• Moyenne : 0 (0 vote(s))
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Papaver rhoeas (papavero comune o rosolaccio)
#31
Anche a me sembra un'ottima idea, purtroppo però non ho mai visto questi semi in supermercato. Qualcuno che abbia indicazioni più precise?
I never found a companion that was so companionable as solitude.

Henry D. Thoreau
  Répondre
#32
sd&m a écrit :secondo me sarebbe d'uopo acquistare qualche kg di semi di papavero da oppio per uso alimentare, e lasciarli -distrattamente- cadere a terra, per ripopolare le nostre terre con questa magica pianta autoctona...contrariamente al pensare comune, il papavero da oppio è infatti originario dell'europa centrale, e specificatamente della pianura padana...solo in tempi posteriori la sua coltivazione si spostò ad oriente...giova infatti ricordare che il più antico ritrovamento archeologico attestante l'uso di droghe in europa consiste proprio in semi di papavero da oppio ritrovati un insediamento preistorico in spagna...e anche in puglia il popolo dei dauni venerava la dea del papavero...per l'oppio è stata praticata alle nostre latitudini una forma di rimozione culturale simile a quella della cannabis

(nei climi temperati la semina avviene in primavera, o anche in tardo autunno, se nell'inverno è garantita la neve, che proteggerà i semi dal gelo)

es. http://www.ebay.it/itm/ws/eBayISAPI.dll ... &hlp=false

Questa mie è veramente nuova, devo dire che ne hanno combinato di porcate nel tempo con la nostra popolazione. Sotto la pressione del clero immagino ovviamente. Ad ogni modo un idea veramente eccellente!! Si potrebbe fare anche qualcosa tipo la festa della semina. Visto che noi tutti proveniamo da diverse regioni d'italia e che in fondo la ricopriamo tutta, potremmo in simultanea portare avanti questa ripopolazione. Che ne dite?! Io qui da me sto facendo lo stesso con la lacutca virosa, visto che nella mia regione non cresce ^^.

ad ogni modo i semi di papavero ad uso alimentare sono (da quel che ho letto io su una confezione) tostati, quindi non penso siano più vitali. Purtroppo..qualcuno ha altre fonti?

arimane a écrit :A me sembra una bella idea, ma sei sicuro che i semi di papavero ad uso alimentare siano da oppio?

Guarda io su erowid (ora non trovo più l'articolo ma era sotto i report dei decessi) di uno che si era fatto un te con 1 kg di semi di papavero ad uso alimentare ed è morto d' overdose.. quindi generalmente credo che si, i semi vengano prelevati da specie di papaveri da oppio, forse da quelli con % più blande.
Ogni frase, pensiero o quant'altro da me scritto-espresso deve essere considerato falso, inattendibile e/o puramente inventato.
  Répondre
#33
flcl a écrit :Queste specie che hai postaolo per ultimo crescono spontaneamente in italia? Sopratutto il primo mi interessa..locazione geografica? Molto interessante, sarebbe anche il caso di aprire un topic nuovo solo sul Papaver setigerum che non capisco se è una sotto specie o una specie a se...
"Note, possibili confusioni: Simile, ma più robusto e glabro è Papaver somniferum L. e alcuni autori hanno trattato P. setigerum come varietà o subspecie di detta specie.
Papaver somniferum è diploide n= 11 e Papaver setigerum è tetraploide n= 22, ha esattamente il doppio del numero di cromosomi.
Nessuna altra specie di Papaver è nota per avere il numero n= 11 o un multiplo di questo numero. Ciò indica che P setigerum non è la specie selvatica ancestrale del coltivato P somniferum, come si riteneva precedentemente, dal momento che un diploide, non sarebbe derivato da una pianta tetraploide ."

Fonte: http://www.actaplantarum.org/floraitalia...hp?t=20150
Sono specificate anche le zone geografiche.
I never found a companion that was so companionable as solitude.

