• Moyenne : 0 (0 vote(s))
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ayahuasca
#31
arimane a écrit :IM non prenderei nulla, doloroso e deve essere tutto purissimo.

Ayahuasca per via rettale onestamente non saprei come... clisterone? =D

Quando ho tempo faccio una ricerca che ora sono al lavoro a far finta di lavorare ...... e vedo se ci sono testimonianze
  Répondre
#32
bisognerebbe informarsi.. sicuramente non come prima esperienza...
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#33
la solfo adenosil metionina è un percosure endogeno quindi lo produciamo di nostro...

la dopamina ad esempio è una diammina.... l'istamina e la tiramina (vino, formaggi, salumi, inscatolati, ecc..) si trovano negi alimenti e vengono prodotte endogenamente dalla decarbossilazione e dalla ammminazione di alcuni aminoacidi (istidina, tirosina, ecc..) le xeantine sono i lignani e le similamfetamine più comuni e non (cafffenia, theiina, cocaina, sinefrina, efedrna, ecc...)

Il ph lo si misura con facilità utilizzando una semplice cartina torna sole, cmq 4 di ph si dovrebbe raggiungere con 2-4 parti di 10 di succo di limone e le restanti parti di dieci di acqua

l'evaporazione finale è meglio farla mettendo la pentola al sole secondo me...

la temperatura di cottura indicata sopra 70° è corretta

più lavaggi è sicuramnte meglio, poiché più il rapporto tra soluto e solvente diminuisce meno vorte diventa la solubilità del soluto
  Répondre
#34
Grazie mille Jike per tutte le delucidazioni e per la pazienza

Poi magari vi chiedderò ancora prima della preparazione.
Per ora inizio a procurami tutto :-P

mr_terrorman a écrit :bisognerebbe informarsi.. sicuramente non come prima esperienza...

Mi sa che hai ragione. Ho cercato ma non ho trovato molto. La prima volta proverò orale sicuramene. Invece ho a casa un pò di DPT e su quello quasi mi è venuta la voglia di provare che ho letto che il DMT puro estratto per via rettale ha la stessa intensità che fumato e dura di più.....


Appena avrò fatto posterò l'esperienza
  Répondre
#35
pistolone a écrit :ho letto che il DMT puro estratto per via rettale ha la stessa intensità che fumato e dura di più.....

Sempre nelle memorie di Lucrezia Borgia, ho letto che non è proprio così.
150 mg di DMT pura per via rettale hanno fatto pochissimissimo, quasi niente... soprattutto se paragonati a cosa può fare una dose del genere assunta per altre vie.
Se parliamo di DMT pura e non di ayahuasca, l'intensità tra l'assunzione dei vapori e quella rettale non sono minimamente paragonabili, a parità di peso. L'unica cosa che aumenta è la durata.
  Répondre
#36
manusha a écrit :
pistolone a écrit :ho letto che il DMT puro estratto per via rettale ha la stessa intensità che fumato e dura di più.....

Sempre nelle memorie di Lucrezia Borgia, ho letto che non è proprio così.
150 mg di DMT pura per via rettale hanno fatto pochissimissimo, quasi niente... soprattutto se paragonati a cosa può fare una dose del genere assunta per altre vie.
Se parliamo di DMT pura e non di ayahuasca, l'intensità tra l'assunzione dei vapori e quella rettale non sono minimamente paragonabili, a parità di peso. L'unica cosa che aumenta è la durata.

io ho letto questo post e altri 2 o 3 post simili: http://www.drugs-forum.com/forum/showpo ... stcount=17
comunque magari provo con il DPT. Non credo che teneterò mai un'estrazione di DMT per fare la prova perchè se mi becca la mia ragazza a giocare al piccolo chimico (io ho zero esperienza) in casa cercando di estrarre cose illegali sono un uomo morto
  Répondre
#37
dubbio e richiesta di pareri conseguente:

una volta preparata la miscela contenete il dmt (in teoria la seconda broda che si dovrebbe bere), volendo ottenere i cristalli per completa evaporazione di tutta l'acqua abbiamo tre strade:

1) usata anche dagli stregoni amazzoni: mettere la miscela in una bacinella e lasciarla per tre giorni al sole... (decisamente poco pratica)

