Noman's Tek in italiano
#1
Dopo essermi documentato il più possibile, mi pare di capire che il modo migliore per assumere la Spezia senza usare iMAO è l'estrazione dalla mimosa, perchè non si può fumare la pianta polverizzata nel vaporizzatore. E vabbè.
A questo punto, visto che non ho trovato tracce della traduzione della Noman's Tek mi proporrei di farla io, magari con l'aiuto di qualche utente e relativi commenti/esperienze/suggerimenti degli utenti.
  Répondre
#2
[il modo migliore per assumere la spezia è farla tornare nelle modalità originaria di bevanda]

Comunque bellissimo il fatto "aiutati che il forum ti aiuta"!!
' a écrit :dio balla / god dances

ed è felice / and he's happy


Albert Einstein:

«
Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c’è un’altra via. Questa non è filosofia. Questa è fisica.»

«Everything is energy and that’s all there is to it. Match the frequency of the reality you want and you cannot help but get that reality. It can be no other way. This is not philosophy. This is physics.»


  Répondre
#3
Abej^a G. a écrit :[il modo migliore per assumere la spezia è farla tornare nelle modalità originaria di bevanda]

capisco perfettamente ma volevo prima fumarne un pò perchè per berla ho bisogno di giorni. giorni che non ho finchè lavoro..
Abej^a G. a écrit :Comunque bellissimo il fatto "aiutati che il forum ti aiuta"!!

non capisco a cosa ti riferisci.. ho cercato in lungo e in largo in tutto il forum però ogni thread è di decine di pagine, migliaia di informazioni contrastanti. conta che non sto solo su questo forum, ovviamente. tra l'altro in questo 3d non chiedevo informazioni ma un aiuto nel fare una traduzione ufficiale della noman's tek.
  Répondre
#4
Se mi mandi la traduzione te la posso correggere.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#5
ancora non l'ho neanche iniziata xD
volevo essere sicuro che non ci fosse già in ita, e che magari interessasse a qualcuno..
provvedo in questo mese Smile
Non userò frasi famose sulla realtà. Sono più che scontate visto il motivo per cui siamo qui.
Voglio solo ricordarvi che il nostro tempo è limitato quindi c'è necessità di consapevolezza, perchè permette la collaborazione.
Questa è la cosa più importante per poter ragionare come un unico individuo collettivo.
Ognuno all'interno di questo grande organismo ha scelto di inseguire un compito.
Il nostro è la psiconautica. Il capire noi stessi? Ok, andiamo!
  Répondre
#6
Traduzione con aggiornamento della Noman tek (fonte: qui)

Disclaimer di localizzazione: questa è una traduzione, un esercizio linguistico. Contiene degli errori come tutte le traduzioni e mi sforzerò di cercarli e eliminarli. Penso che il lettori non dovrebbero mettere in pratica le istruzioni e non dovrebbero usare il prodotto ottenuto. La traduzione è stata fatta da me, a Armenia, la città celeste, in un pomeriggio disperatissimo per dimostrare poco e niente, un modo di essere e un approccio personale a questi problemi.
Ho aggiunto alcune considerazioni e sono evidenziate nel testo.
Ho aggiunto le successive precisazioni di Monad come [MonPC&P]
Ho eliminato alcune parole salvando il senso delle frasi, passato alcune misure dal gallone al litro.

Traduzione

***


Avvertenze


Prima di tutto si ricordi che eseguire questa procedura è contro la legge nella maggior parte dei paesi. Non consiglio di effettuarla dove è illegale e io stesso non la metto in pratica dove è illegale. L’intento di questa tek è di semplificare la procedura di estrazione il più possibile e di renderla praticabile per la persona media in una cucina normale in una serata. Per quanto io sia convinto di esserci riuscito, questo non vuol dire che uno non debba fare un po’ di lavoro a casa. Bisogna leggersi un po’ di tek prima di sceglierne una e fare un po’ di ricerca sulle sostanze chimiche e le procedure che si sta per usare. Non scrivo le istruzioni per la decantazione, il travaso col sifone e il filtraggio, ad esempio, perché penso che siate abbastanza esperti di queste semplici procedure e non voglio ingolfare la mia tek con queste cose.
Dovreste usare questa procedura come punto di partenza da cui scoprire poi il modo migliore di operare in base ai prodotti e all’equipaggiamento che avete a disposizione.
Divertitevi, state attenti e condividete le vostre scoperte.


