• Moyenne : 0 (0 vote(s))
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
tortine: pf-tek
#1
mi serve sapere le proporzioni di patata e zucchero per un substrato con vermiculite e farina vi prego!
  Répondre
#2
io metto a bollire circa un litro di acqua (minerale di bottiglia - non di rubinetto che è piena di cloro) con una patata tagliata a cubetti e un cucchiaino di zucchero (ma lo zucchero potresti pure non metterlo, secondo me). Penso che più zuccheri semplici sono presenti più i batteri prosperano.
  Répondre
#3
Personalmente credo invece che sia lo zucchero a velocizzare il tutto.. una volta non lo misi.. e i tempi di incubazione aumentarono spaventosamente!!
"Fà Più Male L'Ignorante Che Parla Senza Sapere"
  Répondre
#4
Perdonate l'insicurezza del mio amico, ma se lascia l'impasto del substrato ben impachettato nei vasetti e sterilizza il giorno dopo succede qualcosa di non buono? Che magari il substrato si secca?
Thanx :wink:

E ancora.. se il substrato è troppo secco, c'è possibilità che un vaso non parta o parte e si ferma magari boh? :roll:
  Répondre
#5
puoi prepararli e sterilizzarli dopo una settimana, non cambia niente. Tanto una volta sterilizzato si distrugge. Magari non aspetterei troppo, tipo 2 settimane, così, per evitare muffe fastidiose.

Se il substrato è troppo secco, e suppongo si parli di substrato per colonizzazione, non per casing, sì, può esserci un notevole rallentamento della colonizzazione.
La comunità italiana si è spostata su psiconauti.net , unisciti a noi!
  Répondre
#6
conservalo in frigo.
se prima di sterilizzarlo puzza di acido, puoi buttarlo direttamente.
l'umidità in 2 giorni non cambia, ma a 30° la carica batterica cambia di molto.
  Répondre
#7
Grande angi! In frigo da sicurezza, ora speriamo..
3 parti di vermiculite 1 acqua 1 farina, acqua di patata con cucchiaio di sugar e sprizzettinino di bicarbonato di calcio..
che dio gliela mandi buona stavolta :!:

Vi terrò aggiornati :wink:

Jackjack a écrit :Grande angi!
E arimane per la prontezza pari merito ovviamente :wink:

Dieci giorni e ancora neanche un segno.. la tristezza sale Sad
  Répondre
#8
va la, 10 giorno non son tanti... aspetta ancora un po' prima di abbatterti =)
La comunità italiana si è spostata su psiconauti.net , unisciti a noi!
  Répondre
#9
19 giorni e ancora niente.. la vedo male per il mio compagno :roll:
  Répondre
#10
se ne annusiamo una e ci togliamo il dente?
  Répondre
#11
Cacchio angi :crybaby: :crybaby: :crybaby: :crybaby:
Ha annusato l'amico, ma non c'è ancora quell'odore brutto che già conosce da troppo tanto..
Lui tiene i vasi in una scatola sommersa fino a 3cm di acqua riscaldata a 29-30°, può essere che l'umidità dia fastidio ai vasetti?
C'è anche il rischio secchezza forse che alcune mi sembrano proprio aride cavolo :roll:
  Répondre
#12
mi sembra impossibile che in 20gg non si sia formato ne micelio, o muffa o batteri.
sto per fare solo supposizioni e siccome colonizzo tutto a temperatura ambiente (odio gli incubatori),,,non è che x caso il termometro e il termostato siano ''saltati'' contemporaneamente e si è cotto tutto?

come sono fatte le coperture dei vasi?
c'è un minimo di condensa dentro i vasi?