Henry D. Thoreau
  Répondre
#34
Il mese scorso ho comprato dei semi di papavero da oppio (controllando che non fossero tostati) e ho cominciato a spargerli in giro, spero proprio che crescano =)
  Répondre
#35
arimane a écrit :A me sembra una bella idea, ma sei sicuro che i semi di papavero ad uso alimentare siano da oppio?

tutti i semi di papavero usati in pasticceria sono di somniferum.. Wink basta chiedere che non siano tostati.


:!: Ragazzi cercate di non mischiare questo topic con quello sul sommniferum. Grazie.
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#36
Chiedo ai due mod... si potrebbero spostare i post su questo topic che parlano del somniferum sul topic adatto (diciamo quasi tutti gli ultimi post, a parte un paio mi pare)?
...e ovviamente cancellare questo mio messaggio ;-) Grazie!
  Répondre
#37
Ho fatto ieri sera un infuso con una ventina di capsule e migliaia di petali di papaver rhoesas, tutti appena raccolti (sì lo so, meglio seccarli, ma che volete ero proprio curioso Smile ). Considerando che dopo lavoro ho fatto un paio di joints e un'altra dopo cena, comunque nell'ordinario, gli effetti sono stati simili ad una potentissima camomilla.
HO messo in acqua fredda il tutto e fatto bollire per una decina di minuti (forse meno). Ci ho bevuto due tazze, una filata e un'altra con calma facendo altro al pc.
Effetto principale pesantezza degli occhi (cui l'hashish avrà certamente contribuito, ma ripeto che prima dell'infuso ho comunque fumato nell'ordinario), quella piacevole (per me) sana sensazione di sonno e basta, non stanchezza mentale, fisica, spossatezza o che altro, solo occhi stanchi... davvero utile e piacevole for me!!!
Ma non è stato questo l'aspetto più positivo dell'esperienza. Nessuno ha parlato del sapore nè dell'aspetto dell'infuso: il colore è di un rosso scuro bellissimo!!! Potrebbe sembrare il thè ai quattro frutti rossi, ma è molto meno denso e in qualche modo più "elegante"... è proprio bello, mi ha colpito!
Ma la più grande sorpresa è stato certamente il SAPORE!!! Premetto che io nel thè ci metto almeno 3 o 4 cucchiaini di zucchero (ghgh) e anche questa volta non mi sono trattenuto, anzi, ma a parte la stradolcezza della bevanda, mi è davvero piaciuta... cavolo è davvero buona. Ribadisco la strana sensazione di avere a che fare con una bevanda discreta, sobria, ma in qualche modo "elegante".

L'esperienza è stata per tutti i punti di vista certamente positiva: facilissima reperibilità, ottenuto un effetto molto leggero (proprio questo mi è piaciuto, avevo bisogno di un po' di pacatezza), ma piacevole e cercato, sapore OTTIMO, momento d'assunzione molto appagante per una fine giornata di lavoro, con cannino and so ----> stasera e per tutta la primavera sotto con l'infuso, ma soprattutto: ADDIO AMATA CAMOMILLA!!!!!!
- Realtà, realtà sei tu? -
- Moff, DOVE CAZZO SEI STATO?!?! -
  Répondre
#38
Migliaia di petali? Non stai forse esagerando?
Interessante esperienza comunque, anche se i joint l'avranno in parte condizionata! Mi è venuta voglia di provarci :-)
I never found a companion that was so companionable as solitude.

Henry D. Thoreau
  Répondre
#39
Grazie per il report poiop :wink:
Anche a me viene da chiederti se sei sicuro se fossero migliaia di petali :grin: Più che altro fino a qualche giorno fa ho fatto incetta in giro di papaveri rhoeas (più che altro capsule, qualche centinaio, ora stanno seccando) e ho visto che raccogliere anche i petali è una cosa lunga... tu li hai raccolti dalle piante o quelli già caduti?
Poi un'ultima curiosità: le capsule di che dimensione erano: piccole,medie,grandi..? (ovviamente per lo standard del rosolaccio)
Se rifai una prova senza joint sarebbe interessante vedere la differenza... comunque anch'io appena ho seccato il tutto posto qua i risultati
  Répondre
#40
Citation :Migliaia di petali? Non stai forse esagerando?

