• Moyenne : 0 (0 vote(s))
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Oppio
#1
Cosa mi dite di questa sostanza?
Tutto, dalla A alla Z, anche confrontandola ad altre.
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
  Répondre
#2
mi raccomando prima di aprire nuovi post usa la funzione cerca Wink
è un argomento che è stato molto approfondito sul forum leggi qui : post-43774.html?f=74
  Répondre
#3
Mr.Terrorman mi ha detto che li si parla della pianta e dell'estrazione, e io che sono più interessato alla sostanza, agli effetti e alle qualità dovrei aprire un topic a parte...almeno così mi pare di aver capito !
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
  Répondre
#4
ok perfetto, se lo ha detto lui non ci sono problemi.
Comunque sia se non lo hai letto il 3D ti consiglio di farlo è un ottimo punto di partenza. :wink:
  Répondre
#5
si, avevo consigliato di aprire un topic per parlare dell'oppio per non appesantire troppo quello sul somniferum (che lasciamo per la coltivazione e per la pianta).. Wink .

è una sostanza che conosco piuttosto bene.. dimmi cosa vuoi sapere...
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#6
Che differenza c'è tra fumare oppio e fumare eroina? L'oppio potrebbe essere più adatto ad uno psiconauta?
Ferma il cervello o lo avvicina ad una dimensione onirica?
Quante ore dura? Ci sono postumi?

Insomma parecchie cose :?
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
  Répondre
#7
Allora.. una cosa per volta.. Smile.. andiamo con ordine:

L'oppio è una resina che si ottiene dalle capsule non ancora giunte a maturazione del papaver somniferum. E' di aspetto lattiginoso e colore bruno. Ha un odore caratteristico molto particolare e un sapore amaro. L’azione tipica dell’oppio è quella del suo alcaloide principale, la morfina.

L'oppio è una miscela di circa 25 alcaloidi:
-morfina (9-10%)
-narcotina (6%)
-la papaverina (1%)
-la tebaina (0,2-0,5%)
-narceina (0,2-0,3%)
-altri alcaloidi (laudanosina, readina, neopina, pseudomorfina, ossinarcotina, gnoscopina, ecc) (1% complessivamente)
[le percentuali sono variabili in conseguenza a vari fattori]

In campo terapeutico l’oppio viene sfruttato quale analgesico, sedativo e narcotico. Numerosi farmaci di derivazione oppiacea vengono ancora oggi impiegati in campo medico per le suddette qualità.

La durata degli effetti si aggira sulle 6-8 ore. e dopo qualche ora ora di sonno non direi che lascia particolari postumi.

Visto che me lo hai chiesto l'eroina (diacetilmorfina) è un derivato della morfina, ottenuto da quest'ultima per esterificazione.
In genere presenta tutti gli effetti tipici della morfina esponenzialmente amplificati.

Se non ho risposto a qualcosa o se hai altri dubbi o domande chiedi pure.. Wink .
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#8
da psiconauta come la consideri questa sostanza?
[SIZE=2]Ai nottivaghi ai magi ai posseduti da Dioniso alle menadi agli iniziati

"con il caffè non dormo per due giorni...pensa l'LSD cosa mi fa" (citazione non autorizzata)

[/SIZE]
  Répondre
#9
in che senso? vuoi sapere se la considero una sostanza valida? si, direi di si.
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#10
Ciao a tutti!
Volevo sapere per curiosità se qualcuno ha provato l'oppio e se poteva descrivermi le sensazioni e come è stata l'esperienza!:retard:
  Répondre
#11
India, Varanasi...casino, traffico terrificante, incensi, puzze....mi dico, ho bisogno di rilassarmi...
chiedo al tassista se mi poteva aiutare, esattamente per quello.
Mi dice si...andiamo in una casa e tiran fuori due sacchetti.."brawn one" e "white one".
quale vuoi? mi dice "Baba".
non so, il migliore...(non capivo esattamente la differenza.....ingenua....)
allora metti un dito nel "white one"...
ok li prendo entrambi!! (non volendo far torto al "brown one")
Arrivata in camera estraggo la pipa e la stagnola.
Che dire, fumato il brown one, "l'oppio" (qualità caramellata, solubile, sapore di lattice di papavero netto) è rilassante, lievemente nauseabondo...scivoli in un sogno senza paranoie.
non credo di averlo fumato con la tecnica opportuna però...friggeva e scoppiettava un pò troppo.
Interessante, ma per fumarlo ne devi avere un pò, altrimenti senti poco.
Non mi sono fidata a mangiarlo (a detta di molti metodo più efficace)..anche se la qualità sembrava ottima.
Artica " ama dire la verità, ma anche le bugie. Il problema è che spesso non sa distinguere tra le due." (Naturalmente Artica è una Strega)
  Répondre
#12
Se fumato, come ha già detto Artica, bisogna prenderne un bel po' per avere degli effetti marcati. Poi c'è da dire che il gesto di fumare con la stagnola o con metodi simili, fa proprio tossico (i denti neri ne sono la riprova)!