MATERIALI
Mascherina, occhiali di sicurezza e guanti di gomma
Corteccia di radici di mimosa hostilis
Un macinacaffè o un frullatore robusto (abbastanza da macinare il ghiaccio, p.e.)
Un vaso di miscelazione – dovrebbe essere un contenitore di vetro con una bocca grande che possa essere chiusa con un coperchio a tenuta. Un vaso da un litro dovrebbe bastare per 50g di corteccia. [attenzione al tipo di vetro, è consigliato quello di buona qualità o meglio ancora procurarsene di qualità "da laboratorio", lab grade]
Acqua
Liscivia (soda caustica in granuli)
Aceto (per neutralizzare fuoriuscite e schizzi di liscivia)
Petrolio bianco [SOLVENTE, sul solvente migliore da usare in Italia ci sono varie discussioni, nel testo uso le parole "petrolio bianco" per indicare il solvente in uso]
Vasetti con coperchio (almeno 4, a bocca larga, con coperchio, da almeno 250 ml)
Un sistema di separazione – le cose sono più semplici con un imbuto separatore ma la decantazione e travaso con sifone funzionerà lo stesso.
Filtri da caffè [FILTRI, anche su questi c'è varietà, è chiaro che nel nostro paese - dove vivaDio c'è il caffè espresso - i filtri da caffè non sono di così facile rinvenimento] [MonPC&P] I filtri del caffe' si possono trovare anche in Italia nei grossi supermercati.
Spatola in gomma
Un congelatore, a basse temperature – deve rendere duro il gelato
Ammoniaca senza additivi, non schiumosa, senza coloranti o profumi. Meglio quella al 10% anche se quella “casalinga” al 5% dovrebbe funzionare lo stesso.
Contagocce
[opzionale] Pipetta con palla di Peleo [la consiglia Monad, la aggiungo io]
BILANCIA [la aggiungo io, in tutto il testo si parla di pesi in grammi, non si può andare a occhio]

[MonPC&P] Mi raccomando utilizzate solo recipienti di vetro. Alcuni consigliano anche i contenitori HDPE, ma io eviterei per sicurezza.
[la questione contro i contenitori in plastica è che la miscela altamente basica potrebbe far rilasciare sostanze dal contenitore che si aggiungerebbero alla soluzione, con un rischio chimico per la salute, mentre contenitori di vetro di scarsa qualità si alterano e si crepano, fino a spaccarsi, con un rischio sicurezza per l'operatore e ambientale]
Per il vaso di miscelazione procuratevi una bottiglia che contenga tutta la miscela (il liquido deve arrivare piu' o meno fino al collo). (Vedi poi il Punto 5)
Per le sostanze chimiche assicuratevi che siano pure. Controllate le etichette e per la nafta/petrolio bianco assicuratevi che non lasci residui (molti consigliano la ricarica originale della Zippo).
Io invece che i vasetti ho sempre preferito usare recipienti con il fondo curvo (tipo tazze o teglie in pyrex). Per chiuderli usate la stagnola o la pellicola alimentare con un elastico.
Per grattare i cristalli procuratevi delle lamette piatte, quelle vecchia scuola. Per non tagliarvi [mentre le maneggiate dividetele in due] con una forbice.

