S’enregistrer Bienvenue sur le forum de Psychonaut, un espace de discussion autour des produits psychoactifs et de l’exploration de l’esprit.

Pour prendre part aux discussions, n'hésitez pas à vous inscrire. Nous serions heureux de vous compter parmi nous !

S’enregistrer


Assunzione Rettale

#1
Da quanto leggo ogni sostanza che puo essere assunta tramite digestione puo passare anche dalla via rettale.
Ci sono delle precauzioni igieniche in piu da seguire rispetto all'assunzione orale?
Immagino che un ipotetico te di funghi potrebbe funzionare in questo modo, e il fatto di bypassare tutta la fase digestiva potrebbe essere proprio una buona cosa...
se qualcuno ha il loggin per drugs forum puo dirmi come se ne parla qui?
https://www.drugs-forum.com/forum/tags.p...nistration
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
#2
Io ho l'accesso, ma non capisco un cazzo di inglese. Però ho salvato la pagina ma non me la fa mettere qui come allegato, a chi vuole la mando in pm.
... noi scendiamo in piazza, siamo democratici, siamo antifascisti, la realtà è più avanti! Siamo sempre indietro!
[cit: Giorgio Gaber]

Se è assolutamente necessario che l’arte o il teatro servano a qualche cosa, dirò che dovrebbero servire ad insegnare alla gente che ci sono attività che non servono a niente e che è indispensabile che ci siano.
[cit: Eugène Ionesco]

“Fanno quello che vogliono, ma quel che si può non possono farlo. Chi può, può soltanto l’impossibile”.
[cit: Carmelo Bene]



Ogni frase da me riportata è da ritenersi falsa, inventata e senza nessun fondamento scientifico-logico-razionale
#3
ci sono stati dei casi documentati in anni recenti di decessi per assunzione rettale di superalcolici...per i funghi non hai mai sentito di questa via Toungearanoid:
#4
Lo farei solo con dei funghi cresciuti in un ambiente sterile, pero' personalmente non ne vedo l'utilita'... La lemon tek e' veloce e indolore.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
#5
non ho capito. forse non voglio capire. parliamo dell'ipotesi di clistere di infuso?
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!
#6
Psycore a écrit :
Io ho l'accesso, ma non capisco un cazzo di inglese. Però ho salvato la pagina ma non me la fa mettere qui come allegato, a chi vuole la mando in pm.


grazie se riesci me la mandi in PM?

Praticamente l'unica esperienza diretta che ho trovato..

Citation :In the name of science swim tested it out on swim's self and it works!

He put 5 grams of powdered cubes in 60ml of hot water and let it infuse for 5 mins. He then poured it through a stainer with a piece of fabric in, collected the liquid. He then made the fabric into a ball and squeezed out as much liquid from it as he coudl. The combined liquids came to 40ml.

He aspirated the liquid into a 12ml syringe (without the needle!) and using saliva as lubricant, inserted it approx 2 inches into his rectum and injected the liquid. After 5 mins he repeated the process until all the liquid had been used. He stayed lying on his side for 30 mins, though it didn't seem like this was necessary.

Nausea was reduced. Other than that the effects were felt the same as for mushroom tea. Though it was a strong trip, it wasn't as strong as swim was anticipating. This could be down that batch of mushrooms being weaker or set and settingx. But it could also be because of the reduced amount of liquid used which is necessary to fit it into a reasonable number of syringes.

If swim where to repeat the experience he might do an ethanol extract on 10 grams and evaporate it down to an amount which would fit in one syringe.

I shot mushroom tea up my arse. Does than mean I'm gay? [Image: eek.gif]
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
#7
Un'estrazione con etanolo mi sembra la cosa piu' sensata.

I composti da somministrare per via rettale per essere efficaci devono essere piuttosto concentrati.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
#8
Psycore a écrit :
Io ho l'accesso, ma non capisco un cazzo di inglese.