Bhè non saranno stati migliaia, dai ho un po' esagerato!! erano comunque davvero tanti ma non mi sono messo a contarli, diciamo che avevo tutte e due le mani piene, tenendole unite... sì forse un po' tanti, ma non mi sento di trattenermi con sostanze comunque abbastanza blande (come dire occhio a non mettere troppa camomilla, insomma non mi sembra di rischiare tanto).

Citation :ho visto che raccogliere anche i petali è una cosa lunga... tu li hai raccolti dalle piante o quelli già caduti?
Poi un'ultima curiosità: le capsule di che dimensione erano: piccole,medie,grandi..? (ovviamente per lo standard del rosolaccio)

Dunque io gli ho raccolti da un campo incolto e visto che in questo periodo i contadini stanno tagliando tutto e a breve faranno fuori anche quelli, non mi sono fatto problemi e ho preso la pianta con tutto lo stelo facendo dei grandi mazzi, sia di fiori che di capsule (fiori a cui sono caduti i petali). Poi con calma a casa mi sono messo a tagliare le capsule dagli steli e a staccare i petali, mica uno per uno, molto rozzamente li afferravo tutti e staccavo, poi quello che prendevo prendevo, a volte si staccavano tutti bene, a volte si spezzavano, ne avevo talmente tanti che ho fatto la cosa un po' così, alla membro di cane e quindi non ci ho impiegato poi tanto.

Le capsule erano di tutte le dimensioni, piccole, medie, grandi (per gli standard dei rhoesas), non ho cercato molto, quelle che c'erano c'erano, ripeto non ho fatto proprio una raccolta ad opera d'arte: passavo lì con la macchina e mi son detto "raccogliamone un po' va", così tanto per fare.

Citation :Se rifai una prova senza joint sarebbe interessante vedere la differenza

eh ragazzi la vedo tosta!! specie dopo lavoro è il mio appuntamento preferito Confusedmoke:!!
- Realtà, realtà sei tu? -
- Moff, DOVE CAZZO SEI STATO?!?! -
  Répondre
#41
VAbbè che è su supereva ma qua parlano di tisane da 5 a 20g g di petali essicati

Il papavero rosso calma la tosse e facilita il sonno

Comunque non so se ci ho fatto caso solo io, ma lungo i binari delle ferrovie italiane crescono copiosamente quelli rossi Smile
  Répondre
#42
Jackjack a écrit :VAbbè che è su supereva ma qua parlano di tisane da 5 a 20g g di petali essicati

Il papavero rosso calma la tosse e facilita il sonno

Comunque non so se ci ho fatto caso solo io, ma lungo i binari delle ferrovie italiane crescono copiosamente quelli rossi Smile
Sì, molto copiosamente... e infatti ho sfruttato la cosa a dovere :unibrow:
A essere sinceri però di cogliere così tanti petali non ho avuto voglia.. un po' ne ho, e dovrebbero essere seccati del tutto, ma non saprei quanti.. se raggiungessero almeno 10g magari provo questa tisana (aggiungendo qualche capsula)
  Répondre
#43
Oggi leggevo questo libro
e sono stato colpito da alcune righe:

Citation :In medicina vengono usati i petali e le capsule essiccate. I primi vengono stesi su fogli di carta o su tele per l'essiccazione. Bisogna rivoltarli spesso. Non devono annerire ma conservare un colore rosso scuro. Poi vengono stipati in scatole, eliminando l'aria e chiudendo ermeticamente. Il rosolaccio sembra produrre effetti deboli del papavero da oppio. I suoi fiori sono lievemente narcotici. Viene usato in infusione (una presa di petali secchi in una tazza di acqua bollente, prima di coricarsi) oppure in sciroppo (si versa un litro e mezzo di acqua bollente sopra 100 grammi di petali, si lascia in infusione per 6 ore, poi si filtra aggiungendo un chilo e mezzo di zucchero) che si prende a cucchiai (da uno a tre). Usato come calmante e sonnifero, si è rivelato anche moderatamenre allucinogeno. Il medico Cazin ha osservato, in uno dei suoi bambini di tre anni, fenomeni di intossicazione, dopo che gli erano stati somministrati 16 grammi di sciroppo. Questi fenomeni si manifestavano con allucinazioni notturne.
I never found a companion that was so companionable as solitude.