Procedura di estrazione


1.
Ridurre in polvere la corteccia finché non sia ridotta a fibre e polvere rosa o viola. Per farlo bisogna spezzarla in piccoli pezzi e passarli nel macinacaffè o nel frullatore a alta velocità. Potrebbe essere necessario usare delle cesoie per potare al fine di ridurre la corteccia in pezzi abbastanza piccoli per poterli macinare bene. Bisogna frantumarla completamente. La polvere che si viene a creare è molto sottile e astringente per le vie respiratorie. Indossate la mascherina se non volete cominciare a sputare catarro viola.


2.
Mescolate nel vaso di miscelazione 15ml di acqua e 1 grammo di liscivia per ogni grammo di corteccia polverizzata ottenuta. Per esempio 50 grammi di corteccia richiedono 750 ml di acqua e 50 grammi di soda caustica. [Grazie tanto per la spiegazione!] Un cucchiaio da tavola raso di soda ne contiene circa 15 grammi, la cosa migliore è usare una bilancia.
Notate bene che la liscivia è pericolosa, abbastanza pericolosa da accecarvi, per sempre. Indossate gli occhiali di protezione e tenete a portata di mano l’aceto per neutralizzarla e ripulire.
Aggiungete la sola liscivia all’acqua mescolando lentamente finché non si sarà completamente dissolta.
[MonPC&P] Punto 2, Mi raccomando, il contenitore diventerà molto caldo. Fate questo procedimento all'interno di un lavandino, con i vostri indumenti protettivi e con l'aceto a portata di mano. Ogni tanto controllate che non si sia creata pressione all'interno del contenitore.


3.
Aggiungete la corteccia polverizzata, chiudete col coperchio e agitate. Lasciate poi la corteccia riposare a mollo, un’ora, tipo.


4.
Ora aggiungete il petrolio bianco in ragione di 1 ml per ogni grammo di corteccia nel vaso di miscelazione e ruotate dolcemente il contenitore. Non agitate o mescolate altrimenti ci sarà una tendenza a formare un’emulsione. Semplicemente fate ruotare il petrolio bianco intorno alla soluzione della corteccia. Fatelo per circa un minuto e poi lasciate fermo il vaso finché il petrolio bianco non si sarà separato dalla soluzione, poi ripetete il movimento altre tre volte.


5.
Dopo l’ultimo movimento separate i due strati. Il petrolio bianco (lo strato superiore) va in uno dei vasetti, tutto il resto rimane nel vaso di separazione con la corteccia.
[MonPC&P]Punto 5, per semplificare la divisione (detta anche "pull"), aggiungete un po' d'acqua in modo che la miscela arrivi QUASI al bordo. Quindi procuratevi una pipetta in vetro con palla di Peleo (grandissimo investimento) e aspirate tutta la nafta. Ho provato ad usare siringhe di tutti i tipi, ma si inceppano di continuo e probabilmente a contatto con i solventi rilasciano residui tossici.



6.
Mettete il vasetto col petrolio bianco nel congelatore.


7.
Ripetete i passaggi da 4 a 6 altre tre volte. Lasciate l’ultima Estrazione NP nel vaso per un giorno o due, mescolando di tanto in tanto per raccogliere i rimasugli. [Questa ultima frase non è chiara, l'ordine degli avvenimenti sembra confuso]
[MonPC&P] Punto 7, dopo ogni pull la quantita' di DMT presente nella miscela sara' minore, percio' e' necessario dare piu' tempo al solvente per recuperare quello che e' rimasto. Piu' o meno seguite questa tempistica: 1h, 6h, 12h, 24h, 48h (l'ultima e' facoltativa).