Abbiamo tutti quel tipo di accesso... ma dico io... di tanti posti proprio là?! Scusate ma me l'avete servita su un piatto d'argento ehehe
#9
sono d'accordo cn monad, per avere senso ci vorrebbe un'estrazione, e dovrebbe funzionare piu che bene, anche se personalmente sto quasi cominciando ad apprezzare la nausea iniziale... strano ma vero mi sembra che ormai faccia parte dell'esperienza.... Senno vai di panaleous o di tartufi, che da come ho visto praticamente non portano nausea...
Nei miei post non voglio incitare l'uso di alcuna sostanza, ma ritengo doveroso condividere le informazioni che ho raccolto con l'esperienza per ridurre al massimo i danni di tali condotte. Sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza psicoattiva.
#10
Eventuali rischi dei clisteri: oltre all'intossicazione d'acqua, i clisteri Implicano il rischio di perforazione legato all'eccessiva pressione e alla presenza di lesioni quali ulcere o diverticoli, nonché di perforazioni ed ulcerazioni per un uso incongruo della cannula di lavaggio. Se il liquido è troppo freddo o troppo caldo, il clistere può provocare un grave shock.

[h=2]Problemi gastrointenstinal[/h] Uno dei pericoli più comuni di clisteri sono problemi gastrointestinali come dolore addominale, gonfiore, nausea, fastidio anale, diarrea, crampi allo stomaco e vomito. Questi problemi di solito si verificano perché lo stomaco è irritato dal tubo clistere o formulazione utilizzata. Effetti indesiderati gastrointestinali sono gravi effetti collaterali e se si verifica uno di questi dopo somministrazione clistere, è meglio consultare un medico immediatamente.
[h=2]Emorragia interna[/h] Emorragia interna è uno dei gravi pericoli di clisteri. Sanguinamento interno può derivare se c'è una rottura nel colon a causa dell'applicazione di un tubo clistere. Tale effetto collaterale può portare a infezioni come la rottura può essere infettato da batteri intestinali.
[h=2]Metaboliche Effetti collaterali[/h] Clistere può anche avere effetti collaterali nei normali processi metabolici del paziente. Effetti collaterali metabolici sono la disidratazione, acidosi metabolica, ipernatriemia, e ipopotassiemia tra gli altri. Questi effetti collaterali di clisteri sono comunemente associati con l'uso di soluzione orale fosfato di sodio nel processo.
[h=2]Aritmia[/h] Un altro pericolo di un clistere è aritmia. Si tratta di una condizione in cui il cuore batte troppo veloce o troppo lento. Anche se generalmente non è in pericolo di vita, in alcuni casi può portare ad arresto cardiaco. È un effetto collaterale che risulta quando il nervo vago viene stimolato dalla procedura clistere e soluzione utilizzata.
La maggior parte dei pericoli di un clistere o il suo risultato effetti collaterali da procedure errate effettuate da persone inesperte, formulazione sbagliata usato, o procedure di fatto per uno scopo diverso dalla sua destinazione, come quelli che usano i clisteri per perdere peso. Gli effetti collaterali variano da lieve a più grave. Ma a prescindere dalla gravità degli effetti collaterali sperimentati, è importante consultare il proprio medico immediatamente. In questo modo si può essere somministrato un trattamento medico adeguato per gli effetti collaterali di clistere.



le scrivo solo per dare informazioni in più a chi vuole approfondire Smile

ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo[SIZE=1] e/o di mia invenzione e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. Non svolgo attività di proselitismo e sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza illegale e qualsiasi sostanza psicoattiva.[/SIZE]

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente - Albert Einstein
#11
Grazie.

Abbastanza scontato riguardo al liquido "troppo freddo o troppo caldo" Smile

Riguardo all'emorragia interna, basta essere delicati e non spingere come dei forsennati :retard:
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
#12
miseria ce ne va per perforarsi l'intestino!
forse si riferisce ai clisteri con le sonde profonde che praticano in ospedale...
piu che altro mi interessava capire gli standard di sterilità richiesti per inserire cose.
non sono esperto di sesso anale ma non mi pare che richieda la sterilità del membro in entrata per esempio.. Toungearanoid:
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
#13
si, penso siano rischi rari, e legati spesso all'utilizzo improprio.
Sulla sterilità ho cercato qualcosa, non credo che lo strumento (cannetta) sia così importante, a parte la normale pulizia, importante è la soluzione che vai ad inserire.
D'altronde se pensiamo che arrivano diverse donne al pronto soccorso con zucchine, carote, addirittura celllulari che si sono persi nel lato B...(ho visto poco tempo fa un servizio sui pronto soccorso inglesi....)
ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo[SIZE=1] e/o di mia invenzione e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. Non svolgo attività di proselitismo e sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza illegale e qualsiasi sostanza psicoattiva.[/SIZE]