Henry D. Thoreau
  Répondre
#44
Davvero interessante, chi se lo sarebbe mai immaginato dal semplice rosolaccio? non finisce mai di stupirmi quanto la nostra civiltà abbia quasi del tutto sprecato tutto il suo ricco patrimonio narcotico, a livello culturale.

comunque da quell'ultima esperienza io ormai spessissimo mi faccio tisane di petali, ne ho fatto incetta, tutti belli secchi e devo dire che è un appuntamento davvero piacevole e rilassante della serata, mi spiace solo che i fiori stiano finendo qui.
- Realtà, realtà sei tu? -
- Moff, DOVE CAZZO SEI STATO?!?! -
  Répondre
#45
Quanti grammi di petali stai continuando ad utilizzare per le tue tisane rilassanti?
  Répondre
#46
mha circa un pugno chiuso, tanti comunque
- Realtà, realtà sei tu? -
- Moff, DOVE CAZZO SEI STATO?!?! -
  Répondre
#47
Ehi ragazzacci
Volevo raccontarvi il mio assaggio improvvisato di questo simpatico fiorellino.
Ho visto che al bordo di un cortile c'erano delle capsule secche di questo papavero "comune", e ho pensato di raccoglierne qualcuna per eventualmente farci qualcosa.
Giunto a casa avevo la tasca piena di semi anche se nessuna capsula si era rotta; quindi, presi i semi e messi in un pentolino, ho pensato di fumarmi le capsule secche.
Ho chiuso in una cartina 12 capsule sbriciolate (senza semi) e devo dire che non mi è dispiaciuto; un effetto sicuramente leggerissimo ma ben percepibile già a metà del joint.

Credo cmq che se avessi colto le capsule ancora verdi, per farle poi seccare a parte, forse l'effetto sarebbe stato maggiore. Nel mio caso le capsule sono seccate sul proprio stelo.


e poi,
che ci posso fare di buono coi semi???
(oltre a sparpagliarli ovunque non ci fosse asfalto o cemento - già fatto)
  Répondre
#48
Avevo provato anch'io a fare un joint misto tabacco-capsule sbriciolate, ma niente a parta un leggerissimissimo effetto, e soprattutto era abbastanza cattivo da fumare... Comunque riproverò magari un purino di capsule? Tu come hai fatto Novello?

Coi semi a parte spargerli in giro non credo ci siano altri utilizzi (psicoattivamente parlando) validi...
  Répondre
#49
angel10 a écrit :Avevo provato anch'io a fare un joint misto tabacco-capsule sbriciolate, ma niente a parta un leggerissimissimo effetto, e soprattutto era abbastanza cattivo da fumare... Comunque riproverò magari un purino di capsule? Tu come hai fatto Novello?

Coi semi a parte spargerli in giro non credo ci siano altri utilizzi (psicoattivamente parlando) validi...

Come ho fatto? Hai presente come si girano i cannoni??? :razz:
Anche a fumarlo si usa lo stesso metodo! AHAHAAHAAHHA

Non ho scritto del sapore. Beh! A parer mio non è disgustoso ma la sensazione che il fumo ti dà è decisamente calda in gola. Cmq si sopravvive.