L'esperienza migliore l'ho avuta con il tè, il corpo era avvolto da una coperta di calore estatico e a occhi chiusi potevo vedere un poligono roteante che conteneva infinite realtà! C'è però da dire che molta gente con questo metodo sta male... Io, su 5 o 6 persone, ero l'unico che non era stato male di stomaco!

La via rettale invece mi è stata consigliata da più di una persona e apparentemente non crea nessun tipo di problema!
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#13
Monad a écrit :Se fumato, come ha già detto Artica, bisogna prenderne un bel po' per avere degli effetti marcati. Poi c'è da dire che il gesto di fumare con la stagnola o con metodi simili, fa proprio tossico (i denti neri ne sono la riprova)!

L'esperienza migliore l'ho avuta con il tè, il corpo era avvolto da una coperta di calore estatico e a occhi chiusi potevo vedere un poligono roteante che conteneva infinite realtà! C'è però da dire che molta gente con questo metodo sta male... Io, su 5 o 6 persone, ero l'unico che non era stato male di stomaco!

La via rettale invece mi è stata consigliata da più di una persona e apparentemente non crea nessun tipo di problema!

Hai ragione sul fatto che ne va fumata un bel po per sentire effetti marcati, anche perchè fumandola si disperde pure, oltre che se fumata su stagnola fa ancora più male essendo che ti fumi pure i fumi tossici della stagnola.
Da quanto mi è stato riportato mangiarlo o appunto la via rettale come hai consigliato tu è il miglior metodo di assunzione.
Molti miei amici che l'hanno provato quasi tutti hanno vomitato tantissimo.
Vorrei provare giusto per curiosità, ma solo a pensare a qualsiasi oppiaceo mi parte lo schifo
  Répondre
#14
La stagnola non era per l'oppio.
quello è stato fumato in pipa.
I denti neri vengono solo per le sigarette a chi è trasandato.
(32 denti perfetti cmq)
poi ok il gesto non è tra i più eleganti, ma resta davvero sporadico e circostanziale.
i vapori di alluminio (al massimo un pò di ossido alla fine) credo siano irrilevanti nel complesso.
Artica " ama dire la verità, ma anche le bugie. Il problema è che spesso non sa distinguere tra le due." (Naturalmente Artica è una Strega)
  Répondre
#15
(per inciso, la "white one" era il prodotto di reazione, raffinato, della pasta d'oppio con anidride acetica in etere dietilico)
Artica " ama dire la verità, ma anche le bugie. Il problema è che spesso non sa distinguere tra le due." (Naturalmente Artica è una Strega)
  Répondre
#16
quindi in parte la whitr one era eroina giusto? non sono esperto di oppiacei pero se non sbaglio la eroina è diacetilmorfina, dalla reazione tra morfina e anidride acetica... sbaglio? solo per curiosità...
ci sono due modi per viaggiare...
viaggiare conoscendo la meta precisa e avendo un perche,
viaggiare senza meta alla ricerca di un perche.
  Répondre
#17
Wazinga 96 a écrit :quindi in parte la whitr one era eroina giusto? non sono esperto di oppiacei pero se non sbaglio la eroina è diacetilmorfina, dalla reazione tra morfina e anidride acetica... sbaglio? solo per curiosità...

non sbagli.
Artica " ama dire la verità, ma anche le bugie. Il problema è che spesso non sa distinguere tra le due." (Naturalmente Artica è una Strega)
  Répondre
#18
Node a écrit :Vorrei provare giusto per curiosità, ma solo a pensare a qualsiasi oppiaceo mi parte lo schifo

Io questo ragionamento non l'ho ancora capito, anche se lo fanno in molti !
Anzi, IO piuttosto che mangiare oppio di chissà che qualità ( poi non so se hai fonti sicure o lo autoproduci ) fumerei un pochino di eroina.

L'ho inserita nel discorso solo perché non mi sembra così lontana dall'oppio, e se parlo dei rischi blablabla non mi sembra di dire niente di nuovo, a quanto pare qualcosa di nuovo forse ve lo dico se vi informo che usando come si deve il cervello non si finisce né per morire con l'ago in vena né rubando alle vecchiette ( e cosa altro si dice?).
  Répondre
#19
Lalocomotiva a écrit :Io questo ragionamento non l'ho ancora capito, anche se lo fanno in molti !
Anzi, IO piuttosto che mangiare oppio di chissà che qualità ( poi non so se hai fonti sicure o lo autoproduci ) fumerei un pochino di eroina.