2) mettere la broda in una pentola e rimettere sopra fiamma bassa, lasciando che evapori tutta nel giro di 2-3 ore (pratica ma pallosa e dispendiosa)

3) far diventare rovente una padella antiaderente con il piatto molto grande e versare poco alla volta la broda senza far coprire mai tutto il fondo; ci si impiegherebbero al max 2 min perchè il tempo di evaporazione è quasi immediato, però la broda entrerebbe in contatto con una superficie avente temperatura elevatissima e i cristalli che irmarrebbero sul fondo sarebbero a contatto con una superficie rovente... (molto pratica ma forse pericolosa per la qualità dei cristalli perchè rischierebbe di rompere la molecola di dmt)

la domanda è questa: il terzo metodo secondo voi rovinerebbe la qualità del dmt che estrarremmo alla fine? qualcuno sa qual'è la temperatura massima che possono sopportare i cristalli di dmt senza perdere le loro proprietà?
  Répondre
#38
Ciao a tutti, sapete qual e' la ricetta dell'ayahuasca e le dosi per persona? Grazie mille e scusate per il disturbo! Rolleyes



EDIT di Arimane: unisco i due topic perché trattano la stessa cosa.
Mi chiamano drogato perché mi faccio le canne, ma non sanno invece che la vera droga è la crudeltà dell'uomo.
  Répondre
#39
ciao Pachanoi,, leggiti tutto il topic dopodichè, se avrai ancora domande, saremo tutti qui per risolvere i tuoi dubbi.
io,se fossi Dio, preferirei il secolo passato,, se fossi Dio, rimpiangerei il furore antico: dove si odiava, e poi si amava... e si ammazzava il nemico.
  Répondre
#40
mi sto informando dove come quando fare in europa ove sia ovviamente legale un'esperienza con mama aya .
per mia costituzione rifiuto tutte quelle cose che possano essere riconducibili a presunti maestri o a presunte chiese , anche se questi dovessero godere dell'ufficializzazione dello stato .
è quindi inutile parlare con me di prodotti preconfezionati , ma cerco un contatto con un uomo medicina .
qualcuno ne sa qualcosa ?
  Répondre
#41
Temo l'ayahuasca sia illegale in tutta Europa.


Non ho ben chiaro il rifiuto di ogni presunto maestro e la ricerca, in contemporanea, di un uomo di Medicina.

EDIT: ovviamente intendo l'Ayahusca contenente anche DMT, quelle di sole piante contenenti b-carboline non sono legalmente un problema da nessuna parte.
La comunità italiana si è spostata su psiconauti.net , unisciti a noi!
  Répondre
#42
semplicemente non intendo riferirmi ad una chiesa come il santo daime o a qualcuno che abbia un leader o qualcuno che si atteggi a tale ruolo, a guida per le moltitudini, io non sono la moltitudine. il maestro non ha bisogno di affermare superiorità.
a me sembra di aver visto in giro che vi sono dei curanderos che vengono in europa appositamente per esercitare la loro personale conoscenza in merito, e sull'onda del santo daime che si fa ormai in mezza europa, ritenevo non vi fossero problemi.
poi non so una cosa: il santo daime usa una pianta sola?
direi che è chiaro che sono almeno due piante ...
  Répondre
#43
Non conosco dettagliatamente la ricetta del Santo Daime, ma so che usa almeno psychotria viridis a caapi (non usa Mimosa, che io sappia).

Citation :a me sembra di aver visto in giro che vi sono dei curanderos che vengono in europa appositamente per esercitare la loro personale conoscenza in merito, e sull'onda del santo daime che si fa ormai in mezza europa, ritenevo non vi fossero problemi.

Lo fanno più o meno clandestinamente, in genere le autorità si interessano poco a queste cose... se uno organizza qualcosa e per passaparola raduna una decina di persone, per dire, non è problematico di solito.