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente - Albert Einstein
#14
Scusate se la prendo alla leggera, ma davvero state pensando alla necessaria sterilità di qualcosa da introdurre nel retto? Non so se avete presente la normale carica batterica dell'intestino...piuttosto è meglio stare attenti a come si pulisce ciò che si è usato dopo. Wink
A parte questo, basta pensare che quando si prova la febbre per via rettale non si fa bollire il termometro, basta che rispetti degli standard igienici di buon senso direi. Piuttosto, a me non sembra una grandissima idea l'assunzione rettale, non è detto che l'organismo reagisca con cose anche più sgradevoli della nausea temo, e non credo sia il modo migliore di iniziare un viaggio psichedelico.
Onestamente però, avendo provato solo i tartufi, non so quale sia il livello di nausea che si può provare, io non ne ho praticamente mai avuta nemmeno un po'...penso che se il suo utilizzo è già contemplato durante il viaggio, qualche tiro d'erba sia la cosa più easy. Wink
#15
amico mio, fatti una ricerca qui sul forum... di assunzioni rettali a quanto pare ne fanno uso da millenni centinaia di culture differenti (esistono pure i colliri allucinogeni!)

(scusate l'OT, peccato che il video non lo inserisce, dura nove secondi:
https://www.youtube.com/watch?v=qzfSXCdCO3Q)
' a écrit :
dio balla / god dances

ed è felice / and he's happy


Albert Einstein:

«
Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c’è un’altra via. Questa non è filosofia. Questa è fisica.»

«Everything is energy and that’s all there is to it. Match the frequency of the reality you want and you cannot help but get that reality. It can be no other way. This is not philosophy. This is physics.»


#16
"Amico mio, dai retta a me, che te ne fotte a te..fatti un clistere tuo......." (A. Razzi)
ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo[SIZE=1] e/o di mia invenzione e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. Non svolgo attività di proselitismo e sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza illegale e qualsiasi sostanza psicoattiva.[/SIZE]

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente - Albert Einstein
#17
Abej^a G. a écrit :
amico mio, fatti una ricerca qui sul forum... di assunzioni rettali a quanto pare ne fanno uso da millenni centinaia di culture differenti (esistono pure i colliri allucinogeni!)

(scusate l'OT, peccato che il video non lo inserisce, dura nove secondi:
https://www.youtube.com/watch?v=qzfSXCdCO3Q)


Diciamo che il punto che volevo fare era per tranquillizzare sulla questione igienica (non che abbia i titoli per farlo, ma così a buon senso...). Per il resto, intendevo nello specifico per i funghi, io li ho semplicemente masticati e buttati giù con succo di frutti tropicali, c'è il tea, c'è il lemon tek...quello che volevo dire era che, viste le pochissime informazioni sull'assunzione rettale di funghetti, l'evitare un po' di nausea mi sembra un obiettivo un po' piccolo rispetto al rischio di avere altri effetti collaterali.
Ad ogni modo, non è proprio detto che cose che si facevano migliaia di anni fa siano sempre ottime idee. So che abbiamo perso tanti istinti e tanti archetipi, ma non scordiamo che è proprio così siamo riusciti a rendere la sopravvivenza abbastanza facile (anzi scontata) da arrivare dove siamo ora, cioè a chiederci consapevolmente come funziona la nostra coscienza. Considerare sicure, senza informazioni precise, tecniche che erano ritenute normali in epoche in cui se schiattava uno si diceva "pazienza" e più o meno tutti tiravano le cuoia verso i 30 anni, mi sembra un pochetto azzardato. Smile
#18
Diciamo che con alcune sostanze, la via rettale e' un buon modo per migliorare il grado di assorbimento e per evitare certi sintomi spiacevoli.
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
#19
Fractal Cloud a écrit :
tecniche che erano ritenute normali in epoche in cui se schiattava uno si diceva "pazienza" e più o meno tutti tiravano le cuoia verso i 30 anni, mi sembra un pochetto azzardato. Smile


non so, i sacerdoti ci si drogavano, gli iniziati ai vari Misteri, e via dicendo.. se si chiamano Tradizioni ci sarà un motivo.. poi bo?!
' a écrit :
dio balla / god dances

ed è felice / and he's happy


Albert Einstein:

«
Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c’è un’altra via. Questa non è filosofia. Questa è fisica.»