8.
Andate a dormire. La mattina dopo vi starà aspettando una collezione di palle di neve. [Questa frase è decorativa, non è necessaria alla tek ma l'ho lasciata, anche il concetto di "snow globes" non è chiaro, l'ho tradotto in "palle di neve" anche se in realtà si riferisce in quei ninnoli fatti con una piccola boccia di vetro con dentro una miniatura, acqua e dei frammenti bianchi che se lo agiti sembra che sul paesaggio "nevichi")
[MonPC&P] Punto 8, penso si riferisca alle tipiche formazioni a mezza sfera dei cristalli di DMT:
http://files.shroomery.org/files/12-...2-DSC01810.jpg





9.
Vuotate ogni vasetto di petrolio bianco attraverso un filtro da caffè. Recuperate il petrolio bianco che potrà essere usato per altre operazioni o fatto evaporare per produrre un residuo che potrà essere ulteriormente raffinato (vedete dopo a “cristallizzazione”Wink. All’interno del vasetto si attaccherà un sacco di pasta, per cui usate la spatola per farla uscire e farla passare anch’essa attraverso i filtri. Lasciate i filtri all’aria a asciugarsi.
[MonPC&P] Punto 9, ci sono tek specifiche per pulire e quindi riutilizzare i solventi. Lasciate che la nafta evapori del tutto sia dai filtri che dai contenitori. Usate le lamette invece che la spatola e cercate di non toccare i cristalli con le mani.


10.
Una volta che la pasta di è asciugata completamente (dividetela e mischiatela un paio di volte) schiacciatela e mettete i pezzetti in un filtro da caffè. Ora lavate il tutto con ammoniaca (senza additivi) a temperatura di congelatore versandogliela sopra e attraverso il filtro da caffè. Questo eliminerà dall’estratto la liscivia rimanente e altre impurità. Se riuscite a usare ammoniaca al 10%, meglio. La cosa più importante è che sia senza additivi.
Agitate la bottiglia, se fa la schiuma, cambiate prodotto. [sottolineatura mia.]
Non ne serve molta, circa 100 ml per una dose da 200g, assicuratevi solo che tutta la polvere sul filtro sia ben inumidita e mescolatela mentre fate il lavaggio. Un bel po’ della massa verrà lavata via (25%-45%) ma non è roba che vorrete veramente fumare (se avete intenzione di ricristallizzarla, potete omettere il lavaggio con l’ammoniaca).
Vi dovrebbe rimanere un qualcosa di polvere di DMT del peso di circa lo 0,5% della corteccia originale. Si può fumare benissimo ma può essere ulteriormente raffinata per ricristallizzazione. Per quanto la ricristallizzazione riduce il peso del prodotto una volta che avrete raggiunto una DMT che non lascia alcun residuo nella pipa non vorrete usare nient’altro.
[MonPC&P] Punto 10, eviterei questo passaggio e opterei per una ricristallizzazione semplice:
https://wiki.dmt-nexus.me/FAQ_-_DMT_...crystallize.3F [bisognerà tradurla, lo faccio più dopo assai]



RICRISTALLIZZAZIONE
L’idea che c’è dietro alla ricristallizzazione è che i solventi in genere trattengono molto più soluto da caldi che da freddi e che la solvibilità dei differenti composti varia con la temperatura. Se un solvente con molte sostanze differenti disciolte si raffredda lentamente, i differenti soluti precipiteranno separatamente. Il petrolio bianco va bene per questo uso, ma l’eptano è meglio. (L’eptano è disponibile con solvente per colla col nome di Bestine) [questo nel testo, ma torno a dire che ci sono altri solventi con altri nomi commerciali in Italia, usate il tastino "cerca"].
Mettete un contenitore di vetro con della DMT e un contenitore di vetro con il solvente della ricristallizzazione insieme in una pentola di acqua calda. I bicchierini da superalcolici in una pentola da sugo dovrebbero andare bene per un grammo o due. I fumi prodotti da qualsiasi solvente utilizzerete sono altamente infiammabili, quindi non usate la cucina a gas, non accendete fiamme libere o altre sciocchezze. LA DMT si starà già sciogliendo se l’acqua è abbastanza calda. Aggiungere il solvente caldo poco alla volta (usate il contagocce. Usate meno solvente possibile. Ci vorranno solo 20 o 30 ml di solvente per grammo di polvere. Il solvente sarà giallo trasparente. Lasciate che la pentola d’acqua col contenitore di DMT si raffreddi a temperatura ambiente. Prendete il contenitore di DMT e raffreddatelo nel frigorifero, poi nel congelatore. Finirete con dei cristali di DTM di varia purezza su una polverina di scorie che contengono ancora un po’ di DMT ma anche la liscivia se avete saltato il passaggio del lavaggio con l’ammoniaca. Filtrate il solvente e separate i cristalli dalle scorie. Se si desidera i cristalli possono essere raffinati a DMT pura con una o due ricristallizzazioni se si desidera. Le scorie possono essere ulteriormente raffinate o semplicemente dissolte nel prossimo processo. Il solvente può essere riusato o fatto evaporare e i residui grattati e ripulisti. E non dimenticate di strofinare quei contenitori e gli attrezzi con la vostra erba da fumare preferita!

