S’enregistrer Bienvenue sur le forum de Psychonaut, un espace de discussion autour des produits psychoactifs et de l’exploration de l’esprit.

Pour prendre part aux discussions, n'hésitez pas à vous inscrire. Nous serions heureux de vous compter parmi nous !

S’enregistrer


Claviceps purpurea

#1
Riusciranno i nostri eroi a creare le giuste condizioni affinché semplice segale si infetti con questo misterioso fungo?

Siccome non mi va di rovinarmi un intero raccolto, simulerò il tutto in piccolo... e come lo simulero? Boh... nel senso... per adesso ho piantato un pò di segale in vaso... ora, mentre la Natura fa il suo corso, mi documento un pò in rete, in biblioteca di facoltà, in giro... insomma, voglio sapere TUTTO TUTTO TUTTO sull'Ergot... 8)

Per adesso le notizie sono piuttosto superficiali, si parla di contagi "in certe condizioni"... ma quali sono queste condizioni? Qualcuno lo sa???

La parte più divertente inizia ora... CULTURA + SPERIMENTAZIONE...

NB Per chi se lo stesse chiedendo, non sono così scemo da mirare a creare LSD nel bagno di casa, so benissimo che, a parte l'illegalità della cosa, necessiterei di una attrezzatura non indifferente e di una cultura a riguardo che non possiederò presumibilmente mai... però mi piacerebbe avere in collezione un vasetto di segale cornuta... per collezionismo... e poi mi eccito tremendamente a coltivare le cose più disparate, sai che soddisfazione se il tutto funzionasse e vedessi dei cornetti venir fuori dalle mie spighe? :lol:

Just try...
[Image: bd8349250476210.jpg]
#2
In bocca al lupo, il mio sogno è diventare chimico per farmi da solo la dietilamide-25, spero tu riesca nel tuo intento ma non so proprio come aiutarti.... Frown
#3
bellissima idea, ma mi sa che il bagno è un ambiente troppo protetto, insomma le spore dovranno pure arrivare da qualche parte
La sezione italiana del forum si è spostata all'indirizzo http://forum.psiconauti.net/
#4
Nel medioevo non esistevano ANTIMICOTICI ,quindi in teoria la coltivazione biologica di grano senza trattamenti poteva produrre segale cornuta.Come tutte le muffe (funghi) necessiterà sicuramente di una buona umidità.

La claviceps purperea contiene alcaloidi molto tossici del gruppo dell'ergotine
#5
6 un grande! mi piace vedere gente così intraprendente e che mette passione nel proprio hobby collezionistico. Stavo pensando tra me e me.... ma questo ascomiceta dovrai pur tirarlo fuori da qualche parte, oppure aspetti di avere fortuna che una spora volante in aria arrivi sulla tua segale? In quest'ultimo caso potresti anche non vedere mai il bel corno

EDIT per la coltivazione ti sarà utile questo documento inglese, ora non ti resta che trovare delle spore
:yawinkle:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles...3-0016.pdf
anche questo link potrebbe essere interessante
http://tribes.tribe.net/experience1love/...cebeb33286
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
#6
Grazie dell'aiuto e del supporto ragazzi!!! Happywide

Per il fatto del bagno era una battuta, l'esperimento avverrà comunque all'esterno... ho letto che in Italia non è difficile che un raccolto venga infettato, speriamo...

Mi piacerebbe tantissimo venire in possesso di spore di ergot (sarebbe tutto più facile), ma per quanto abbia cercato, anche all'estero, sembrerebbero essere introvabili purtroppo... se qualcuno avesse qualche idea su come procurarli... PM please Wink