«Everything is energy and that’s all there is to it. Match the frequency of the reality you want and you cannot help but get that reality. It can be no other way. This is not philosophy. This is physics.»


#20
ragazzi ma se non ne parliamo qui sul forum di ste cose dove ne parliamo? Di sicuro non voglio provare il 90% delle cose di cui si parla su questo forum, ma è interessante, ecco tutto! L'assunzione rettale è un buon metodo di assunzione per molte sostanze, infatti esistono le supposte, detto questo io non ci penso ad assumere robe in quel modo, ma mi interessa sapere come funziona ed eventualmente se è possibile...
Nei miei post non voglio incitare l'uso di alcuna sostanza, ma ritengo doveroso condividere le informazioni che ho raccolto con l'esperienza per ridurre al massimo i danni di tali condotte. Sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza psicoattiva.
#21
Ho l'impressione di essermi spiegato poco...certo che è interessante parlarne, semplicemente il tutto stava prendendo una piega un po' preoccupata sulla necessità di sterilità, che mi sembrava eccessiva visto il tipo di pratica...

Abej^a G. a écrit :
non so, i sacerdoti ci si drogavano, gli iniziati ai vari Misteri, e via dicendo.. se si chiamano Tradizioni ci sarà un motivo.. poi bo?!


Certo è vero, il mio discorso qui era generico e non riferito al caso particolare: non tutte le tradizioni, secondo me, sono sicure solo perché sono antiche. Non dico nello specifico l'assunzione rettale di funghi, parlo del discorso generico "eh ma si fa da migliaia di anni, quindi...", perché se è per questo è da chissà quando che in India si fa il tuffo nel Gange, solo che a farlo ora rischi di prenderti ogni malattia possibile...lo so che si fa ancora, ma io non ci terrei a far parte della prossima epidemia di peste bubbonica, per esempio. mrgreen
#22
visto che nessuno ha ancora citato Samorini, posto il suo articolo: Clisteri psicoattivi precolombiani

Clisteri psicoattivi precolombiani | Giorgio Samorini Network

Pre-Columbian psychoactive enemas

In tutta l’America Latina esistono indizi archeologici ed etnografici sulla pratica di introdurre medicine o inebrianti per via rettale, utilizzando siringhe in ceramica, osso o altro materiale; pratica ancora comune presso diverse tribù indigene. Tabacco, Anadenanthera, ayahuasca, Brugmansia, datura, pulque e altre droghe venivano introdotte per via rettale (per un’analisi generale cfr. De Smet, 1985).

Nei riti di iniziazione dei Mura del Brasile, dopo aver inflitto loro una pesante flagellazione, ai neofiti viene somministrato un clistere di polvere da fiuto allucinogena (paricá, Anadenanthera sp.). Agli inizi del ’900 uno studioso scandinavo riportava che “alcuni indios sono così soggetti a questo vizio [l’uso del paricá] che portano sempre con sé una cannuccia per poter partire, quando più gli piace, verso la regione dei sogni felici. Gli indios usano paricá soprattutto durante le feste e in queste occasioni un buon ospite distribuisce cannucce ai suoi invitati”, dove per cannucce si devono intendere le cannule per clistere (Nordenskiold, 1930). Anche gli Omagua dell’Amazzonia peruviana usavano delle lunghe siringhe per clisteri psicoattivi che preparavano in occasione delle loro feste, da distribuire agli invitati che se le auto-somministravano. In alcuni casi anche il pepe viene usato come stimolante ed eccitante rettale. Per le donne makuso che vivono lungo il fiume Rupuni (Guyana) è una pratica usuale applicarsi un clistere di pepe e darlo anche ai loro bambini. I cacciatori catawishi del Brasile erano soliti somministrarsi clisteri di paricá prima delle battute di caccia, con lo scopo di acuire la visione e lo stato di allerta. Per gli stessi motivi somministravano la medesima polvere allucinogene come clistere anche ai loro cani (De Smet, 1985).

