trip mi ha ricordato che bisogna andarci sempre con i piedi di piombo, qualsiasi incoveniente non deve esistere perchè si rischia di sprecare un bel momento e di farlo diventare un incubo, porca paletta!!


Ciao frank, hai fatto bene a rinchiuderti in macchina, senza avere un amico che ti salvi, sull'illusione della natura "maligna"! Per le vespe: Sono insetti sociali e curiosi come le api e sono "aggressive" ma "solo", se come il tuo amico a fatto, le provi a cacciare con la "forza" (il loro pungiglione non è seghettato e se iniziano a pungerti, son cazzi, perchè non muoiono come le api mielifere) , ricordati che di solito in natura, fanno l'alveare anche nella terra, e se eri vicino al loro alveare è naturale che cercano di allontanarti! La prossima volta se mai controllate il territorio! Le api da miele: Sono totalmente "benevolenti" alcune le puoi fare posare addosso a te, e se quello sciame è "buono di anima/mansueto" puoi prenderla in mano e lasciarla andare che non ti punge (Fonti:amici intimi apicultori) e anche se sono incazzate è molto difficile che ti pungano, perchè equivale al suicidio! Se invece come le vespe insisti, non stai fermo e provi sempre a cacciarle con la "forza" e sei vicino alla zona di protezione delle arnie, stai certo che per difendere le altre o la loro casa e i frutti del duro lavoro, ti pungano e l'ormone del veleno richiama le altre! Per il calabrone, dipende quale: Se è il calabrone rosso, scappa a gambe levate, anche se è difficile che si avvicini "totalmente" (per intenderci quello che sembra un ape ma è 5 volte circa più grosso). Se era un Bombus terrestris, è totalmente "buono" solo se lo prendi in mano ti punge ed equivale al pungiglione liscio(a me mi affascina come le api da miele per la sua dolcezza)! Se invece era un ape legnaiola, quel calabrone nero grosso, anche questo è "buono" e non è citotossico, è piu a bassa tossicità, in confronto agli altri, fa male cane la puntura perchè è "massiccio", ma non rischi allergie o altro, ma anche lui è raro che punga, anzi!
Spero di esserti stato di aiuto, per te e il tuo amico! Grazie infinite!
Il nostro "ego" che all'apparenza ci differenzia, in status, ruoli, ci accompagna lungo tutta la nostra vita.. e vale a dire come il forzato obbligo delle persone ordinarie a "credere" in una "drammatica" realtà apparente della vita quotidiana degli esseri viventi. - Aliberth Meng
  Répondre
#10
Quante cose che sai Magic!!!! Saresti proprio la guida perfetta per una bella esperienza anche forte in mezzo alla natura!!!
  Répondre
#11
EinSchonerTag a écrit :Quante cose che sai Magic!!!! Saresti proprio la guida perfetta per una bella esperienza anche forte in mezzo alla natura!!!


Ciao Ein, conosco poco, ma cerco di capire con i miei limiti! Ho amici che se vedono un lupo, vorrebbero provare a comunicare e accarezzarlo piu che spaventarsi e scappare! C'è un branco anche qui bello grosso! Sai quante impronte e escrementi con il pelo si vedono!! Ho anche amici davvero "matti"...Ieri questo mio amico fà: Bisognerebbe passare la mano in terra e mettersela in bocca per creare anticorpi! Ahaahahahahahah che matto!! Ci conosciamo solo tramite un pc, ma se in pm, vogliamo capire se siamo vicini o no, e organizzare un qualcosa di blando (iniziale), siamo qui! Quando vuoi! Grazie.
Il nostro "ego" che all'apparenza ci differenzia, in status, ruoli, ci accompagna lungo tutta la nostra vita.. e vale a dire come il forzato obbligo delle persone ordinarie a "credere" in una "drammatica" realtà apparente della vita quotidiana degli esseri viventi. - Aliberth Meng
  Répondre
#12
Bella! A leggere i vostri racconti mi sono convinto che una cosa di cui ho bisogno nella vita è fare un pò di pulizia psichica e poi una bella botta di funghi o simili. Non sento il bisogno di divertirmi, sento il bisogno di conoscere ed espandere la mia persona a livelli psichici. E so che arriverà anche il tempo adatto a ciò. Non vado di fretta e non brucio le tappe, la risalita dal coma 5 anni fa mi ha insegnato che gestire la testa è una cosa preziosa e delicata, ma so che mi attrae come una calamita.
  Répondre
#13
Shardana a écrit :Bella! A leggere i vostri racconti mi sono convinto che una cosa di cui ho bisogno nella vita è fare un pò di pulizia psichica e poi una bella botta di funghi o simili. Non sento il bisogno di divertirmi, sento il bisogno di conoscere ed espandere la mia persona a livelli psichici. E so che arriverà anche il tempo adatto a ciò. Non vado di fretta e non brucio le tappe, la risalita dal coma 5 anni fa mi ha insegnato che gestire la testa è una cosa preziosa e delicata, ma so che mi attrae come una calamita.