Riguardo il Maestro, capisco la posizione ma, se accetti un consiglio dato proprio per sincerità, stai attento. Tra le moltitudini, nelle chiese, con maestri grossi, sai che magari hanno poco da insegnarti (se tu trovi sia così), quindi puoi partire già con l'idea di ricavare in mezzo al non interessante un tuo angolino personale, cercando di prendere il meglio. Parti già protetto, ecco, mentre ci sono tanti maestri la cui posizione è meno chiara, "uomini di Medicina" che poi chissà chi o cosa sono, che hanno il danno aggiunto del fatto che non sai se fidarti o no, mentre se parti che non ti fidi alla base magari sei più tranquillo, ecco.
La comunità italiana si è spostata su psiconauti.net , unisciti a noi!
  Répondre
#44
certo, io una volta ho comprato dei libri filosoficamente opposti al mio pensare proprio per capire entrmbi i punti di vista e per prendere quindi al meglio le mie decisioni. oggi devo stare solo attento a tutti i mistificatori, a tutti coloro per i quali è solo una sporca faccenda di soldi.
credo di aver visto su un sito che ritengo ufficiale in olanda, che sono pianificati incontri con ayahuasca in olanda stessa, in irlanda, in germania e non ricordo dove. tutte però riferibili ad un qualunque daime, però è scritto che all'occasione si potrà parlare con un curandero e fare un percorso diverso.
io ho in mente quando ho fatto iboga con l'uomo medicina che è venuto su direttamente dall'africa.
è chiaro che non sarà mai la stessa cosa che andare in mezzo alla foresta, ma si fa anche sempre quello che si può nel migliore dei modi.
e come diceva una volta una pubblicità, - la fiducia è una cosa seria, e si da alle cose serie -,
  Répondre
#45
https://www.dmt-nexus.me/forum/default.aspx?g=posts&t=31699 Chimica dell'ayahuasca preparata tradizionalmente per quanto concerne la parte MAO
Sarebbe interessante confrontare le varie ricette tradizionali se si trovano...

Ecco il papiro citato per primo nel topic:


Ecco delle ricette: https://www.dmt-nexus.me/forum/default.a...ts&t=31146
  Répondre
#46
una fonte di dmt potrebbe essere l'arundo donax?
e per mao-i la passiflora va bene?

(ovviamente a scopo informativo)
  Répondre
#47
Se ne è parlato a lungo dell'arundo donax (http://www.psychonaut.com/piante/35803-a...donax.html), specie per quel che riguarda la tossicità della gramina, che rende la canna comune difficilmente utilizzabile (purtroppo, vista la facile reperibilità)
- Realtà, realtà sei tu? -
- Moff, DOVE CAZZO SEI STATO?!?! -
  Répondre
#48
vorrei provare questa magica sostanza, solo che prima di farlo vorrei informarmi un po' meglio, qualcuno mi può consigliare un link o un libro sull'ayahuasca, che spieghi un po' come va usata, i vari rituali da seguire, prima durante e dopo l'esperienza, i poteri curativi che gli si attribuiscono e tutto quello che c'è da sapere...
  Répondre
#49
con a disposizione mimosa hostilis, ruta siriana e pochissimo tempo ai fornelli sapreste indicarmi una buona ricetta?
Heart
  Répondre
#50
pozzo, ascolta uno che ne sa un pochino piu' di te... Lascia stare! Da come scrivi, non sembri ancora pronto per un'esperienza del genere!

Dici pochissimo tempo? L'ayahuasca va preparata con rispetto, e lo stesso vale per l'ambiente in cui la si assume! Non e' una cosa da fare di nascosto nella casa dei propri genitori!

Ti sei informato sui MAO-inibitori? Sai quali sono le controindicazioni? Hai intenzione di fare una dieta? Ci sara' un sitter in grado di gestire una situazione del genere? E sei al corrente dell'effetto lassativo/emetico?

Perche' non inizi a sperimentare con delle piccole dosi di funghi o di LSD?
"But how can the one liberate the many? By first liberating his own being. He does this not by elevating himself, but by lowering himself. He lowers himself to that which is simple, modest, true; integrating it into himself, he becomes a master of simplicity, modesty, truth. Completely emancipated from his former false life, he discovers his original pure nature, which is the pure nature of the universe. Freely and spontaneously releasing his divine energy, he constantly transcends complicated situations and draws everything around him back into an integral oneness. Because he is a living divinity, when he acts, the universe acts." Lao Tzu

"It’s too early for a science. What we need now are the diaries of explorers. We need many diaries of many explorers so we can begin to get a feeling for the territory." T. McKenna

"The man who dies before he dies, does not die when he dies." A. a Sancta Clara


ATTENZIONE! Tutti i miei post sono scritti a puro titolo informativo e non vogliono incitare in alcun modo all'utilizzo di sostanze stupefacenti e/o psicotrope!
  Répondre
#51
Monad a écrit :pozzo, ascolta uno che ne sa un pochino piu' di te... Lascia stare! Da come scrivi, non sembri ancora pronto per un'esperienza del genere!