I Jívaro dell’Ecuador usano la datura (maikua) nel corso dei riti di iniziazione dei giovani all’età adulta. Nel caso il neofita non riesca a bere tutta la pozione delirogena, si continua a somministrargliela mediante clistere: “L’uomo più anziano della famiglia o della tribù sistema gli altri individui allineati in due file parallele, uno di fronte all’altro. Ogni uomo tiene un pininga contenente una piccola quantità di infuso di maikua. Il novizio deve andare da uno all’altro con lo scopo di prendere un sorso da ogni pininga, partendo dall’uomo più anziano. Generalmente è facile per lui bere i primi sorsi, ma di frequente è impossibile per lui bere dagli ultimi della fila. I loro contenuti gli vengono allora dati in forma di clistere. E’ considerato assolutamente necessario che il novizio riceva qualcosa dal vassoio di ogni uomo” (Karsten, 1935: 32). E’ stato documentato l’uso di clisteri di peyote da parte di una sciamana huichol del Messico. Essa usava questo metodo di somministrazione del cactus per evitare il sapore amaro e la nausea conseguente alla sua consumazione orale (Furst, 1977).

Gli Aztechi usavano perfino clisteri di pulque, la bevanda fermentata ricavata dalla linfa di alcune specie di maguey (Agave). Il pulque “bianco” è una bevanda con una bassa gradazione alcolica (non oltre il 4%), ma fungeva da liquido madre in cui venivano fatte macerare certe radici o erbe dalle proprietà allucinogene (Samorini, 2011). Díaz del Castillo (1575, Cap. CCVIII), il principale storiografo e testimone della Conquista, riportò: “Riguardo agli ubriachi, non so che dire, tante sono le immondezze che fra loro [i nativi] accadevano; ne dico solamente una qui, che incontrammo nella provincia di Pánuco, che si riempivano il retto mediante alcune cannucce e si riempivano i ventri di vino di quello che si faceva presso di loro, nel medesimo modo in cui da noi si versa una medicina”. La cittadina di Pánuco si trova nell’attuale stato messicano di Veracruz, nella regione degli Huastechi, una popolazione che era considerata particolarmente dedita all’ubriachezza. Anche un autore anonimo che scrisse attorno al 1530 riportò per la regione di Pánuco che “hanno le loro bevande per ubriacarsi: hanno una grande quantità di pulque ricavato dai maguey, usano il peccato nefando gli indios: quando sono nelle loro ubriachezze e feste, quello che non possono bere per bocca, se lo fanno versare dal basso con un imbuto”.(AA.VV., 1963: 326-7). Anche in questo caso, come fra i Jívaro incontrati poc’anzi, l’assunzione rettale era eseguita quando i nativi non riuscivano più ad assumerne per bocca.

[Image: clisteri.gif]

(a sinistra) Clistere plasmato a forma di figura umana. Xochipala, Messico. Preclassico Iniziale. Da Taube, 1998, fig. 2; (a destra) Ampolla semplice in ceramica per clisteri. Conca del Messico. Da Taube, 1998, fig. 3.

Il più antico clistere mesoamericano noto è datato fra il 1200 e il 900 a.C. e proviene dal sito di Xochipala, nello stato messicano di Guerrero. La diffusione di questi reperti archeologici si estende dall’Arizona alle regioni meridionali del Sudamerica (Taube, 1998).

Nella forma più comune questi clisteri sono dotati di due fori: quello dalla parte allungata, che veniva inserito nell’ano o giunto a una cannuccia che a sua volta veniva inserita nell’ano, e un foro più grande nella parte rigonfia, dal quale un assistente soffiava con forza, per far si che il liquido del clistere penetrasse nella caverna rettale, dove la droga viene velocemente assorbita.

[Image: clisteri2.gif]


(a sinistra) Personaggio che si somministra un clistere. Vaso maya di probabile origine dal Petén, Guatemala. Classico Iniziale. Da De Smet, 1985, Tav. 2; (a destra) Particolare di un vaso maya del Classico Tardo, con raffigurato un inserviente che somministra un clistere di bevande inebrianti a un uomo di alto rango. Da Taube, 1998, fig. 6.

Nell’arte maya si trova la documentazione più ricca associata all’uso di clisteri psicoattivi. I Maya utilizzavano clisteri di pulque e altre bevande alcoliche fermentate, oltre che di diversi allucinogeni (Furst & Coe, 1977).