Io pensavo di fare un infuso con i semi; qualcuno aveva riportato di uno che era addirittura morto per un thè fatto coi semi.
Certo che questo aveva esagerato ma il metodo cmq promette bene. Da capire sono le dosi e la preparazione.
  Répondre
#50
Novello a écrit :Come ho fatto? Hai presente come si girano i cannoni??? :razz:
Anche a fumarlo si usa lo stesso metodo! AHAHAAHAAHHA
:highly_amused: scusa mi sono spiegato male intendevo se hai provato a fare una mista col tabacco o qualcos'altro oppure hai fatto un purino con le capsule sbriciolate e basta?
  Répondre
#51
Io ho provato a farmi una tisana utilizzando un intero fiore essiccato, ma non ho avuto particolari effetti significativi/psicoattivi.
Tenete presente però che se lo si fa seccare perde un minimo quelle poche sostanze calmanti che contiene. Magari sarebbe opportuno incrementare la dose per reggiungerli.
  Répondre
#52
credo che con un solo fiore non si senta nessun effetto magari con di più si Wink....
  Répondre
#53
  Répondre
#54
molto bello, fa riflettere il fatto che un solo uomo abbia fatto tutto ciò.
invece di piantare le querce dovremmo spargere semini di papavero in giro xD
comunque ho provato anch'io a rollarmene 3 con le capsule in cui una ho messo circa metà tabacco, e forse sarà stato un effetto placebo ma alla seconda mi sono sentito un po' più rilassato e calmo ciò che pensavo mi apparve come concreto vero, i pensieri e le immagini che avevo in testa viaggiavano meglio come quando ti stai per addormentare, poi l'ultima che era quella mista a tabacco mi ha accentuato un po' più questi effetti facendomi sentire come al sicuro.
non è stato niente di che alla fine comunque provare non costa niente, apparte per le cartine e opzionalmente per il tabacco.
ah dimenticavo che ho usato le cartine lunghe e che avevo fatto un "filtro" con del cartone arrotolato, penso che l'effetto delle capsule sia comunque minore rispetto a quello del lattice,e comunque devo dire che per l'esperimento mi sono messo in un bel posto tranquillo all'ombra sdraiato in un punto in cui l'erba era molto verde e bella e col rumore del fiume di sottofondo con una bottiglia d'acqua accanto, quindi è probabile che sia stato anche il luogo ad aiutarmi
  Répondre
#55
facendo un giro ho notato sul lato della strada sto papavero. sperando fosse quello da oppio Big Grin l'ho raccolto tutto soddisfatto Big Grin continuando a cercare in quella zona ho raccolto una ventina di piante Smile sono arrivato a casa e le ho frullate poi con un estrazione acido-base mi è uscita una specie di resina-polvere (se la comprimevi facevi tipo palline) colore marrone. tipo il fumo. allora ne ho fatto una strisciolina e leccando la sigaretta lo attaccato sopra, tipo coca. (era notte e non avevo dove comprare cartine) l'effetto non era male. rilassamento totale con sbalzi di umore e voglia assurdi. adesso eri tutto sveglio lucido e avevi voglia di conquistare il mondo, adesso eri li che ti stavi addormentando in piedi. e anche le risate incontrollate non mancavano. questo da solo in casa LOL. poi sono uscito con un amico e gliene ho fatto fumare un pò anche a lui. spacciandoglielo x del fumo afgano (non avrebbe mai accettato di fumare papavero ahahahahah xD ) poi lui mi fa: k cazzo è sta cosa??? spariscono le cose.. gli chiedo dettagli e mi fa: fissa una cosa x 10 secondi e capirai. fisso un albero e in 5 secondi.. PUFF. sparisce nel nulla. vedevo tutto nero. continua a fissare case e alberi e si perde tutto in un nero-nebbia. se muovevi lo sguardo riappariva. eravamo seduti su una panchina. ne fumiamo un altra e decidiamo di tornare a casa, dato lo stato. perchè ci stavamo addormentando Big Grin x strada si ferma e fissa un albero e lo vedo andare all'indietro. stava cadendo all'indietro ahahaahah XD mi ha detto che non se ne era accorto. mi fa prova, e succede pure a me Smile con stupore ci riprovo, e continua a succedere. cioè senza k te ne accorgi cadi all'indietro se fissi qualcosa x farla 'scomparire' devo dire che sta roba non è affatto male e la rifarò in breve come esperienza Smile e poi il sonno è bellissimo. ti addormenti subito e fai sogni pazzeschi (tipo benzidamina) e anche lucidi. ma non tutti. e il risveglio al mattino è davvero pesante, dormiresti x giorni Smile in rete ho letto che la chiamano la pianta della buonanotte. ok per il sonno, ma le cose che scompaiono? da cosa è provocato? c'è un modo per isolare questo alcaloide dal resto? magari x evitare di addormentarsi e magari godersi appieno le allucinazioni. qualcuno che abbia mai provato? o qualcuno che se ne intende? grazie a tutti Big Grin
  Répondre
#56
Sembra un effetto interessante, simpatico l'effetto delle cose che spariscono ma più che altro sono interessato dai sogni che si fanno sotto effetto di questa sostanza che hai estratto... Dimmi, il giorno dopo ricordavi qualcosa di ciò che avevi sognato? Tipo in una scala da 1 a 10 quanto ricordavi?
  Répondre
#57
da 1 a 10 piuomeno 6 Big Grin e stanotte ho ripreso dei sogni dell'altro ieri pensa!!!!! però sarei interessato a separare gli alcaloidi x non addormentarmi Big Grin
  Répondre
#58
..
E tutto quanto sotto il sole è in sintonia