Dici pochissimo tempo? L'ayahuasca va preparata con rispetto, e lo stesso vale per l'ambiente in cui la si assume! Non e' una cosa da fare di nascosto nella casa dei propri genitori!

Ti sei informato sui MAO-inibitori? Sai quali sono le controindicazioni? Hai intenzione di fare una dieta? Ci sara' un sitter in grado di gestire una situazione del genere? E sei al corrente dell'effetto lassativo/emetico?

Perche' non inizi a sperimentare con delle piccole dosi di funghi o di LSD?
pvt che non intasiamo un forum così bello
  Répondre
#52
https://www.dmt-nexus.me/forum/default.a...ts&t=31146

ANAHUASCA RECIPES
As with traditional ayahuasca, most ayahuasca analogs have a thoroughly disgusting taste and are therefore generally difficult to force down (because they are forced up again from below). Chewing sliced ginger (Zingiber officinale) can help counteract the often repulsive taste (DeKorne 1994, 98*).
The following recipes are formulated to yield a single dose.
Classic Ayahuasca Analog

25 g Psychotria viridis leaves, dried and ground
3 g Peganum harmala seeds, crushed
Juice of one lemon
Enough water to boil all the ingredients (approximately 200–350 ml)

Place all the ingredients in a steel pot.
Slowly bring to a boil, then boil rapidly for two to three minutes.
Reduce the heat and simmer for approximately five more minutes.
Pour off the decoction.
Add some water to the herbs remaining in the pot and boil again.
Pour the first decoction back into the pot.
After a while, pour out the liquid once more.
Add fresh water to the remaining herbs and bring to a boil again.
Remove the plant remnants and compost them, if possible.
Mix together the three extracts.
Carefully heat the mixture to reduce the total volume. The tea should be drunk as fresh as possible (allow to cool first), although it can be stored in the refrigerator for a few days. The effects begin about forty-five minutes
after ingestion. The visionary phase lasts about an hour.
Video/Audio embedding in signatures is disabled. To enter the URL as link, please use the "amoff" MyCode. URL
  Répondre
#53
Ho letto pareri discordanti riguardo alla quantità di semi di Peganum Harmala da assumere per poter beneficiare dei MAO inibitori. 2g potrebbero essere sufficienti o consigliate 3g?
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
  Répondre
#54
jike a écrit :ti do dei dosaggi ma la cosa è discutibile... perchè è tutto soggettivo

15 grammi di bollito di peganum harmala in acqua 9/10 e succo di limone 1/10; il tempo con precisione non so dirtelo, ma dovrebbe essere di circa 40min - ci sono ipotesi molto contrastanti..

dopo mezzora, 10g di mimosa hostilis 60mg (esperienza di media intensità), 15 g (esperienza intensa) 90mg, 20 g 120mg (pericoloso)

il trip dura più o meno 2,5-4 ore, i primi 40 min circa entrri nel trip, nell'oretta finale esci...

molto probabilmente vomiterai... ma non ti opporre al vomito! (molto interessante la storia del bianco d'uovo per evitare il disgusto)

non combinare ad altri drugs; assumi a stomaco vuoto; tieniti al fianco un amico esperto per i primi viaggi - l'amico deve essere lucido -; tieni a portata di mano un bicchierone d'acqua con tanto tanto fruttosio, che nel caso in cui prendessi male il viaggio con quallo in 10 min sei fuori;

Per 56-72 ore successive evita di mangiare cibi che contengono monoammine e diammine - istamina, tiramina, feniletilamina, ecc... evita anche le zeaxantine - theina, caffeina, sinefrina, ecc... e naturalmente tutti i drugs anfetaminici o similamfetaminici, se usi farmaci antidepressivi non puoi usare l'aya, mmmmmmh, mi sa che basta...