[MonPC&P] Per fumare/vaporizzare il prodotto preparate del changa o anche della semplice enchanted leaf (DMT + menta o altra erba). Se potete provuratevi una vapor genie oppure utilizzate un bong con accendino a fiamma ossidrica. Mi raccomando andateci piano con il calore e iniziate con una dose bassa!

***

Considerazioni finali: il testo sottolinea l'importanza della sicurezza nelle operazioni con sostanze chimiche infiammabili e caustiche. Qui e in altri casi. Non vi fate prendere dalla fretta o dalla frustrazione quando usate prodotti volatili o caustici. Occhiali, guanti, aerazione, niente fiamme libere. Dal modellismo alla fabbricazione di bombe con quella cazzata ammazza ragazzi che è l'anarchist cookbook. La sicurezza prima di tutto.

Non posso non fare una considerazione. Chi mettesse in pratica questa procedura si sbatterebbe abbastanza per ottenere la DMT fumabile, investendo tempo, soldi e fatica: si chiedesse anche "perché".

Ebuonavita
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
  Répondre
#7
Scusa Man se rispondo solo adesso.

Piccoli consigli e precisazioni:

Mi raccomando utilizzate solo recipienti di vetro. Alcuni consigliano anche i contenitori HDPE, ma io eviterei per sicurezza.

Per il vaso di miscelazione procuratevi una bottiglia che contenga tutta la miscela (il liquido deve arrivare piu' o meno fino al collo). (Vedi poi il Punto 5)

Per le sostanze chimiche assicuratevi che siano pure. Controllate le etichette e per la nafta/petrolio bianco assicuratevi che non lasci residui (molti consigliano la ricarica originale della Zippo).

I filtri del caffe' si possono trovare anche in Italia nei grossi supermercati.

Io invece che i vasetti ho sempre preferito usare recipienti con il fondo curvo (tipo tazze o teglie in pyrex). Per chiuderli usate la stognola o la pellicola alimentare con un elastico.

Per grattare i cristalli procuratevi delle lamette piatte, quelle vecchia scuola. Per non tagliarvi tagliate con una forbice una delle due lame.

Punto 2, Mi raccomando, il contenitre diventera' molto caldo. Fate questo procedimento all'interno di un lavandino, con i vostri indumenti protettivi e con l'aceto a portata di mano. Ogni tanto controllate che non si sia creata pressione all'interno del contenitore.

Punto 5, per semplificare la divisione (detta anche "pull"), aggiungete un po' d'acqua in modo che la miscela arrivi QUASI al bordo. Quindi procuratevi una pipetta in vetro con palla di Peleo (grandissimo investimento) e aspirate tutta la nafta. Ho provato ad usare siringhe di tutti i tipi, ma si inceppano di continuo e probabilmente a contatto con i solventi rilasciano residui tossici.

Punto 7, dopo ogni pull la quantita' di DMT presente nella miscela sara' minore, percio' e' necessario dare piu' tempo al solvente per recuperare quello che e' rimasto. Piu' o meno seguite questa tempistica: 1h, 6h, 12h, 24h, 48h (l'ultima e' facoltativa).