Nell’arte maya del Classico Finale l’applicazione del clistere è accompagnata dall’apparizione di un tipo particolare di spirito, chiamato way. Questi esseri sarebbero la personificazione di anime-sogni e sono rappresentati con attributi notturni o del mondo infero. Su un cranio di pecari inciso proveniente da Copán, in Honduras, il way è rappresentato come un giaguaro che impugna un clistere. E’ accompagnato da un buffone rituale, personaggio associato all’atto del bere e all’ubriachezza. Esiste anche una figura divina maya associata alla pratica dei clisteri psicoattivi, chiamata Pawahtún; è simbolo dell’eccesso, della ghiottoneria, dell’ubriachezza, della lascivia. E’ raffigurato mentre si applica un clistere ed è generalmente in compagnia delle sue mogli. Nel sito di San Diego, vicino a Uxmal, nel cuore della cultura maya Puuc, è stata ritrovata una piccola costruzione con una sola stanza, in mezzo a varie piramidi. Le pareti della stanza sono completamente ricoperte di bassorilievi in cui sono raffigurati i vari modi di assumere droghe; diverse scene sono dedicate ai clisteri. Sono scolpite anche scene di danze estatiche conseguenti all’applicazione dei clisteri psicoattivi (Taube, 1998).

[Image: clisteri32.gif]


(a sinistra) Scena di autosomministrazione di un clistere psicoattivo. Bassorilievo della Struttura I, gruppo A del centro cerimoniale maya di San Diego, Yacatan, Messico. Da Taube, 1998, fig. 10; (a destra) Zufolo plasmato in forma di uomo che si somministra un clistere psicoattivo. Terracotta grezza, lungh. 12,7 cm. Veracruz. Tardo Classico. 500-700 d.C. Da Johnson, 1992, p. 89, fig. E


Inoltre, nell’arte e nei codici aztechi e maya è presente un motivo iconografico denominato “il bevitore notturno”, intendendo il bevitore di pulque, per gli Aztechi, e il bevitore di balché per i Maya. Si tratta di una figura sdraiata con gambe flesse (Barthel, 1963: 168-170). Von Winning (1972) ha formulato l’interessante ipotesi che la posizione delle gambe flesse sia indicativo della pratica di somministrazione rettale del pulque mediante clisteri, una pratica documentata presso le antiche popolazioni messicane (si veda Clisteri psicoattivi precolombiani). Con una più attenta osservazione, si potrebbe aggiungere la constatazione che le gambe del “bevitore notturno” non sono solamente flesse, bensì incrociate l’una sull’altra; una posizione che faciliterebbe ulteriormente l’applicazione, compresa l’auto-applicazione, di un clistere.

Alcuni esempi maya e aztechi del motivo del "bevitore notturno" (da Barthel, 1963, fig. 3)

[Image: pulque-night-drinker.gif]

Come curiosità finale, gli Indiani del Canada occidentale hanno una tecnica particolare per salvare le persone annegate in acqua: introducono forzatamente del fumo di tabacco attraverso l’ano, quindi appendono l’annegato a testa in giù. Fatto ancor più curioso, nei secoli passati anche in Europa si utilizzava una simile tecnica per salvare gli annegati (De Smet, 1985, op.cit., p. 40).

Gli effetti delle droghe introdotte per via rettale sopraggiungono più velocemente e con maggior potenza; in altre parole, la loro salita è più drastica e, a parità di potenza ricercata, nell’uso rettale si deve diminuire la dose. Vi sono droghe che non possono essere assunte oralmente, poiché verrebbero distrutte dal sistema enzimatico. E’ il caso della DMT, la dimetiltriptamina, presente anche nella polvere di paricá, che già nello stomaco viene velocemente degradata dall’enzima MAO ancor prima di poter essere assorbita. Per queste droghe a base triptaminica l’assorbimento per via rettale appare essere un’ottima soluzione, in quanto la triptamina, by-passando il sistema enzimatico gastro-enterico, viene direttamente assorbita dal sangue e può quindi giungere a svolgere il suo effetto sulla mente umana.