Mi sto documentando su tutto, spero tantissimo di trovare molto materiale, ogni add è ben accetto ragazzi Toungeidu:
#7
a quanto ne so io vengono fatti controlli e trattamenti con sostanze specifiche per limitare il rischio di infezioni. potresti girarti un po' di campi tra i più malandati e aguzzare la vista sperando di avere culo, non ho idea di quanto sia probabile trovarne però
La sezione italiana del forum si è spostata all'indirizzo http://forum.psiconauti.net/
#8
La propagazione delle spore su spighe di segale avviene nel periodo primaverile-estivo di solito trasportate dal vento ma avvolte anche dagli insetti ( un sistema simile a quello delle api quando trasportano il polline nelle loro zampette e si spostano da un fiore all'altro, impollinando ignaramente un fiore ) la crescita dei famosi cornetti avviene quando incomincia il freddo (quindi presumo settembre-ottobre ) e quindi con l'arrivo delle prime piogge gelide che favoriscono la formazione di muffe.Adesso come adesso è molto molto difficile cimentarsi nei campi e trovare cornetti di c.p...io so che il grano,l'orzo( e sicuramente anche la segale ma non ne sono sicuro) viene seminato a settembre e verso maggio-giugno viene raccolto,quindi oltre al clima normalmente non idoneo per la sua formazione e veramente difficile senza contare i trattamenti che usano gli agricoltori per non trovarsi delle spighe contagiate . Dall'altro canto ci sono stati dei casi su degli animali da pascolo, che mangiando l'erba in un prato hanno sofferto dall'avvelenamento da ergot,per il motivo che esso si propaga anche su alcuni tipi di erbe.Sono stati ritrovati cornetti su spighe d'erba sopratutto vicino nei boschi e nei muri o recinti... spero che queste info possano servire Smile ho riportato alcuni pezzi di paragrafi da vari siti ed esperienze personali......
#9
Beh, non si può dire che il vecchio Albert abbia avuto problemi a far crescere segale nel suo laboratorio... cresce in modo impressionante :lol:

[Image: bd2797251859622.jpg]

Certo infettarla non sarà semplice...
#10
Un piccolo passo per una grande conquista
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
#11
Volpe hai in mente un piano per favorire la contaminazione oppure è semplicemente lì che aspetta?
I never found a companion that was so companionable as solitude.

Henry D. Thoreau
#12
Mi sa che da come ho capito attua la seconda opzione xD
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
#13
Horror, detto tra noi, vorrei averne una minima idea :lol:

Ho provato a cercare venditori di spore, colture agar petri, fiale, siringhe... li acquisterei con piacere, ma sembra proprio che siano difficili da ottenere...

La seconda opzione è inattuabile, se fosse così facile beccarsi l'ergot non avremmo più pane in tavola...

Per fortuna abito in piena campagna e sono circondato da campi, forse potrei provare a cercare in quelli incolti qualche spiga infetta da usare come untrice... boh...

Se qualcuno avesse idea su come procurarmi questo fungo, in qualsiasi forma, me lo faccia sapere per cortesia (via PM se si trattasse di un rivenditore)
#14
Da noi non è molto coltivata la segale (anche per questioni climatiche), almeno non come grano, mais o riso; inoltre quella coltivata è selezionata per resistere alle claviceps, quindi nessuna spora in giro per l'aere. Le possibilità che una delle spighe che nasceranno venga infettata dalla claviceps (purpurea, paspali ecc.) sono davvero davvero poche, direi tendenti a zero.
Alcune facoltà universitarie hanno strain selezionate di claviceps, ma dubito fortemente siano disposte a diffondere un simile ceppo patogeno.
Rivenditori poi, non ne parliamo!!!

Ergot fungus / Claviceps purpurea - YouTube

Sclerotia Claviceps - YouTube

Accontentati di vederle così.
#15
No dai, accontentarsi di vedere i video su youtube anche per delle cose legali sarebbe troppo triste... mrgreen

Provo a cercare ancora, probabilmente non arriverò a nulla ma perlomeno avrò tentato... male che vada ci faccio il pane :lol:

PS Grazie per la dritta sull'università, non ci avevo pensato, può essere una buona idea Wink
#16
Però...però...guardando la direttiva della UE (2012) sul controllo della presenza di alcaloidi della Claviceps in alimenti e mangimi ho avuto una sorpresa circa la tolleranza applicata

http://www.trovanorme.salute.gov.it/rend...%20&serie=

Vedi punto 2 :Oo:

Potresti contattare un grosssssisssta di cereali, mangimi et similia (meglio ancora il chimico che si occupa dele analisi)
#17
Credo di averla beccata, ce n'è un bel pò, la descrizione corrisponde ma è difficile da dirsi... esistono altri ascomiceti con cui potrebbe essere confusa?