PS,,quanti giorni erano passati tra la preparazione del mix umido e la sua sterilizzazione?
  Répondre
#13
So che mi sgriderai ma sono ancora a vasetti di vetro e stagnola, condensa dentro i vasi neanche un po' e i vasetti sterilizzati erano stati lasciati lì una notte.. ecco si forse hanno avuto un giorno di caldo tipo 34 gradi perchè la testina del riscaldatore dell'acqua era uscita e non prendeva bene la temperatura.. a parte quello, boh :roll:
  Répondre
#14
macchè rimprovero :lol:
i motivi x cui può andare male sono pochi....
siringa di spore morte.
batteri, se c'è cattivo odore.
temperature di incubazione tali da uccidere il micelio.

in questo caso non c'è cattivo odore,,,ma il micelio non è partito, conosco solo il prataiolo che ha impiegato 60gg x colonizzare un vasetto piccolo.
metterei quei vasi in un angolo e ricomincerei con dei nuovi e se è necessario sterilizzare 2 lotti , fare anche il substrato il giorno stesso della sterilizzazione.

e butta l'incubatore,,anchi in inverno si trova un angolo con almeno 20°, preferisco aspettare una settimana in più piuttosto che rifare tutto :wink:
  Répondre
#15
Uhm quindi tu dici di fregarmene del riscaldamento evitando dubbie condense e scazzi vari che mal che vada ci mettono un po' di più? ma anche solo con poco più di venti gradi vengono in incubazione? potrebbe essere stato quei primi giorni della scaldatona.. forse anche più di 34° che quella era la temperatura a scatola aperta.. cazzooò Cry
  Répondre
#16
se guardi in giro nel forum, ho sempre sconsigliato gli incubatori.
primo,,, mi servirebbe un incubatore grande come il mio bagno 8)
secondo,,, quando si guastano i termostati, (chissà perchè :evil: ) lo fanno sempre in posizione ''acceso''.

una borsa da 3kg, a 22° impiega 30/35gg ,mi va più che bene,,,e non mi devo preoccupare di guardare la temperatura tutti i giorni.
Citation :.. forse anche più di 34° che quella era la temperatura a scatola aperta..
quella era la temperatura dell'aria,,,,chissà l'interno dei vasi.

a volte ho risterilizzato delle borse andate storte e poi inoculate con pleurotus e hanno colonizzato completamente,,,ma l'ostreatus si sa che si mangia anche le macchie di muffa verde.
se i tuoi vasi non puzzano potresti fare la stessa cosa, ovviamente dopo aver preparato un nuovo set di vasi, di riserva.
  Répondre
#17
Angi a écrit :una borsa da 3kg
Tipo un sacco?
  Répondre
#18
tipo queste....http://funghi.forumup.it/viewtopic.php? ... rum=funghi
o questa sotto di miglio e segatura inoculata con ''Hericium erinaceus''.

[Image: anki9.jpg]
  Répondre
#19
salve ragazzi un saluto a tutti , è il mio primo post Smile
mi sto cimentando come prima esperienza in un kit Mycomate fast fungi , metodo culture vial ,
volevo sapere se con le tortine ricavate da questo metodo potevo applicare il dunk e roll .o volendo se potevo usare la tecnica del casing , le tortine sono di farina di riso e vermiculite , ci sono problemi se le sbriciolo ? poi avevo un altra questione , nella mia stanza ci sono 29,4 C° temperatura ambiente e scende sino a 27 C nell'armadio solo quando sto con l'aria condiz accesa,) pochissime ore sto a casa con l'aria accesa, quindi calcolate che sia la notte che la maggior parte della giornata la temp sale sino a 29) penso che per la colonizzazione andrà lo stesso bene , il mio dubbio era, ... per la fruttificazione questa temperatura com'è? che mi consigliate ?
ancora un saluto a tutti da un vostro nuovo amico Rolleyes
  Répondre
#20
xpeppo78x a écrit :salve ragazzi un saluto a tutti , è il mio primo post Smile
:!: prima di fare domande vai a presentarti nell'apposita sezione :!: (intanto ti rispondo sulla fiducia.. :wink: )

xpeppo78x a écrit :mi sto cimentando come prima esperienza in un kit Mycomate fast fungi , metodo culture vial
spiegaci meglio che tipo di kit è,, 'culture vial' dovrebbe essere una fialetta di LC (coltura liquida) se non sbaglio..