Punto 8, penso si riferisca alle tipiche formazioni a mezza sfera dei cristalli di DMT:
http://files.shroomery.org/files/12-42/0...C01810.jpg

Punto 9, ci sono tek specifiche per pulire e quindi riutilizzare i solventi. Lasciate che la nafta evapori del tutto sia dai filtri che dai contenitori. Usate le lamette invece che la spatola e cercate di non toccare i cristalli con le mani.

Punto 10, eviterei questo passaggio e opterei per una ricristallizzazione semplice:
https://wiki.dmt-nexus.me/FAQ_-_DMT_Freq...tallize.3F

Per fumare/vaporizzare il prodotto preparate del changa o anche della semplice enchanted leaf (DMT + menta o altra erba). Se potete provuratevi una vapor genie oppure utilizzate un bong con accendino a fiamma ossidrica. Mi raccomando andateci piano con il calore e iniziate con una dose bassa!
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#8
Giuro che vi amo con tutto il cuore <3 grazie
  Répondre
#9
Monad a écrit :Scusa Man se rispondo solo adesso.


Di nulla, ci hai messo solo 42 giorni...

Monad a écrit :Piccoli consigli e precisazioni... !


Faccio un mix, coi testi - ovviamente. unifico i tuoi consigli nel testo di partenza
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
  Répondre
#10
Dai non bontrolare, lo so che mi vuoi un po' bene.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#11
Monad a écrit :Dai non brontolare, lo so che mi vuoi un po' bene.


OT

Un pochettino di meno quando hai parlato delle lamette "vecchia scuola": io le ho usate e se per questo ho anche il rasoio quello che si affila sulla fascia di cuoio. Già mi fate sentire anziano tutti i giorni

IT

Questo sta venendo un bel lavoretto, mi chiedo se importare parte delle discussioni sui solventi e se aggiungere più versioni delle ricristallizzazioni a questa tek tradotta per mio piacere e CHE NON BISOGNA METTERE IN PRATICA
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
  Répondre
#12
Citation :Mi raccomando utilizzate solo recipienti di vetro. Alcuni consigliano anche i contenitori HDPE, ma io eviterei per sicurezza.


Perché, che rischi presenta l'HDPE?
Il vetro, inadatto, può spaccarsi con pH troppo alti. Ed è un bel crack.
Immagini e memorie di litri di melmaglia nera iperbasica da pulire con straccio e secchio. Di HDPE.
  Répondre
#13
https://www.dmt-nexus.me/forum/default.a...ts&t=26324

Personalmente non ho mai avuto problemi con il vetro, ma come ho detto conviene fare il punto 2 all'interno di un lavandino (oppure in un catino). Per essere ancora piu' sicuri, mescolerei la soda caustica molto lentamente.

Poi se proprio, le bottiglie "lab grade" su ebay non costano neanche tanto.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#14
Mi ero perso quel topic, grazie del link. Non sapevo che gli phtalati potessero andare in soluzione (soprattutto in ambiente acido, l'ambiente basico sembra essere meglio tollerato).
La cosa è interessante perché anche in laboratorio capita di usare hdpe, comprai un imbuto separatore anni fa da un rivenditore di attrezzatura da laboratorio e mi trovavo bene.

Magari si potrebbe fare un appunto sullo stare attenti al vetro da utilizzare. Nell'esperienza che riporto si ruppe dopo tipo una settimana, quindi fare quel passaggio in lavandino non avrebbe aiutato, però con del vetro ambrato da laboratorio non ho mai avuto nessun problema (altro problema del vetro è che è trasparente, averlo ambrato aiuta).
C'è da dire che non è mai stato a contatto per lunghi periodi con la soluzione basica

Si potrebbe fare una cosa a parte per distinguere i tipi di vetro (ed eventualmente di plastica). Magari nella wiki, quando sarà =)

Leggevo ora da benzyme e kool-aid:
Citation :(regarding mason jar glass) it's safe for a quick extraction, but don't store very basic liquids in it; silicates will complex with the cations of the dissociated base (the so-called etching)

Citation :It etches glass. So only use the container a couple of times. Etching is like scratching and can shatter glass.