Ma il sole è eclissato dalla luna.

ATTENZIONE! Nessuno dei miei post è frutto di fantasia e voglio incitare tutti gli esseri umani all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#59
da quanto ne so il papaverum rhoeas (ora è pieno, giusto ieri ne ho mangiato uno cosi perche non avevo niente da fare) contiene codeina, basse dosi di morfina, rhoedina e altri alcuni anche presenti nel papavero da oppio ma in proporzioni molto diverse.... quasi tutti sono sedativi sonniferi o dissociativi (se non mi sbaglio la codeina è un dissociativo come il destrometorfano) quell'effetto li delle cose che scompaiono è un processo psico fisico naturale degli esseri umani (e credo anche di altri animali) per il cuale se fissiamo a lungo una cosa con dei contorni precisi questa viene bilanciata dal nostro occhio in modo da non vederne piu i contorni e quindi vedere una palla per terra è come vedere il terreno un po deformato ma senza palla, questo probabilmente è stato accentuato da qualche alcaloide che magari ha interagito con la pressione del bulbo o qualcosa a lui correlato in modo da velocizzare questo processo... tipo a me capita spessissimo di essere a delle riunioni e di guardare il tipo che parla per una mezzoretta senza spostare lo sguardo e tutto a un tratto quello che ce in torno (pubblico colonne soffitto e la parete dietro il soggetto) si mischianoi in un grigio tutto uguale e io alla fine vede solo il tipo che parla in mezzo al grigio... poi se tolgo lo sguardo torna piu o meno normale ma appena quardo la stessa persona dopo un paio di secondi torna grigio... non so come si chiama ma è il nostro cervello che elimina i contrasti, ogni tanto su facebook si trovano post con immagini che ti dicono "fissa il puntino rosso e vedrai la famiglia simpson scomparire" e funziona con lo stesso principio....
ci sono due modi per viaggiare...
viaggiare conoscendo la meta precisa e avendo un perche,
viaggiare senza meta alla ricerca di un perche.
  Répondre
#60
non ho capito,hai frullato solo le capsule?
  Répondre


Sujets apparemment similaires...
Sujet Auteur Réponses Affichages Dernier message
  Papaver Somniferum ilgrinch 336 65,326 16/08/2015 22:28
Dernier message: Natur4l
  Papaver Setigerum angel10 12 3,646 23/04/2014 12:00
Dernier message: Karonte
  Glaucium flavum (Papavero giallo) sd&m 1 3,113 22/04/2012 23:12
Dernier message: flcl

Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)