xpeppo78x a écrit :poi avevo un altra questione , nella mia stanza ci sono 29,4 C° temperatura ambiente e scende sino a 27 C nell'armadio solo quando sto con l'aria condiz accesa,) pochissime ore sto a casa con l'aria accesa, quindi calcolate che sia la notte che la maggior parte della giornata la temp sale sino a 29) penso che per la colonizzazione andrà lo stesso bene , il mio dubbio era, ... per la fruttificazione questa temperatura com'è? che mi consigliate ?
29-29.5°C per colonizzare è perfetto ma per fruttificare è un po' troppo alta, credo rischi un'overlay,, gia con 27°, se sono cubensis, sei un po' al limite... ma non dovrebbe darti problemi...
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#21
mi sono presentato sorry :oops:
si il kit è con la fialetta di culture vial le spore sempre vial ,sono golden Teacher.,
be per la fruttificazione proverò a mettere una bottiglia di ghiaccio e vedo se si abbassa di qualche grado la temp....magari cambiandola un paio di volte al giorno come consigliava uno in un altro post che ho letto qua.
la temp sarebbe tra i 22 e i 26 c° giusto....se oscilla un pò tra 22 e 26 non succede nulla ? speriamo bene....
Ma le tortine di riso allora si possono sbriciolare , per fare casing?
  Répondre
#22
xpeppo78x a écrit :mi sono presentato sorry :oops:
tranquillo.. :wink: .

xpeppo78x a écrit :se oscilla un pò tra 22 e 26 non succede nulla ?
dovrebbe andar bene..

xpeppo78x a écrit :Ma le tortine di riso allora si possono sbriciolare , per fare casing?
si, potresti farlo ma se è il primo esperimento te lo sconsiglio, con le tortine avrai sicuramente meno preoccupazioni... e comunque in linea di massima farina-vermiculite non è il massimo per il casing..

immagino che tu voglia tali informazioni a solo scopo conoscitivo. comunque tanto per la cronaca ti ricordo che coltivare specie psilocibiniche è reato penale in italia.
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#23
la temperatura temo sia un po' altina per la fruttificazione... al limite utilizzare bottiglie con ghiaccio nel terrario può aiutare ad abbassare.

[SIZE=4]
Citation :immagino che tu voglia tali informazioni a solo scopo conoscitivo. comunque tanto per la cronaca ti ricordo che coltivare specie psilocibiniche è reato penale in italia.


A parte i panaelous azurescens *coff coff*[/SIZE]
La comunità italiana si è spostata su psiconauti.net , unisciti a noi!
  Répondre
#24
Arimane ma che minchia c'è scritto li sotto? ... Big Grin .

comunque per i cubensis il range è 21-26.. quindi sui 22-26 va bene....
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#25
potreste per favore chiarirmi le idee su questo tipo di substrato?
dove trovo tutti i materiali per farlo le dosi un sostituto più facile da trovare della farina integrale di riso?
si può usare anche il normalissimo riso macinato?
grazie in anticipo
  Répondre
#26
Credo che la farina di riso, non sia altro che il riso macinato(almeno il mio amico ha usato quello). Comunque è importante che il riso sia integrale e biologico. Per la vermiculite io l'ho trovata da "leroy merlin"
  Répondre
#27
la vermiculite la trovi al consorzio. comunque puoi comprarle entrambe online..
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#28
Se preferisci fare casing invece delle tortine, i chicchi di segale si trovano supereasy in qualsiasi negozio di alimenti biologici
  Répondre
#29
bene quindi il normale riso non è possibile utilizzarlo, la vermiculite va bene quella che vendono nei negozi di animali?
  Répondre
#30
va bene qualsiasi tipo di riso basta che sia integrale e biologico, lo macini ed ecco la farina...
la vermiculite se non ha additivi particolari va bene..

triptamina a écrit :Se preferisci fare casing invece delle tortine, i chicchi di segale si trovano supereasy in qualsiasi negozio di alimenti biologici
se sei proprio alle prime armi le prime volte fai le tortine.. quando sei un po' più tranquillo provi a fare i casing.. poi, ovvio, fai come vuoi ma, come tutte le cose, per gradi è più facile imparare...
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre


Sujets apparemment similaires...
Sujet Auteur Réponses Affichages Dernier message
  Tortine ricaricabili!!! Cri 4 1,741 29/06/2012 18:47
Dernier message: aryaman

Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)