A questo punto dovrebbe esserci una ricerca per il vetro davvero buono.
Qualche borosilicato ambrato?
  Répondre
#15
Si per la wiki e per il borosilicato, sembra la soluzione piu' adatta.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#16
domanda: ma polverizzando la pianta non conviene fare una pulizia iniziale con solvente? facendo questo passaggio trovo molte meno impurità alla fine..
  Répondre
#17
Ho letto che alcuni lo fanno, ma trovo che complicherebbe un po' le cose per quelli alle prime armi. Se hai voglia spiegaci qual'e' il tuo procedimento.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#18
Buongiorno a tutti, purtroppo da completo ignorante in chimica non capisco molte cose riguardo l'estrazione della DMT dalla radice di corteccia di MH.

Essendo perfettamente a conoscenza dell'illegalità di tale procedimento in Italia il tentativo di estrazione ha avuto luogo al di fuori dei confini nazionali.

Ora, non prendetemi per ritardato ma, seguendo la noman's tek ho riscontrato che la soluzione contenente la polvere di corteccia di radice e il solvente restano separati sempre e comunque. In questo modo il solvente non cattura proprio nulla e dopo le canoniche 12 ore in freezer non mi ritrovo proprio nulla di ciò che avrei voluto e dovuto ottenere.

Qualcuno può spiegarmi il perchè? Dove sbaglio? Come rimedio?

Ho fatto 2 tentativi, uno con l'avio e uno con il liquido zippo come solventi.
  Répondre
#19
Prova a chiedere nel 3d sulla noman's tek.....magari avrá più visibilità
  Répondre
#20
Scusa, ma l'hai letta bene? Un'estrazione non e' un app che scarichi a caso sullo smart phone, e' un procedimento potenzialmente pericoloso.

Citation :4.
Ora aggiungete il petrolio bianco in ragione di 1 ml per ogni grammo di corteccia nel vaso di miscelazione e ruotate dolcemente il contenitore. Non agitate o mescolate altrimenti ci sarà una tendenza a formare un’emulsione. Semplicemente fate ruotare il petrolio bianco intorno alla soluzione della corteccia. Fatelo per circa un minuto e poi lasciate fermo il vaso finché il petrolio bianco non si sarà separato dalla soluzione, poi ripetete il movimento altre tre volte.

"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#21
Monad a écrit :Scusa, ma l'hai letta bene? Un'estrazione non e' un app che scarichi a caso sullo smart phone, e' un procedimento potenzialmente pericoloso.



A un profano sembra abbastanza facile (come scaricare una app) fai bene a sottolineare i rischi, se si intoppano non bacchettiamoli

Se gli operatori trovano difficoltà va migliorata la traduzione della tek, ho riletto la frase e mi sembra molto molto chiara, sto riflettendo su come migliorarla
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
  Répondre
#22
Per averla letta l'ho letta più e più volte, ed è esattamente il punto 4, quello che sottolinei tu monad, che non mi convince. Il petrolio bianco l'ho fatto ruotare dolcemente attorno alla soluzione per il tempo necessario e fin qui tutto okay, poi però la tek dice di aspettare finchè solvente e soluzione non si sono separati prima di ripetere il movimento. Ecco, a questo punto mi è sorto il dubbio, perchè appena termino il movimento sono già separati! Scusate se sono duro di comprendonio.
  Répondre
#23
Devi capovolgere completamente il barattolo per un po di minuti. non solo farlo girare orizzontalmente.
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
  Répondre
#24
L'ho fatto ruotare in tutte le direzioni (anche capovolgendolo) ciò nonostante non devo aspettare nemmeno un secondo che le due fasi sono già separate.
  Répondre
#25
John Bose a écrit :L'ho fatto ruotare in tutte le direzioni (anche capovolgendolo) ciò nonostante non devo aspettare nemmeno un secondo che le due fasi sono già separate.