Il retto ha una forma tubolare lunga 15-20 cm. ed è privo di villi intestinali. E’ stato dimostrato che droghe e medicine inserite analmente trasmigrano in parte dal retto verso regioni più interne dell’intestino. E’ questo medesimo meccanismo a spiegare le grosse quantità di liquidi assunte rettalmente nel mondo tradizionale e osservate da diversi cronisti. Una difficoltà della tecnica del clistere risulta nella maggiore difficoltà di dosare in maniera appropriata, specie per le moderne sostanze chimiche e per vegetali quali la datura e altre solanacee. Durante l’800 i medici europei erano soliti somministrare clisteri di succo di tabacco per scopi terapeutici, ma verso la fine del secolo questa pratica fu abbandonata per via dei troppi casi di coma e perfino letali che si verificavano continuamente.
- See more at: Clisteri psicoattivi precolombiani | Giorgio Samorini Network
ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo[SIZE=1] e/o di mia invenzione e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. Non svolgo attività di proselitismo e sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza illegale e qualsiasi sostanza psicoattiva.[/SIZE]

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente - Albert Einstein
#23
SWIM prova un estrazione di 250mg di hawaian in 20ml di acqua calda
la via rettale è rapidissima, le prime alterazioni arrivano dopo pochi minuti per raggiungere il picco in mezzora/1 ora.
il dosaggio percepito è stato l'equivalente di un 0,6/0,7 g orale
durata complessiva 4-5 ore.
leggero senso di nausea ma nulla di che.
non ci sono differenze nel tipo di effetto ma solamente per il fatto che non si avverte piu di tanto la fase digestiva.
In linea di massima l'intensità è piu che raddoppiata.
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
#24
la scienza sarà grata a swim per aver messo il culo a disposizione della sperimentazione!
Nei miei post non voglio incitare l'uso di alcuna sostanza, ma ritengo doveroso condividere le informazioni che ho raccolto con l'esperienza per ridurre al massimo i danni di tali condotte. Sconsiglio vivamente a chiunque di assumere qualsiasi sostanza psicoattiva.
#25
Grazie mille kataz, post davvero utile!
#26
[YOUTUBE]HCt1BwWE2gA[/YOUTUBE]
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
#27
ahahah prevedo un futuro di felici inoculazioni per tutti! :lol:
Ogni cosa scritta è a puro titolo informativo e non si vuole incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze,
tantomeno di quelle che da millenni ci consentono di avere grandi stati mentali, qui e ora, proibiti per legge.
#28
Ah, strano che non ho ancora scritto qui. Comunque, un paio di note.

La 5-MeO-DMT si esprime al meglio con la via rettale. Pochissima nausea, sale in fretta come sniffata e non c'è quel dolore atroce al naso. Per il resto l'esperienza è totalmente assimilabile a quella nasale.
Bisogna assicurarsi che sia un sale e scioglierlo in acqua, quando è ben sciolto si può utilizzare una siringa per iniettare nel retto il tutto. Meglio spingerla ben dentro così da evitare che fuoriesca un pochino e l'assorbimento è migliore.

State attenti a dissolvere bene in acqua, meglio abbondare che deficiere. Se è troppo concentrato e non è magari "pulita", nel senso che ci sono residui acidi o cose così, può dare luogo a scottature con piccole ulcere, che sono fastidiose e personalmente sono durate parecchio (la prima volta non lo dissolsi in acqua).

La Salvia sono abbastanza certo che funzionerebbe molto bene. Provai una volta, quando ancora era legale ovviamente, mettendo dell'estratto in glicerolo, però non avevo considerato (non avendolo mai provato) gli effetti lassativi del glicerolo, quindi in realtà sono solo andato in bagno con forza.
Che per carità, è stato interessante lo stesso, più morbido di un clistere con acqua che pulisce bene l'interno ma quando si fanno le bolle d'aria è un dramma e lascia molto più stremati alla fine.

Estratto in etanolo mi sembra una cosa dolorosissima nel retto, non mi piace farmelo entrare dalla bocca figuriamoci da zone più delicate dove l'assorbimento è più immediato. Credo potrebbe anche alterare l'effetto.
#29
Ari ricordo un tuo post storico su un forum straniero... Non ho ancora provato ad alti dosaggi, ma grazie comunque Wink
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!


Topics apparemment similaires...
  Consiglio assunzione Tartufi (per i non amanti del gusto muffoso!) PartyCrasher 0 1,059 29/10/2014 15:45
Dernier message: PartyCrasher



Utilisateur(s) parcourant ce topic : 1 visiteur(s)

À propos de Psychonaut

Psychonaut.fr est une communauté d'auto-support francophone, dédiée à l'information et à la réduction des risques liés à l'usage des substances psychoactives.