Bellissime Parole
' a écrit :dio balla / god dances

ed è felice / and he's happy


Albert Einstein:

«
Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c’è un’altra via. Questa non è filosofia. Questa è fisica.»

«Everything is energy and that’s all there is to it. Match the frequency of the reality you want and you cannot help but get that reality. It can be no other way. This is not philosophy. This is physics.»


  Répondre
#14
Fare-essere uno psiconauta, è come lavorare a costruire-decostruire Minecraft.

Belle parole, condivido!
  Répondre
#15
Fin ora sono stato alla larga dagli allucinogeni, complice anche il trauma passato che ha mischiato le carte in tavola su molti piani. Ora sento che qualcosa in me è maturato, comincio a costruire le mie fondamenta pratiche e a veder stabilizzarsi quelle psicologiche. Mi sento pronto per fare il passo in piena coscienza e abbandono. Preziosissime le parole lette su questo forum!
  Répondre
#16
Shardana che cosa intendi esattamente con "trauma passato"? Può riagganciarsi a questo discorso? http://www.psychonaut.com/primi-passi/55...avuti.html
  Répondre
#17
Non hai letto il mio post precedente? Smile comunque mi riferisco a 3 giorni di stato soporoso o pre-coma (l'unica differenza è che il corpo risponde agli stimoli dolorosi), a seguito di trauma cranico e conseguente formazione di coaguli di sangue dentro il cervello. Perdita di memoria, difficoltà motorie e intorpidimento della parte destra del corpo sono le conseguenze più visibili. E' come se ti succhiassero via l'anima dal corpo e dopo 3 giorni rientri. Credi di sapere chi sei, o eri, ma improvvisamente ti accorgi che nulla è come prima, lo shock mi ha chiuso in una bolla interiore che ho impiegato molto tempo a dominare. Oggi penso che ho fatto tanta strada da quei giorni di perdizione totale, e mi sento pronto per un'altra perdizione cognitiva volontaria XD comunque mai avuto bad trip, giusto un pò di para in THC e qualche attimo di confusione percettiva in botta forte di MD, tutto nella norma comunque Smile
  Répondre
#18
non era per farmi i cazzi tuoi scusa, avevo malinterpretato il tuo post precedente Smile
  Répondre
#19
Ma va, se non m andasse d parlarne non lo farei e basta. Trovo che ogni volta che torno sull'argomento lo inquadro in maniera sempre nuova anzi, e ciò è costruttivo perché mi da indizi su dove e come sono ora rispetto ad allora!
  Répondre


Sujets apparemment similaires...
Sujet Auteur Réponses Affichages Dernier message
  Prima esperienza psilocibina! amnesiahaze 18 1,774 15/04/2015 21:55
Dernier message: amnesiahaze
  Psilocibina, dove tutto è possibile! Magicinfinity 13 1,949 09/11/2014 22:06
Dernier message: bobfox66
  Psilocibina, morte dell'ego! Magicinfinity 8 2,480 11/09/2014 23:41
Dernier message: Magicinfinity
  psilocibina report non scientifico antonandria 6 1,604 25/06/2014 23:39
Dernier message: HumbleSoul
  Psilocibina + MDMA = un mondo pieno di luce Mr Alfa 8 1,336 06/06/2014 19:06
Dernier message: Mr Alfa
  Tutto a scatti... CrazyFractalHaze 12 2,197 04/02/2014 23:05
Dernier message: boboav
  Quinta esperienza con funghi! (Ovvero come ho fatto pace con la psilocibina...!) FrankBlack 0 1,363 31/01/2014 16:05
Dernier message: FrankBlack
  presa di coscienza toxic! 10 1,510 22/01/2014 19:10
Dernier message: toxic!

Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)