secondo me hai sbagliato qualche passaggio... è normale che il grosso del solvente si separi velocemente ma se non hai portato il ph abbastanza alto non tirerai nulla... controlla il ph dell'acqua oppure hai polvere di MH esausta (ho letto che ci sono rivenditori che vendono polvere di MH esausta...)
anche a un amico era successo di non tirare nulla ma credo per il tipo di contenitore (usava una damigiana da 5 litri, una volta rinvasato in bottiglie più piccole è riuscito a estrarre)
p.s. lascia stare l'avio funziona ma tira veramente poca roba, il liquido zippo tira moooolto di più... (consiglio una volta inserito il liquido zippo all'interno del contenitore mettilo a bagno in acqua calda l'estrazione sarà più abbondante basteranno 2 o 3 estrazioni per togliere praticamente tutto, oltretutto con un bel risparmio di solvente)
p.p.s. ho appena letto che ALCOOL ISOPROPILICO va bene per fare changa, ma andrebbe bene anche come solvente per l'estrazione? inoltre sto avendo delle difficoltà non indifferenti a trovare acetone abbastanza puro da non lasciarmi residui, invece l'alcool isopropilico puro al 98.9% per la pulizia di lenti e circuiti si trova a prezzi mooolto convenienti (nell'ordine di 7/8€ al litro, un bel risparmio in confronto alla benzina zippo..)
  Répondre
#26
Ricontrollerò il ph allora, grazie dei consigli. Per quanto riguarda la polvere di MH esausta non credo possa essere quello il problema in quanto ho preso la radice di corteccia ancora da polverizzare.
  Répondre
#27
John: Sei sicuro di aver seguito tutti i passaggi? Sembrera' stupido, ma ce l'hai messa la soda caustica?

Usa il liquido dello zippo come dice nocivo.

nocivo: No, l'alcol isopropilico si mescolerebbe all'acqua.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#28
Certamente Monad! Prossimamente comunque farò un altro tentativo, magari con più materia prima (avevo solo 50 grammi di radice di corteccia). Forse è anche per questo che non estraggo nulla o forse così poco da non notarlo nemmeno.
  Répondre
#29
Monad a écrit :nocivo: No, l'alcol isopropilico si mescolerebbe all'acqua.


a ecco....

Monad a écrit :Ho letto che alcuni lo fanno, ma trovo che complicherebbe un po' le cose per quelli alle prime armi. Se hai voglia spiegaci qual'e' il tuo procedimento.


ho letto solo ora sorry.... da quello che ho visto prima di iniziare il procedimento metti a mollo in solvente la polvere e poi filtri.... dimitri rimane all'interno perchè non ancora solubile in solvente e il grosso della porcheria la togli...

John Bose a écrit :Certamente Monad! Prossimamente comunque farò un altro tentativo, magari con più materia prima (avevo solo 50 grammi di radice di corteccia). Forse è anche per questo che non estraggo nulla o forse così poco da non notarlo nemmeno.


50gr non sono pochi... io ritenterei con la stessa quantità ma starei più attento a ogni singolo passaggio e al PH!!
  Répondre
#30
Entro un paio di giorni vi faccio sapere se il secondo tentativo è andato a buon fine.

Ad ogni modo ho anche tentato di far evaporare il solvente con l'ausilio di un ventilatore. In pochi minuti il grosso del solvente è evaporato tuttavia sul fondo è rimasto un residuo oleoso giallo/verde che non ne vuole sapere di evaporare. Sapete dirmi cosa può essere e perchè si presenta?
  Répondre


Sujets apparemment similaires...
Sujet Auteur Réponses Affichages Dernier message
  domanda sulla relazione stato italiano e droghe RC daniel goleman 7 1,347 08/10/2013 13:17
Dernier message: pamejim

Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)