L'ho inserita nel discorso solo perché non mi sembra così lontana dall'oppio, e se parlo dei rischi blablabla non mi sembra di dire niente di nuovo, a quanto pare qualcosa di nuovo forse ve lo dico se vi informo che usando come si deve il cervello non si finisce né per morire con l'ago in vena né rubando alle vecchiette ( e cosa altro si dice?).


Proverei l'oppio sia per fonti attendibili sia perchè è naturale, l'eroina non penso che la proverò.
Certo tutti pensano di riuscire a usare il cervello..
  Répondre
#20
lalocomotiva hai anche ragione, ne conosco anchio persone che hanno provato qualche volta l'eroina e poi basta senza andarci sotto, non è matematico che ci vai sotto, però è la sostanza con cui è più facile...quindi per me è meglio evitare Wink l'oppio è sempre un oppiaceo ma meno potente dell'eroina, da anche minore dipendenza, anche se è facile andarci sotto appunto perchè molti lo considerano una cazzata, tanto è "naturale"! (Node non mi riferisco a te, non so che concetto hai di naturale ma molti associano questa parola a qualcosa che non può far male perchè ce l'ha donata la natura...) ma è comunque sempre un oppiaceo...e se per farti prescrivere un po' di morfina non si sa quanto è complicato un motivo ci sarà... La parte del cervello che vanno a influenzare e la stessa, quello che cambia tra le due sostanze è la potenza...

Per farvi un idea di quanto sia sicuro l'oppio potete leggere "Un mangiatore d'oppio" di Baudelaire, saggio che fa parte de "I Paradisi Artificiali", un libricino che penso molti di voi abbiano letto, e comunque un must per qualsiasi psiconauta....questo insieme a "Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino" il romanzo, non il film, avendoli letti da ragazzino penso che mi abbiano vaccinato contro eroina e simili
  Répondre
#21
hendrix68 a écrit :Per farvi un idea di quanto sia sicuro l'oppio potete leggere "Un mangiatore d'oppio" di Baudelaire, saggio che fa parte de "I Paradisi Artificiali", un libricino che penso molti di voi abbiano letto, e comunque un must per qualsiasi psiconauta....
Quoto, davvero un libro che descrive bene i paradisi (e gli inferni) dell'oppio.

Lalocomotiva a écrit :Anzi, IO piuttosto che mangiare oppio di chissà che qualità ( poi non so se hai fonti sicure o lo autoproduci ) fumerei un pochino di eroina.
Anche l'eroina comunque dipende da come la trovi, non è detto che sia di buona qualità e non tagliata (ovviamente diverso sarebbe il discorso se il tutto fosse legale e venduto in farmacia)
  Répondre
#22
Ma se uno se lo fuma sulla stagnola quanto ne deve mettere? (Quanti mg o g?) E se lo mangia? La quantità cambia?
La via rettale è la prima volta che lo sento, ma cos'è uno si fa una supposta d'oppio? (Non mi ispira molto questo metodo)
P.S. (Su un libro di fitoterapia che ho comprato, sotto la scheda del papavero d'oppio dice che si possono bollire 1 capsula privata dai semi per 2 minuti, in mezzo litro d'acqua,poi berne mezzo bicchiere... Però essendo un libro mi sa che l'effetto sarà blandissimo...)
  Répondre
#23
Aldebaran2 a écrit :P.S. (Su un libro di fitoterapia che ho comprato, sotto la scheda del papavero d'oppio dice che si possono bollire 1 capsula privata dai semi per 2 minuti, in mezzo litro d'acqua,poi berne mezzo bicchiere... Però essendo un libro mi sa che l'effetto sarà blandissimo...)
Sì, visto che è un libro di fitoterapia, e trattandosi di una sola capsula, credo anch'io si tratti di un effetto molto molto blando
  Répondre
#24
Aldebaran2 a écrit :P.S. (Su un libro di fitoterapia che ho comprato, sotto la scheda del papavero d'oppio dice che si possono bollire 1 capsula privata dai semi per 2 minuti, in mezzo litro d'acqua,poi berne mezzo bicchiere... Però essendo un libro mi sa che l'effetto sarà blandissimo...)