P.S. raga rimane inpiedi il mio dubbio sull'estrazione...

albume e fruttosio.. ok

ma non ho capito per l'alcol, quanto influisce con la syrian rue.

Morlok, puoi rispondere solo tu, provando.

per me sono indeciso.. 3 o 3,5 mi informo un po' perchè non vorrei ndare in bianco ma neanche star male, soffro precchio la nausea con le altre sostanze (quelle che la provocano..)

come diceva Monad è un rito impegnativo nella preparazione e nella celebrazione, ma anche se ti ci vuoi sballare come uno stolto pagano.. bisogna usare la testa, digiunare 12 ore prima e dopo, o tenere a portata di mano SOLO cibi che non interferiscono.
leggevo di 8 ore di durata.. ma si parla anche di 3-4.. il fruttosio comunque, sembra utile in quei casi d'emergenza, imprevisti..che devi tornare lucidissimo in breve tempo..

nel dubbio, (pare una pubblicità ma non è .. Smile ) a Jesi c'è una "comunità" del Santo Daime e si può celebrare il rito con persone esperte, credo si molto meglio che bollire semi e radici e poi buttarsi a letto, o su un prato. credo..


Ho in seguito rivolto l'attenzione agli analoghi dell'ayahuasca - bevande preparate da fonti non-tradizionali di entrambe le B-carboline e la DMT. Poiché i semi di Peganum harmala contengono circa 10 volte più B-carboline dei rami di [I]Banisteriopsis, e poiché questi semi sono ottenibili legalmente per via commerciale (nelle drogherie del Medio Oriente, sotto il nome di [I]esphand, per 'uso come incenso; o da fornitori di piante quali ...[I]of the jungle), essi formano una base perfetta per gli analoghi dell'ayahuasca. D'altra parte, ci sono più dì 60 piante che contengono B-carboline MAO-inibitrici (Ott, 1994).

[/I][/I][/I]http://www.autistici.org/mirrors/www.psi...huasca.htm


Dall’analisi fitochimica delle due specie, risulta come il contenuto medio di principi attivi sia il seguente: 1) Psychotria viridis: DMT pari a 7,50mg/g peso secco della pianta; 2) Banisteriopsis caapi: armina, 4,83 mg/g peso secco della pianta; armalina, 0,46 mg/g pesosecco della pianta; tetraidroarmina, 1,00 mg/g peso secco della pianta(1).

Dall’analisi di 29 decotti preparati secondo le ricette tradizionali indigene, invece, sono state ricavate le seguenti concentrazioni medie di principi attivi: DMT, 2,09±3,43mg/ml; armina, 4,95±5,91 mg/ml; armalina 0,23±0,27 mg/ml; tetraidroarmina 4,71±6,01 mg/ml.

Il rapporto medio tetraidroarmina/armina nei decotti è vicino all’unità, mentre negli estratti puri delle piante è pari a 1:5. Non è chiaro se tale discrepanza sia da attribuire alla riduzione dell’armina e dell’armalina a tetraidroarmina durante la preparazione dei decotti in ambiente naturalmente acido, o se, semplicemente, la tetraidroarmina è più stabile al calore rispetto agli altri due alcaloidi(2).

In un lavoro sperimentale condotto sull’uomo è stato stabilito che la dose soglia per il manifestarsi dell’effetto psichedelico deriva dalla contemporanea assunzione per via orale di 120 mg di armina (espresso come base libera; 1,5 mg/Kg) e 30 mg di DMT
(concentrazione pari a circa 0,3-0,4 mg/Kg)

Nel medesimo lavoro è inoltre riportato come i MAO inibitori rendano la DMT e le altre triptamine attive quando assunte oralmente, ma, al contrario, rendono gli effetti delle medesime sostanze meno potenti quando assunti per altre vie di somministrazione. I MAO inibitori, in buona sostanza, agirebbero come attivatori, ma non come potenziatori degli effetti delle triptamine(9)
.

http://www.iss.it/binary/ofad/cont/smart...288091.pdf
Video/Audio embedding in signatures is disabled. To enter the URL as link, please use the "amoff" MyCode. URL
  Répondre
#55
Mi sa che non ho capito. Mi stai dicendo di prendere lasyrian Rue e alcool?
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
  Répondre
#56
no, io non dico a nessuno di prendere niente.