[Image: 5910cd254843151.jpg]
#18
a me sembra propio lei Smile anche se non si capisce dalla foto sembra propio quello che stai cercando,l'hai trovata in un campo o nell'erba ?Smile
#19
puoi rifare un'altra foto? non metterti a fuoco i jeans questa volta xD
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
#20
Eh ragazzi, purtroppo la mia fotocamera è del dopoguerra... ne metto un'altra ma dubito si capisca qualcosa in più...

[Image: c8d292255176078.jpg]

La segale continua a crescere intanto, non appena iniziano a maturare le spighe farò in modo da tenerle a contatto diretto e prolungato con i cornetti... speriamo bene... mrgreen

[Image: a4962f255175990.jpg]

L'ho trovata in un campo incolto molto inoltrato in campagna durante una delle mie passeggiate...
#21
confidiamo in te. sarebbe bello poi se si trattasse di "lui" metterlo in coltura su dei dischi petri per esempio.
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
#22
Per quel che si vede (poco) mi sembra solo un chicco più scuro degli altri; non ha l'aspetto degli sclerozii della segale che si vedono in letteratura (che chiaramente non sono avvolti nel tegumento).
#23
quoto oxaranxerox
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
#24
Ciao volpe, spero stai procedendo bene la tua sperimentazione. Non ho esperienze a riguardo ma l'hanno scorso ho trovato due i quelle muffe su spighe di frumento mature, non so se erano quelle di preciso, era una protuberanza lunga circa 3cm e spessa 2mm di color marrone o viola scuro non ricordo bene, inaftti vicino a casa mia ci sono campi con seminato il frumento posso controllare e vedere se ce ne è qualcuno, secondo me è una processo troppo naturale da replicare...

ps. l'ergot dell'anno scorso l'ho raccolto tenuto in busta per un po' poi l'ho buttato perchè ancora non vi conoscevo e non sapevo che farmene.. :roll:
#25
nel migliore dei casi (te lo auguro)riesci a contaminare la segale,cosa intendi farne?non riuscirai a ottenere effetti senza gravi conseguenze!è difficilissimo estrarre lsd-25 nessuno lo fa più!tutto sintetico!mentre coltivare un altra specie di paspalum la paspalum Distichum produce un fungo Claviceps Paspali che potrebbe essere preparato senza effetti collaterali!immagimo sia difficile trovare i semi ma se vivi in campagna potresti almeno vedere se cresce spontanea da te! [Image: Water-Couch_Paspalum-distichum-seedhead.jpg]8)
#26
Ovviamente non aspiro certo a produrre niente, non possiodo nè le attrezzature nè le capacità necessarie a ciò... è solo per collezione Happywide

Per ora la segale è cresciuta, non so se possiedo o meno l'ergot, io provo a tenerle a contatto, se non dovesse succedere nulla, come disse qualcuno qui sul forum, non si fa mai un errore a coltivare una pianta, qualunque essa sia, e quindi ci faccio il pane Wink

[Image: 3e5310259949002.jpg]

[Image: b1f23b259949192.jpg]
#27
Volpe non voglio stroncare le tue speranze ma è una cosa molto difficile quella che vuoi fare, anche se la tua segale si contamina (cosa molto difficile con una piccola coltivazione come la tua) dovresti essere un chimico molto esperto e avere un laboratorio a disposizione per farci dell' LSD, a meno che tu non voglia mangiare il fungo, questo ti farà avere le allucinazioni sì, ma può essere molto pericoloso
#28
Il pane infettato da dare agli amici :lol:
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
#29
Monad a écrit :
Il pane infettato da dare agli amici :lol:


il guaio è che lo stato allucinatorio continua per molto (perchè il pane lo mangi in vari momenti) e cominci a risentirne (già LSD di per se è una bella maratona Rolleyes), inoltre è tossico...più che agli amici lo darei ai nemici
#30
Ragazzi, NON VOGLIO PRODURCI NULLA, vorrei solo studiare da vicino il fenomeno dell'infezione dell'ergot e conservarne i cornetti per collezione... come ho già scritto non ho nè l'attrezzatura nè le capacità per una cosa del genere (a parte l'illegalità del tutto) Smile




Utilisateur(s) parcourant ce topic : 1 visiteur(s)

À propos de Psychonaut

Psychonaut.fr est une communauté d'auto-support francophone, dédiée à l'information et à la réduction des risques liés à l'usage des substances psychoactives.