L'infuso con una capsula è inutile.
  Répondre
#25
Aldebaran2 a écrit :La via rettale è la prima volta che lo sento, ma cos'è uno si fa una supposta d'oppio? (Non mi ispira molto questo metodo)
[CIt.] per il bene che mi fanno anche in culo potevo metterle!
scusate l'OT ma non ho saputo trattenermi!
se avete visto Trainspotting capirete Smile
  Répondre
#26
Aldebaran2 a écrit :Ma se uno se lo fuma sulla stagnola quanto ne deve mettere? (Quanti mg o g?) E se lo mangia? La quantità cambia?
La via rettale è la prima volta che lo sento, ma cos'è uno si fa una supposta d'oppio? (Non mi ispira molto questo metodo)
P.S. (Su un libro di fitoterapia che ho comprato, sotto la scheda del papavero d'oppio dice che si possono bollire 1 capsula privata dai semi per 2 minuti, in mezzo litro d'acqua,poi berne mezzo bicchiere... Però essendo un libro mi sa che l'effetto sarà blandissimo...)

l'oppio non si fuma sulla stagnola.
credo che serva una pipa apposta, ma non l'ho mai vista.
io ho fatto un pò come mi veniva dentro una pipa....
(certo quello che si mette sulla stagnola, ha un'altra personalità, e cmq fumata è completamente diversa dall'iv dove c'è il "flash". ma sottolineo, iv è pericoloso, la qualità non è farmaceutica, si rischia la vita. lo dico perchè ho sperimentato 15 anni fa, tre volte in un mese-STOP! ero una ragazzina stupida ed incosciente)


Leggete: Le confessioni di un mangiatore d'oppio (titolo originale: [I]Confessions of an English opium-eater) è un romanzo autobiografico dello scrittore inglese Thomas De Quincey.
[/I]
Artica " ama dire la verità, ma anche le bugie. Il problema è che spesso non sa distinguere tra le due." (Naturalmente Artica è una Strega)
  Répondre
#27
hendrix68 a écrit :lalocomotiva hai anche ragione, ne conosco anchio persone che hanno provato qualche volta l'eroina e poi basta senza andarci sotto, non è matematico che ci vai sotto, però è la sostanza con cui è più facile...quindi per me è meglio evitare Wink l'oppio è sempre un oppiaceo ma meno potente dell'eroina, da anche minore dipendenza, anche se è facile andarci sotto appunto perchè molti lo considerano una cazzata, tanto è "naturale"! (Node non mi riferisco a te, non so che concetto hai di naturale ma molti associano questa parola a qualcosa che non può far male perchè ce l'ha donata la natura...) ma è comunque sempre un oppiaceo...e se per farti prescrivere un po' di morfina non si sa quanto è complicato un motivo ci sarà... La parte del cervello che vanno a influenzare e la stessa, quello che cambia tra le due sostanze è la potenza...

Per farvi un idea di quanto sia sicuro l'oppio potete leggere "Un mangiatore d'oppio" di Baudelaire, saggio che fa parte de "I Paradisi Artificiali", un libricino che penso molti di voi abbiano letto, e comunque un must per qualsiasi psiconauta....questo insieme a "Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino" il romanzo, non il film, avendoli letti da ragazzino penso che mi abbiano vaccinato contro eroina e simili

La penso esattamente come te. Gli oppiacei mi disgustano abbastanza quanto la cocaina.
Certe persone, specie le persone paranoiche, ansiose etc etc è molto facile che ci cadano in dipendenza, come le persone stanche, depresse etc è facile che vadano sotto alla cocaina.
Concordo al cento per cento sul ragionamento "tanto è naturale"

Stessa cosa, sia il romanzo che il film mi hanno praticamente "shockato" per questo penso che non proverò mai un oppiaceo
  Répondre
#28
Artica a écrit :credo che serva una pipa apposta, ma non l'ho mai vista.
l'ho sempre cercata la pipa da oppio ma anch'io non l'ho mai trovata... qualcuno che ne abbia una per poterci dire dove l'ha comprata? =)
  Répondre
#29
Provato una volta, pochissimo, e non fa per me...
Comunque, stavo pensando, il vomito quando si mangia credo sia dovuto al fatto che si rilassano i muscoli dell'apparato digestivo e visto che "smettono" di lavorare cercano di svuotare il contenuto per poter prendersi una pausa in sicurezza, un po come quando si fanno le anestesie all'ospedale, per evitare il problema dovrebbe bastare lo stomaco vuoto da un po di ore. Poi non so, è solo il mio piccolo contributo.
  Répondre
#30
Scusate ma se uno lo volesse mangiare, quanti milligrammi o grammi dovrebbe ingerire per sentirne bene gli effetti?
  Répondre


Sujets apparemment similaires...
Sujet Auteur Réponses Affichages Dernier message
  Laudano o Tintura di Oppio Axelpa 2 9,705 07/04/2014 12:49
Dernier message: toti
  surrogato dell'oppio oberon 11 2,035 14/10/2012 22:17
Dernier message: oberon

Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)