qua il problema non è vomitare...si rischia l'ischemia, informati bene se vuoi arrivare a 102 anni pure tu, non stare a sentire il primo che passa.
Video/Audio embedding in signatures is disabled. To enter the URL as link, please use the "amoff" MyCode. URL
  Répondre
#57
era sarcasmo il mio ovviamente..... alcool + IMAO = :retard:Confusednakeman:
Non capisco perchè non si debba resistere al vomito, ma il decotto andando fuori dallo stomaco non perde di efficacia? Oppure se si é arrivati a quel punto il corpo ha già assimilato il tutto?
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
  Répondre
#58
penso prchè (mi è capitato altrove..) tanto prima o poi vomiti, e poi stai meglio, quindi prima lo fai meglio è.

scusa ma non avevo capito io... perchè appunto era tutto un quote, il mio era un dubbio.. visto che per me la normalità è bere, e direi che in 20 anni il corpo si è più che abituato a questa normalità, quanto rischio a prendere maoi se ho bevuto.

chiaro che vomitare entro la prima ora è a rischio spreco.. ma dopo penso che ormai ha fatto effetto
Video/Audio embedding in signatures is disabled. To enter the URL as link, please use the "amoff" MyCode. URL
  Répondre
#59
oldbrand7 a écrit :penso prchè (mi è capitato altrove..) tanto prima o poi vomiti, e poi stai meglio, quindi prima lo fai meglio è.

scusa ma non avevo capito io... perchè appunto era tutto un quote, il mio era un dubbio.. visto che per me la normalità è bere, e direi che in 20 anni il corpo si è più che abituato a questa normalità, quanto rischio a prendere maoi se ho bevuto.

chiaro che vomitare entro la prima ora è a rischio spreco.. ma dopo penso che ormai ha fatto effetto

Non per polemizzare ma solo una precisione tecnica per chi legge. Avevo letto in giro che per quanto riguarda il vomito bisognerebbe resistere 90 minuti (indipendentemente dalla sostanza), quindi 1 ora e mezza sarebbe decisamente meglio :yawinkle:


Questa sarebbe la prossima esperienza che vorrei affrontare. Sto aspettando il momento giusto, è molto impegnativa come cosa, non mangiare, essere a proprio agio al 100%, avere a disposizione alcune ore, averne voglia. Entro una decina di giorni forse mi deciderò.
Di sicuro è un'enteogeno che richiede più sforzo di altri

PS ah si una domanda, come fonte "rinnovabile" di MAO si potrebbe usare la Ruta Siriaca ma come fonte rinnovabile di DMT cosa si potrebbe usare? Nel senso che non voglio usare la radice di una pianta perchè sarebbe un utilizzo "oneshot".
La corteccia di una mimosa sarebbe utilizzabile nel tempo per esempio? Altri consigli?
La gente vede la pazzia nella mia colorata vivacità e non vede la follia nella loro noiosa normalità
  Répondre
#60
Morlok a écrit :Non per polemizzare ma solo una precisione tecnica per chi legge. Avevo letto in giro che per quanto riguarda il vomito bisognerebbe resistere 90 minuti (indipendentemente dalla sostanza), quindi 1 ora e mezza sarebbe decisamente meglio :yawinkle:


Questa sarebbe la prossima esperienza che vorrei affrontare. Sto aspettando il momento giusto, è molto impegnativa come cosa, non mangiare, essere a proprio agio al 100%, avere a disposizione alcune ore, averne voglia. Entro una decina di giorni forse mi deciderò.
Di sicuro è un'enteogeno che richiede più sforzo di altri

PS ah si una domanda, come fonte "rinnovabile" di MAO si potrebbe usare la Ruta Siriaca ma come fonte rinnovabile di DMT cosa si potrebbe usare? Nel senso che non voglio usare la radice di una pianta perchè sarebbe un utilizzo "oneshot".
La corteccia di una mimosa sarebbe utilizzabile nel tempo per esempio? Altri consigli?
l'originale psychotria viridis? il dmt si prende dalle foglie, però parlo da ignorante magari produce troppo lentamente
La sezione italiana del forum si è spostata all'indirizzo http://forum.psiconauti.net/
  Répondre


Atteindre :


Utilisateur(s) parcourant ce sujet : 1 visiteur(s)